I diplomatici ribelli pronti a firmare la condanna di Trump

L'amministrazione Trump replica alle indiscrezioni: "Potete anche andarvene"

I diplomatici ribelli pronti a firmare la condanna di Trump

Non c'è soltanto Barack Obama a criticare pesantemente il decreto con cui l'amministrazione Trump ha fermato gli ingressi da sette Stati a maggioranza islamica. Secondo indiscezioni raccolte dalla Abc il malcontento circolerebbe infatti anche tra i diplomatici americani.

Sarebbero decine le persone pronte a firmare un documento di condanna delle politiche della nuova amministrazione, per mostrare il loro dissenso in maniera palese. Una prima bozza, vista dall'emittente recita: "Questo bando non raggiungerà il suo scopo di proteggere gli americani da attacchi terroristici" ma "inasprirà immediatamente le relazioni" con quei Paesi.

Dalla firma del decreto già Iran e Iraq hanno annunciato misure di reciprocità per i cittadini statunitensi e la diplomazia ricorda come "data la quasi totale assenza di attacchi terroristici in anni recenti" da parte di persone provviste di visto, il decreto - a loro avviso - punisca le persone sbagliate.

Netta la reazione dell'amministrazione. "O rispettate il programma o potete anche andare via".

Commenti