Nyt: lo staff di Trump ha tolto al candidato la password per twittare

Secondo il New York Times lo staff di Trump avrebbe tolto al candidato repubblicano la password per poter twittare liberamente. Obama lo prende in giro: "Se non sa controllare Twitter figuriamoci i codici nucleari"

Nyt: lo staff di Trump ha tolto al candidato la password per twittare

Non ci sono ancora conferme e può darsi che la notizia sia del tutto infondata, diffusa ad arte per danneggiare il candidato repubblicano. Ma vediamo subito di cosa si tratta: il New York Times scrive che lo staff di Trump, in queste fasi finali e decisive di campagna elettorale, ha tolto al candidato la possibilità di pubblicare direttamente e senza controlli i tweet, che spesso sono stati una delle sue armi d'attacco più importanti, ma che in molti casi gli hanno creato non pochi problemi.

Subito Barack Obama ne ha approfittato per attaccare Trump: "Se qualcuno non sa controllare il suo account di Twitter, figuratevi se può controllare i codici nucleari". Il presidente lo ha detto in un comizio la notte scorsa in Florida. "In questi ultimi giorni, visto che si fidano così poco del suo autocontrollo, hanno detto: 'gli togliamo Twitter' - ha detto Obama suscitando le risate del pubblico - se qualcuno comincia a scrivere tweet alle tre del mattino perché Saturday Night Live ti ha fatto la parodia, allora non può gestire i codici nucleari".

Secondo il Times, l'account Twitter di Trump è stato "commissariato" dallo staff del candidato repubblicano, che pubblica i messaggi senza neanche consultarlo. Ed in effetti negli ultimi giorni, i tweet del magnate appaiono più controllati del solito.

Commenti

Commenta anche tu
Grazie per il tuo commento