"Informato sullo scandalo Epstein". Altri guai per il figlio della Regina

Gli inquirenti vorrebbero sentire il principe Andrew come persona informata sui fatti in merito al caso del finanziere statunitense

"Informato sullo scandalo Epstein". Altri guai per il figlio della Regina

Il principe Andrew potrebbe essere presto sentito dagli investigatori americani, che lo considerano una persona d'interesse per portare avanti le indagini. La figura del figlio della regina Elisabetta II sta assumendo un'importanza crescente nella vicenda che coinvolge direttamente il finanziere statunitense Jeffrey Epstein. Lo riferisce l'agenzia Reuters, citando fonti vicine agli inquirenti.

In particolare, l'interesse degli investigatori nei confronti del principe Andrew sarebbe orientato a conoscere i dettagli della loro amicizia nell'ottica di ampliare l'indagine sull'esistenza di possibili co-cospiratori. Sempre secondo la persona anonima che ha conferito con l'agenzia Reuters, la figura del duca di York potrebbe passare dall'essere quella di una persona d'interesse per le indagine all'essere testimone. Il momento è ora molto delicato e la volontà di interrogare il principe si inserisce un contesto ben più complesso.

Già nel 2020, i pubblici ministeri avevano dichiarato che il principe Andrew aveva "cercato di presentarsi falsamente al pubblico come desideroso e disposto a collaborare". Le sue parole, però, non avevano trovato riscontro nei fatti, dal momento che il duca di York non si è mai finora presentato davanti agli inquirenti per rilasciare dichiarazioni spontanee in merito alla sua conoscenza, approfondita o meno, con Jeffrey Epstein. Anzi, pare abbia rifiutato in più di un'occasione di parlare con gli investigatori. I presupposti affinché il principe Andrea si presenti per un'interrogatorio ci sono tutti ma, come ha ammesso la stessa fonte, se mai dovesse accadere non sarebbe a stretto giro.

"Sembra che non voglia parlare con noi", ha detto la persona sentita dall'agenzia Reuters. Al momento dalle parti del duca di York il suo entourage si rifiuta di commentare le indiscrezioni trapelate sulla stampa. Le voci di corridoio che si stanno susseguendo in questi giorni arrivano dopo la denuncia di Virginia Giuffrè nei confronti del principe Andrew, che stando al suo racconto l'avrebbe spinta ad avere rapporti sessuali con Jeffrey Epstein nella casa di Ghislaine Maxwell, che intanto è in attesa del processo con l'accusa di aver adescato adolescenti per il finanziare tra il 1994 e il 2004.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti