Sgarbo di Bush a Trump: "Ho votato scheda bianca"

L'ex presidente Bush e la moglie Laura si sono astenuti votando scheda bianca. Trump: "Una decisione triste"

Sgarbo di Bush a Trump: "Ho votato scheda bianca"

Uno sgarbo annunciato, uno schiaffo che fa male e rischia di dividere i repubblicani. L'ex presidente degli Stati Uniti George W. Bush e la moglie Laura ci hanno tenuto, infatti, a dire pubblicamente che non hanno votato Donald Trump. Si sono astenuti consegnando scheda bianca.

Il portavoce dell'ex presidente repubblicano Freddy Ford ha smentito quanto riportato da Rush Limbaugh, il conduttore radiofonico ultraconservatore, secondo cui Bush ha votato per la democratica per non votare per Trump. "Rush Limbaugh si è sbagliato e si deve scusare con i suoi ascoltatori - ha detto Ford - il presidente e la signora Bush hanno votato due settimane fa e non hanno votato per Clinton". Il portavoce ha, poi, spiegato che i Bush hanno votato per il Congresso e per le altre elezioni, ma hanno lasciato bianca la scheda per le elezioni presidenziali. Il padre, il 41esimo presidente americano, George W. H. Bush, aveva annunciato che avrebbe addirittura votato a favore della democratica Hillary Clinton per punire Trump per come aveva trattato il figlio Jeb, ex governatore della Florida, durante le primarie.

Trump ha definito "triste" la decisione dell'ex presidente di non votare per lui. E ha aggiunto: "Penso che ciò non abbia alcun impatto".

Caricamento...

Commenti

Caricamento...