Texas, sparatoria in università: un morto

Almeno un morto e un ferito nel corso di una sparatoria alla Texas Southern University, a Houston

Texas, sparatoria in università: un morto

Almeno un morto e un ferito nel corso di una sparatoria alla Texas Southern University, a Houston. Il campus è in ’lockdown’ e a tutti gli studenti è stato detto di mettersi al riparo. Il sospetto killer dopo una fuga sarebbe stato fermato dalla polizia.
Nello stesso campus della sparatoria - spiegano le autorità locali - la scorsa notte un’altra persona era rimasta lievemente ferita da un colpo di arma da fuoco. Non è chiaro se i due episodi siano collegati. Giornata di sangue negli Stati Uniti. Questa mattina un'altra sparatoria è avvenuta in Arizona con un bilancio di un morto e tre feriti. La polizia della Northern Arizona University ha identificato il sospetto aggressore della sparatoria avvenuta nel campus dell'ateneo di Flagstaff, in Arizona, in cui una persona è morta e altre tre sono rimaste ferite. Il capo della polizia universitaria G.T. Fowler ha dichiarato in conferenza stampa che il sospetto si chiama Steven Jones e ha 18 anni.

Il ragazzo, ha aggiunto Fowler, ha sparato nel corso di un "litigio" fra due gruppi di studenti poco prima delle 1.20 locali, le 10.20 italiane. Il capo della polizia ha aggiunto che tutte le persone colpite dai proiettili sparati dal sospetto sono uomini di giovane età, ma non ha voluto dare dettagli sulle loro condizioni. Jones, ha affermato ancora Fowler, non ha opposto resistenza all'arresto e sta collaborando con le autorità. Il capo della polizia universitaria ha poi ricordato che le regole dell'ateneo "proibiscono agli studenti e a chiunque altro di portare armi nel campus" e che, sebbene le leggi dell'Arizona consentano di portare armi da fuoco in auto, ciò non si applica alle aree dell'università.