Usa, allarme lupi solitari: Papa nel mirino del jihad

Massima allerta per la preghiera a Ground Zero per le vittime dell’11 settembre 2001

Gli Stati Uniti sono in massima allerta. C'è "grande preoccupazione", soprattutto a New York. L'eventualità che un lupo solitario possa colpire papa Francesco, durante la sua visita di venerdì, è tutt'altro che lontana. Intervistato dalla Cnn, il capo dell’unità anti-terrorismo del New York Police Department (Nypd), James Waters, ha assicurato di aver messo in campo "un’operazione senza precedenti" per garantire la sicurezza del Pontefice.

Bergoglio è un obiettivo sensibile. Non si parla di al Qaeda o Isis, ma musulmani radicalizzati che potrebbero emulare le formazioni jihadiste colpendo il Santo Padre della cristianità. "Abbiamo occhi ovunque - assicura Waters sorvolando in elicottero la città - da qui possiamo individuare l’eventuale presenza di cecchini e coordinare le squadre di risposta rapida sul terreno, inviando immagini in tempo reale". Ma la preoccupazione resta. "Un active shooter, un lupo solitario, qualcuno che non è nei nostri radar è un qualcosa che su cui vi è grande preoccupazione", ammette lo stesso Waters. Perché "non possiamo avere notizie di intelligence che qualcosa stia per accadere, ma può esserci un individuo che si alza e decide che quello è il giorno in cui colpirà".

Venerdì a New York attendono Bergoglio impegni importanti: il discorso all’Assemblea generale dell’Onu, riunita al Palazzo di Vetro, e la preghiera a Ground Zero per le vittime dell’11 settembre 2001. Sul terreno ci sono oltre 5mila agenti. "Gli occhi del mondo sono puntati su New York in questi giorni - conclude Waters - il New York Police Department e i nostri partner sono pronti, siamo molto fiduciosi, siamo ben preparati, abbiamo pianificato tutto".

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

bruno.amoroso

Mer, 23/09/2015 - 10:11

tranquilli, solo gli attentati autorizzati dal Pentagono possono essere eseguiti negli USA

Ritratto di gzorzi

gzorzi

Mer, 23/09/2015 - 10:33

Gound zero? Hahhahhahhahhahah

Ritratto di giangol

giangol

Mer, 23/09/2015 - 11:12

argentino prova a girare senza scorta, non devi aver paura sono tuoi fratelli musulmani!

Ritratto di Ubidoc

Ubidoc

Mer, 23/09/2015 - 12:31

Meglio si preoccupino di un italiano di nome Marino che da Roma,per motivi poco chiari,vuol volare in America per "incontrare" il Papa.Quello sì che può essere pericoloso.

beale

Mer, 23/09/2015 - 12:44

ma non diciamo sciocchezze! quale rischio? cosa non si fa per tenere in ansia le......suore!

Ritratto di wilegio

wilegio

Mer, 23/09/2015 - 13:25

Chissà cosa dirà agli americani l'amico di fidel. Forse li inviterà a smettere di produrre e vendere armi, come ha fatto con noi Italiani? Io credo di no, perché sarebbe si farebbe letteralmente ridere in faccia.

egi

Mer, 23/09/2015 - 13:28

Non gli accadrà nulla da parte dei mussulmani, la pensa come loro, vivi e lascia vivere a pancia piena.

paolonardi

Mer, 23/09/2015 - 13:41

Che il Padre Eterno nella sua onniscienza possa compiere il miracolo?