MotoGP, Agostini punta su Marquez: "Può battere i miei record"

Durante l'apertura di Eicma 2019, Giacomo Agostini parla di Marc Marquez ammettendo che lo spagnolo ha tutte le possibilità per infrangere il suo record di mondiali vinti

Non c'è dubbio che Marc Marquez stia vivendo un momento davvero speciale della sua carriera in MotoGP. Il pilota spagnolo ha vinto il Mondiale 2019 con largo anticipo. Una stagione letteralmente dominata con i diretti rivali mai davvero in grado di impensierirlo per la lotta al primato. Una stagione da "cannibale" che lo ha posto al livello di altri mostri sacri del motociclismo come Mike Hailwood, Giacomo Agostini, Mick Doohan e Valentino Rossi che nelle loro dorate carriere sono riusciti a vincere il massimo campionato con molti GP di anticipo, lasciando solo le briciole agli avversari.

E proprio Giacomo Agostini ha voluto spendere parole di elogio per il pilota spagnolo durante la giornata di apertura di Eicma 2019, cioè la Fiera del Ciclo e del Motociclo milanese. Secondo l'indimenticabile campione italiano delle moto che vanta il record assoluto di Mondiali vinti, 15 in totale, Marquez potrebbe essere benissimo in grado di infrangere questo record al momento imbattuto da lunghissimo tempo. Un record che, se cadesse, non sarebbe un dramma per Agostini.

Racconta, infatti, l'ex pilota italiano: "Vado fiero del record dei titoli mondiali vinti, ma se Marc me lo dovesse portar via non ne farei una malattia". Le possibilità che lo spagnolo raggiunga Agostini ci sono effettivamente. Marquez ha già vinto 8 titoli ed ha solo 26 anni. Come ha dimostrato Rossi, la carriera in MotoGP può essere molto lunga. Dunque, il record potrebbe anche essere infranto. Inoltre, al momento veri rivali in grado di impensierire lo spagnolo non sembrano esserci. Ovviamente le prossime stagioni sono tutte da scrivere ma, ad oggi, Marquez sembra non avere rivali in pista. Anzi, un rivale c'è ed è lui stesso. Solo sbagliando, oggi, lo spagnolo potrebbe perdere le gare.

Ma se alla fine il pilota spagnolo della Honda dovesse battere il record dell'italiano, Giacomo è pronto a farli i complimenti. Racconta, infatti, Agostini: "Sarei un disonesto se dicessi che non mi dispiacerebbe essere spodestato da Marquez ma, avendo avuto modo di stare qualche tempo con lui, posso dire che oltre a essere un fuoriclasse sulla moto è anche un gran bravo ragazzo fuori dal mondo delle corse, simpatico e gentile. Per cui resto in attesa: vediamo se ci riesce. Se dovesse farcela gli dirò bravo."

Segui già la pagina di sport de ilGiornale.it?

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.