Violenze tra giovani: 14enne accoltellato al bowling

Continuano gli episodi di violenza fra ragazzi nella provincia di Napoli. Ieri un 14enne è finito al Cardarelli con una ferita da taglio e un trauma cranico

Violenze tra giovani: 14enne accoltellato al bowling

Ancora violenza fra giovanissimi nella provincia di Napoli, dove ieri un ragazzino di 14 anni è finito al pronto soccorso del Cardarelli con una ferita al petto ed un trauma cranico. Secondo quanto riferito sino ad ora, l'adolescente non si troverebbe in pericolo di vita, tuttavia l'episodio fa ulteriormente riflettere sulla grave estensione del fenomeno, ormai dilagante.

I fatti si sono verificati nella serata di sabato, intorno alle 21.30, all’interno del bowling Multibit di Casoria (Napoli), in via San Salvatore. Qui sarebbe scoppiata una furiosa lite fra il giovane, un 14enne di origini siriane, e alcuni coetanei, presto sfociata in un terribile pestaggio. Circondata da 6 o 7 ragazzi, la vittima è stata presa a calci e a pugni, prima che qualcuno decidesse addirittura di estrarre un coltello per colpire al torace.

Tempestivo l'intervento di alcuni clienti del bowling, che hanno immediatamente chiamato i soccorsi. Sul posto gli operatori sanitari del 118 e i carabinieri della compagnia di Casoria, che si stanno adesso occupando delle indagini. Al vaglio le immagini delle videocamere di sorveglianza, indispensabili per ricostruire le dinamiche della vicenda e risalire all'identità degli aggressori, che sono riusciti a dileguarsi poco prima dell'arrivo delle forze dell'ordine.

Trasportato al pronto soccorso del Cardarelli di Napoli, il ragazzo è stato prontamente visitato dal personale medico che ha escluso il danneggiamento di organi vitali. Il 14enne resterà comunque sotto osservazione per la ferita da taglio al torace e il trauma cranico riportato a causa delle percosse. Resta da capire che cosa abbia provocato una simile violenza, i carabinieri stanno indagando per ricostruire l'accaduto. I militari avrebbero già ascoltato alcuni testimoni presenti al momento del pestaggio.

Commenti