Paura a Napoli, albero crolla in strada: ferito ragazzo

Il giovane colpito dalla pianta era seduto su una panchina. I residenti della zona avevano denunciato da tempo al Comune di Napoli la pericolosità dell’albero

Paura a Napoli, albero crolla in strada: ferito ragazzo

Tragedia sfiorata questa mattina a Napoli nella centrale piazza Mazzini, all'incrocio tra corso Vittorio Emanuele e via Salvator Rosa. Intorno alle 11, un grosso albero si è spezzato ed è caduto sulla strada travolgendo un ragazzo che era seduto su una panchina sotto la pianta.

Secondo quanto riporta Napoli Today, il giovane ha riportato alcune ferite alle braccia e alle gambe ma, per fortuna, le sue condizioni non sono gravi. Il ragazzo è stato soccorso dal personale del 118 immediatamente giunto sul luogo e trasportato in barella su un'ambulanza. Sul posto sono intervenuti anche agenti della polizia municipale ed i vigili del fuoco per la messa in sicurezza della zona.

Solo per puro caso sulla panchina situata sotto all'albero non vi erano più persone. Tra i residenti della zona lo spavento è stato tanto. Alcune persone avevano denunciato da tempo al Comune la pericolosità dell'albero caduto, chiedendo un intervento per evitare possibili incidenti.

In merito all'incidente, il gruppo consiliare dei Verdi di Napoli chiede che venga eseguita al più presto la manutenzione del patrimonio arboreo della città composto da più di 40.000 alberi da tutelare e proteggere. "Prima di tutto auguriamo al ragazzo ferito dal crollo di questa mattina di riprendersi al più presto”, hanno affermato i consiglieri comunali Marco Gaudini e Stefano Buono e la consigliera della II Municipalità Rosanna Laudanno.

“Come Verdi abbiamo fortemente voluto e sostenuto in Consiglio comunale l'azione che ha portato ad un imponente finanziamento alla ripiantumazione degli alberi, che porterà circa 5300 nuovi esemplari in tutta la città e nei suoi parchi. Ed è anche il momento di garantire un adeguato servizio di manutenzione e cura dell'esistente, fortemente provato anche dai continui cambiamenti climatici”.

I consiglieri, consapevoli della carenza di fondi e di risorse umane e di fondi, invitano l'amministrazione ad ogni livello a predisporre "un intervento risolutivo insieme ai soggetti che possono a nostro avviso collaborare per aiutare la città".

"Come presidente della Commissione Ambiente - precisa Marco Gaudini - intendo coinvolgere la Facoltà di Agraria, gli ordini professionali di Agronomi, Architetti e Periti agrari, nonché tutte le istituzioni impegnate su questo fronte, ma il Comune di Napoli deve fare la parte più importante e iniziare a mettere risorse concrete sulla manutenzione del verde".

Commenti