Scoperto e rimosso ordigno bellico alla stazione di Napoli

Un proiettile d'artiglieria spunta fuori durante alcuni lavoro, in un'ora gli artificieri lo rimuovono e ripristinano la sicurezza nell'area di Napoli Centrale

Scoperto e rimosso ordigno bellico alla stazione di Napoli

Scoperto e rimosso un ordigno bellico alla stazione di Napoli Centrale. È accaduto nel primo pomeriggio di ieri, intorno alle 15, quando, durante i lavori di manutenzione di una ditta nell’area dei binari, è spuntato fuori un pezzo d’artiglieria.

Il proiettile, lungo circa trenta centimetri, e risalente al secondo conflitto mondiale, si trovava tra il primo e il secondo binario, in un’area adiacente a quella, frequentatissima, di Corso Meridionale. Per evitare ogni rischio, gli agenti della polizia ferroviaria hanno proceduto immediatamente a transennare la zona che sarebbe stata interessata dalle operazioni di rimozione. Quindi, dopo aver comunicato l'accaduto alla Prefettura e alle autorità giudiziarie, hanno sollecitato l'intervento dei colleghi del gruppo degli artificieri.

Che, nello spazio di un’ora, sono riusciti a neutralizzare ogni pericolo e a rimuovere l’ordigno e a ripristinare la sicurezza dell'intera area. Un’operazione efficace che è riuscita anche a non arrecare disturbi né ai fruitori della stazione né alla circolazione dei treni.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti