Nedved in nerazzurro L’accordo c’è. I tifosi: no

Il ceco: &quot;L'Inter mi fa la corte. Non vorrei passare per traditore ma la cosa mi attrae&quot;. Potrebbe raggiungere la squadra negli States. Ma i tifosi non lo vogliono. Le ultime sul <strong><a href="/a.pic1?ID=365738">calciomercato</a></strong>

«L’Inter mi sta facendo una corte spietata. Non vorrei passare come un traditore ma sono molto attratto».
Pavel Nedved avrebbe confidato a un amico la sua probabile destinazione: l’Inter.

La voce è circolata subito dopo l’incontro fra Mino Raiola, procuratore del ceco, e i responsabili del mercato nerazzurro avvenuto giovedì. Il Giornale ha raggiunto Raiola in tarda serata: «Non c’è nessun accordo in quanto Pavel non ha ancora deciso se continuare a giocare o abbandonare il calcio - ha risposto il procuratore del giocatore -. L’Inter? Non abbiamo mai parlato di un possibile contratto a Nedved se lui dovesse decidere di continuare allora se ne potrebbe parlare, ma al momento non ha ancora preso una decisione definitiva».
Pavel Nedved è giunto a fine rapporto con la Juventus ed è quindi libero di scegliersi una squadra per la prossima stagione. Mino Raiola in più occasioni ha confermato di sperare che il suo assistito continui la carriera per altri due anni.

Raiola cura gli interessi anche del brasiliano Maxwell, il terzino sinistro dei campioni d’Italia e sta cercando un accordo per il prolungamento del suo contratto con l’Inter. Nell’operazione Nedved, nonostante le smentite del procuratore, rientrerebbe anche l’accordo sul prolungamento di Maxwell. Ieri, durante il primo raduno dell’Inter ad Appiano Gentile, un gruppo di tifosi ha però contestato l’arrivo di Nedved, giudicato ancora uno juventino e soprattutto responsabile della frattura al perone di Luis Figo durante Inter-Juventus dello scorso campionato. I cori sono durati per tutto l’allenamento, il più gettonato «Non vogliamo Pavel Nedved».

A Nedved sarebbe stato offerto un contratto per una stagione a 1,5 milioni netti. La firma dell’ex pallone d’oro dovrebbe arrivare il giorno 20 luglio al rientro dalle ferie del giocatore, ma una soluzione è possibile fin dai primi giorni della prossima settimana tanto che Pavel potrebbe poi subito raggiungere i nuovi compagni nella tournee statunitense.

Jonathan Zebina, parlando del futuro del suo ex compagno ai tempi della Juventus, ha detto: «Se firmare per l’Inter lo può rendere felice, io non posso che essere contento per lui e augurargli tutto il bene possibile». Il terzino ha anche commentato quella che può sembrare una situazione imprevedibile fino a qualche tempo fa: «Pavel è un amico ed è stato un compagno di squadra fantastico. Per questo, anche se può sembrare strano, lo capisco e rispetterò qualsiasi sua decisione».