Pedofilia, nuovo caso: capo Chiesa tedesca indagato per complicità

Un nuovo caso di abusi sessuali scuote la comunità tedesca. Il capo della chiesa cattolica in Germania, Robert Zoellitsch, sarà indagato per complicità in casi di abusi sessuali su minori

Pedofilia, nuovo caso: 
capo Chiesa tedesca 
indagato per complicità

Berlino - Il capo della chiesa cattolica tedesca Robert Zoellitsch sarà indagato per complicità in casi di abusi sessuali su minori. La procura di Friburgo conferma le indiscrezioni dell’emittente televisiva Ard e del quotidiano Suedkurirer.

Un nuovo caso di pedofilia Il presidente della Conferenza espicopale tedesca, l’arcivescovo Robert Zoellitsch è indagato per complicità in abuso sessuale di bambini. Lo ha riferito la procura di Friburgo, confermando un servizio del primo canale televisivo pubblico Ard e un articolo del quotidiano Sudkurier. L’arcidiocesi di Friburgo, secondo le accuse, sarebbe stato al corrente di abusi nei confronti di bambini da parte di un sacerdote. Anzi allora, sempre secondo le accuse, come responsabile del personale nel 1987 Zoellitsch avrebbe ordinato che il sacerdote in questione fosse confermato al suo posto. Secondo la procura, una denuncia contro l’arcivescovo è stata sporta a maggio. L’arcidiocesi ha già seccamente smentito le accuse.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti