Alfano: "Nessuna polemica con Rolex"

Il ministro degli Interni dopo la lettera dell'azienda: "Volevo solo sottolineare una contraddizione"

Alfano: "Nessuna polemica con Rolex"

"Nessuna polemica". Con queste parole Angelino Alfano chiude - o prova a chiudere - la questione sollevata da Rolex, dopo che il premier e lo stesso ministro avevano definito "teppistelli conl Rolex" i black bloc che venerdì scorso hanno devastato Milano.

"Era un modo, dopo le foto e i titoli sui giornali, per sottolineare una contraddizione e una incongruenza nella protesta", spiega oggi il titolare del Viminale, "Mi sorprende che abbiano praticamente rifatto pubblicità alla vicenda". Oggi l'amministratore delegato della Rolex ha scritto una lettera pubblica al governo per chiedere di "piantarla di associarci a questi delinquenti col cappuccio". "Noi non c'entriamo con gli scontri di Milano, ma voi continuate a tirarci per la giacchetta, a parlare e sparlare di anarchici con fantomatici Rolex al polso e così, di questo passo, state massacrando ottant'anni di storia e di presenza in Italia", si legge nella missiva.

Commenti