Arcigay vs Buonanno: "Piantala di offendere" Lui "Froci, problemi vostri"

Il leghista denuncia: "All'Europarlamento il presidente di Arcigay mi ha teso un'imboscata per provocarmi"

Gianluca Buonanno, nel bene o nel male, è uno di quei politici che riescono sempre a far discutere: questa volta a ingaggiare un dibattito con l'europarlamentare leghista è il presidente nazionale di Arcigay Flavio Romani, che nella sede di Bruxelles dell'Europarlamento avvicina il politico del Carroccio per un duro confronto faccia a faccia.

"Lei ci sta offendendo ogni giorni, su qualsiasi cosa: la vuole piantare? - attacca Romani sbarrando la strada a Buonanno - Non faccia il furbo
". Parole a cui l'eurodeputato non esita certo a rispondere: "Io faccio quello che mi pare, se lei è un frocio sono problemi suoi".

La questione però non si conclude qui: in un post sul suo profilo Facebook, Buonanno denuncia al presidente dell'Assemblea Martin Schulz le minacce e "l'imboscata" tesagli, a suo dire, da Romani. "Sono stato avvicinato da alcuni individui che, approcciandosi con fare minaccioso alla mia persona mi apostrofavano con espressioni quali 'Tu la devi smettere di insultare gli omosessuali.' - si legge nella lettera di Buonanno -Uno di essi, ostacolandomi nel cammino, mi si parava davanti con evidenti intenti provocatori, mentre un altro operava con una telecamera, peraltro non autorizzata, filmano l'evento"

Secondo Buonanno, Romani avrebbe poi "insistito nel cercare lo scontro fisico seguendolo fin quasi nell'ascensore e apostrofandolo con frasi ingiuriose con l'intento di provocarlo e filmarne un'eventuale reazione". L'europarlamentare conclude poi la propria denuncia dicendosi sicuro che queste azioni rappresentano solo chi le ha compiute "e il loro fascismo", ma anche chiedendo che questi comportamenti "vengano puniti con la massima severità".

Romani, dal canto suo, rivendica con fermezza il proprio comportamento: "Quello che mi ha spinto a farlo è stato la rabbia ogni volta che fa uscite, sia in veste di parlamentare che di sindaco non manca mai di insultare - ha detto il presidente di Arcigay - E' un cantaballe che ha promesso nel suo comune che se due uomini si baciano prendono la multa di 500 euro. E vorrebbe anche schedare i gay. Io lo sfido a farlo. Di certo non è aperto al confronto democratico."

Commenti

vince50

Mer, 08/10/2014 - 20:23

"se lei è un frocio sono problemi suoi"(dice Buonanno),e come dargli torto.Credo sia innegabile che esserlo rappresenti un'anomalia,non è e non potrà ne dovrà mai essere normalità gli piaccia oppure no.

ingenuo39

Mer, 08/10/2014 - 20:28

Penso che se i "non so oggi come vogliono essere chiamati oggi, domani chissà" si offendono per il nostro comportamento nei loro confronti, noi dobbiamo sentirci offesi dal loro comportamento nei nostri confronti. Tutto il resto penso sia solo perchè vogliono essere alla pari con noi, visto che non ci riescono la mettono sull'offesa e sulla discriminazione sessuale.

ingenuo39

Mer, 08/10/2014 - 20:28

Penso che se i "non so oggi come vogliono essere chiamati oggi, domani chissà" si offendono per il nostro comportamento nei loro confronti, noi dobbiamo sentirci offesi dal loro comportamento nei nostri confronti. Tutto il resto penso sia solo perchè vogliono essere alla pari con noi, visto che non ci riescono la mettono sull'offesa e sulla discriminazione sessuale.

ulanbator10

Mer, 08/10/2014 - 20:29

Sarebbe anche ora che la si finisca di impedire a uno che non è frocio di pensare che i froci gli piacciano. Nessuno vuole la testa di questi esseri umani, ma devo poter avere la liberta' di pensare che la normalita' non alberga in questi soggetti. Per una semplice ragione di natura. Se fosse naturale che il mondo sia composto da gay e lesbiche, la specie si estinguerebbe. Anzi non si sarebbe mai potuta neanche sviluppare. Per l'esattezza loro stessi non sarebbero mai esistiti. Per cui , esistete pure, ma non rompete gli zebedei oltre il lecito

Ritratto di ammazzalupi

ammazzalupi

Mer, 08/10/2014 - 21:59

Bravo Buonanno!!! I froci so froci. E basta!

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Gio, 09/10/2014 - 01:01

Eccola qui chiara e limpida la democrazia degli omosessuali. NON PUOI AVERE LE TUE IDEE ED ESPRIMERE LE TUE OPINIONI. Sono come i trinariciuti che vogliono i cervelli all'ammasso. Hanno paura delle idee di Buonanno perché sanno che sono quelle della maggioranza della gente.

marcomasiero

Gio, 09/10/2014 - 08:43

bravo Buonanno ! semplicemente BRAVO !!! è ora di finirla ! il loro modo di essere è un loro problema !

Ritratto di centocinque

centocinque

Gio, 09/10/2014 - 08:48

Sono bianco, eterosessuale e cristiano: mi sento discriminato da negri, clandestini, zingari, finocchi e Unione Europea.

Ippianti

Gio, 09/10/2014 - 11:36

Leggere Il Giornale è una grande lezione di vita, ti fa scoprire lati dell'animo umano che non penseresti mai di vedere. La grettezza dei commenti a questo articolo è sconcertante (premetto sono eterosessuale, felicemente sposato con prole e adoro le donne). Questo accanimento su chi è "diverso" mi lascia sconcertato, allora perchè non prendersela anche con chi fa' sport estremi "è diverso", con chi fa' il giro del mondo in solitaria "è diverso" con chi si dedica ad attività che escono dalle cose comuni "è diverso". Non è che il grosso e determinante problema verso gli omosessuali è il fatto che subito viene pensato all' aspetto sessuale? Purtroppo la chiesa ha giocato un ruolo fondamentale nel creare paure e fobie e i lettori del Giornale, compreso Buonanno di queste fobie ne sono saturi. Un caro saluto da una mente un po' più aperta.

framont

Gio, 09/10/2014 - 12:07

CARO IPPIANTI, IL FATTO E' CHE GLI OMOSESSUALI, CONTRO LE CUI PERSONE HO RISPETTO, NON ACCETTANO CHE QUALCUNO NON CONDIVID ED ESPRIMA UN PARERE CONTRARIO AL FATTO CHE NON POSSONO FORMARE UNA FAMIGLIA NATURALE E NE TANTOMENO ADOTTARE...PER CUI MENANO E DI BRUTTO. SONO DIVENTATI VIOLENTI E FASCITI NELL'ATTEGGIAMENTO DI FAR TACERE LE VOCI DI DISSENSO (NON DI INSULTO !!!) PROVI A PENSARE ALLE MAIFESTAZIONI DELLE SENTINELLE IN PIEDI E COME SONO STATE TRATTATE. SI DOVREBBERO VERGOGNARE !!! IL PARAGONE AL FASCISMO STA NEL MODO PER FAR TACERE QUALCUNA CHE TRA L'ALTRO MANIFESTA IN SILENZIO. CERCHIAMO DI FAR CONVERGERE LA DISCUSSIONE SUI GISTI BINARI.

Ippianti

Gio, 09/10/2014 - 12:30

Grazie del commento, anche se poteva farlo senza urlare, come dice Lei per riportare la discussione sui giusti binari sarebbe opportuno moderare i toni e le terminologie. E la invito a riflettere da cosa è determinato tutto questo dissenzo e accanimento nei confronti di diritti di espressione di questo o quell'altro. Si ricordi che alla fine "siamo tutti uguali" Mangiamo, dormiamo, espletiamo funzioni corporali e poi muoriamo. Se per Lei questa è una battaglia da portare avanti con questo livore, libero di farlo. Penso comunque che i valori veri e il senso civico stiano un po' sopra a questo livello. Cordiali saluti

java

Gio, 09/10/2014 - 14:08

Ippianti, sei a favore delle imboscate di gruppo contro una persona sola? Sei a favore della civilta' superiore di questi gay che vanno in gruppo a minacciare una persona? Con una telecamera anche in un luogo dove non si puo? Benche' stiamo parlando di checche isteriche, vedersi 2-3 uomini bloccarti la strada non e' piacevole. Quando, i benpensanti come te, invece di stracciarsi le vesti per i commenti sul giornale, si metteranno a notare questi comportamenti da parte delle checche fasciste che tanto amano? Perche' tanto protezionismo su queste persone? Mi sembra che stanno ottenendo tutto quello che vogliono, sempre aggirando la legge a agendo in maniera disonesta e approfittatrice. Queste persone vogliono il mio rispetto? Che se lo guadagnino. Il problema omosessuale non e' dove lo prendono o dove lo mettono, e' l'atteggiamento fascista che hanno.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Ven, 10/10/2014 - 00:27

# Ippianti 11:36 Anziché meravigliarsi tanto delle critiche rivolte agli omosessuali perché non si chiede che senso ha il matrimonio tra due persone omosessuali? LO SA COSA SIGNIFICA LA PAROLA MATRIMONIO? SE NON LO SA SI INFORMI SULL'ETIMOLOGIA DEL TERMINE E POI FORSE CAPIRÀ COME MAI MOLTA GENTE NON CAPISCE LE PRETESE DEGLI OMOSESSUALI.