La sinistra in delirio per Biden: "Mi abbraccio da solo"

Da Gentiloni a Renzi, passando per Zingaretti ed i grillini: tutto il centrosinistra festeggia per la vittoria di Biden. E Gentiloni si abbraccia da solo

Il commissario europeo per l'Economia Paolo Gentiloni si abbraccia da solo. Lo ha detto lui stesso. L'ex presidente del Consiglio ha voluto esprimere così la sua gioia per la vittoria di Joe Biden, che dovrà tuttavia passare da una serie di ricorsi che Trump ha annunciato da più di un giorno. La sinistra italiana tuttavia festeggia, con Gentiloni in testa: "Una giornata indimenticabile per l'Europa e la democrazia. Mi sto abbracciando da solo", ha scritto su Twitter il politico che è succeduto a Matteo Renzi alla presidenza del Consiglio dei ministri qualche anno fa. Un modo sincero, insomma, per manifestare contentezza. Ma i toni del centrosinistra in Italia sono più o meno gli stessi da qualche minuto a questa parte. La vittoria di Biden, del resto, rappresenta anche la fine - magari temporanea - della vera icona del sovranismo contemporaneo, ossia Donald Trump.

Il segretario del Partito Democratico e governatore della Regione Lazio Nicola Zingaretti ha optato per una missiva. Una lettera in cui, stando a quanto ripercorso dalla agenzia Nova, ha scritto pure quanto segue: "Caro signor presidente, caro Joe - ha fatto presente Zingaretti - Le mie più sentite congratulazioni per la sua elezione a Presidente degli Stati Uniti d'America! ​La famiglia italiana del Partito Democratico è profondamente entusiasta della tua vittoria e allo stesso tempo toccata dalla tua tenacia e resilienza. Che tu possa ricevere da noi tutta la gioia e il sostegno che meriti! Il tuo esempio illumina l'oscurità che caratterizza questo difficile periodo che stiamo attraversando. ​Oggi abbiamo imparato che libertà e diritti umani sono strettamente interconnessi con determinazione e verità". Zingaretti ha aggiunto che il mondo ha necessità di "più America", nel senso aperturista del "sogno americano" che la narrativa liberal-democratica conosce bene. Quella che Trump, secondo i suoi critici, aveva interrotto colpevolmente.

Tra i più felici c'è di sicuro il fondatore di Italia Viva e senatore Matteo Renzi, che rispetto agli altri può vantare di aver in qualche modo collaborato con Joe Biden. Renzi e Biden si sono incontrati quando il primo era incaricato a palazzo Chigi. E la prossimità politica tra la corrente di Obama ed il renzismo non è un mistero. L'ex sindaco di Firenze ha postato su suoi canali social una foto che lo ritrae col nuovo presidente degli Stati Uniti d'America. Anche il MoVimento 5 Stelle, poi, ha voluto esultare: uno dei casi balzati agli onori delle cronache è quello dell'europarlamentare Fabio Massimo Castaldo, che attraverso una nota stampa ripresa pure dalla Lapresse, si è congratulato con Biden per la vittoria: "Desidero esprimere le mie più vive congratulazioni a Joe Biden per l'elezione a Presidente degli Stati Uniti. La sua vittoria - ha continuato il grillino - rafforza la speranza di un forte rilancio delle relazioni transatlantiche: oggi più che mai abbiamo bisogno di un solido asse tra Bruxelles e Washington per promuovere il multilateralismo, contrastare la pandemia del Covid-19, ricostruire le nostre economie all'insegna della sostenibilità ambientale e affrontare insieme la terribile minaccia del terrorismo. L'amicizia e l'alleanza strategica fra Stati Uniti e Unione europea sono e devono rimanere imperiture", ha continuato l'esponente pentastellato.

Il MoVimento 5 Stelle, insomma, non sembra volersi più distanziare dalle prese di posizioni del centrosinistra tradizionalmente inteso. Vale la pena sottolineare, però, come Castaldo sia anche il vicepresidente del Parlamento europeo. Possibile dunque che il suo sia un presupposto istituzionale. Più espliciti, invece, sono stati i senatori del MoVimento: "Congratulazioni al presidente eletto Joe Biden, al quale auguriamo un buon lavoro. Grandi sfide lo attendono non solo nel suo Paese, dalla questione razziale a quella ambientale, ma anche a livello globale. Auspichiamo che la nuova amministrazione inauguri una nuova politica di pace e distensione, dal Medio Oriente alla Russia alla Cina, e un ritorno al multilateralismo e alla collaborazione con gli alleati europei su tutti i dossier di comune interesse, dal commercio al clima, dalla sicurezza alla lotta al Covid", hanno fatto sapere i grillini che a palazzo Madama fanno parte della commissione dedicata agli Esteri. Un accento, quindi, è stato posto sulle tematiche ecologiche, mentre un altro è stato usato per la gestione della pandemia.

In buona sostanza, tutto il governo giallorosso ha espresso soddisfazione per il trionfo di Joe Biden alle elezioni presidenziali del 2020.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di Lupry

Lupry

Dom, 08/11/2020 - 10:04

Finalmente qualcuno lo abbraccia.....

Ritratto di eleinad

eleinad

Dom, 08/11/2020 - 10:14

Gentiloni tipico politico Italiano un uomo senza attributi sottomesso all'UE.

Ritratto di vince50_19

vince50_19

Dom, 08/11/2020 - 10:21

«Quella di Biden si prospetta come una presidenza equilibrata, filoatlantica, più prudente nella gestione della pandemia. E tuttavia dovrà confrontarsi continuamente con quello zoccolo duro dell’America repubblicana (e trumpista) che è pur sempre rappresentato in maniera maggioritaria in Senato. E che non sembra essere stato affatto eroso dai risultati (per quanto provvisori) di queste elezioni.» (F. Rampini - Repubblica). Condivido al 100%. I democratici nostrani, fra l’altro, dimenticano che Rutelli e Fassino nel 2004 parteciparono ad una convention democratica negli Usa (Kerry) ma se ne tornarono delusi in Italia. I democratici Usa non assomigliano per niente a quelli pidini ma tant’è, basta sbeffeggiare in qualsiasi modo il lumbard che sono contenti, godono più che non una…. E si che non sono leghista!

antonmessina

Dom, 08/11/2020 - 10:23

gentiloni chi?

Ritratto di Smax

Smax

Dom, 08/11/2020 - 10:25

Ovvio. Se avesse vinto Trump e fosse proseguita l’inchiesta sul russiagate con lo zampino dei governi gentiloni e renzie rischiava di ritrovarsi a Sing Sing. ora insabbieranno tutto.

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Dom, 08/11/2020 - 10:26

Gentiloni comunista patetico.

haaland

Dom, 08/11/2020 - 10:34

Gentiloni ha perso una occasione per tacere, lo zerbino sorosiano sempre più ridicolo e antitaliano

Giorgio Colomba

Dom, 08/11/2020 - 10:37

Che aspetta il conte Gentiloni Silverj a festeggiare scendendo in piazza come ai bei tempi in cui militava nel Partito di Unità Proletaria per il Comunismo?

Cheyenne

Dom, 08/11/2020 - 10:44

Solo in Italia i pdioti esultano stupidamente specie chi, per le cariche istituzionali che ricopre indegnamente, dovrebbe STARE ZITTO. Ma gentilone lo conosciamo è una farsa ambulante.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Dom, 08/11/2020 - 11:00

Ora i delinquenti neri esulteranno in quanto potranno delinquere e fare pernacchie alla polizia. Hanno i falsi democratici a difenderli. Tutti gli alrti falsi democratici nel mondo, nonchè comunisti, esultano. Vedremo poi vantaggi e svantaggi che quest onuovo governo Usa darà ai loro cittadini e al mondo intero. Spero non bombardino ancora le primavere arabe come ha fatto il finto democratico precedente.

Ritratto di Lupry

Lupry

Dom, 08/11/2020 - 11:04

I poveri komunisti minus habens festeggiano la vittoria di un partito di cui è stato leader Kennedy...il più grande anticomunista della storia americana.....

jaguar

Dom, 08/11/2020 - 11:04

Forse i sinistri pensano che Biden sganci del denaro al PD, un pò come ai tempi d'oro dell'Urss.

bernardone

Dom, 08/11/2020 - 11:17

Gentiloni vediamo come sarà contento quando qualcuno lo abbraccerà per fargli rendere conto dei tanti recovey le cui caratteristiche sono segrete perché fregature e come sarà esultante quando una bella riga di paesi UE diranno no a tutte quellae legiferazione sullo stato di diritto fatto apposta per ridurli a cagnolini festanti!

Dordolio

Dom, 08/11/2020 - 11:22

La sinistra è sempre maestra nel rovinare popoli, Paesi ed economie. Che festeggi Biden non è certo un buon segnale per gli USA. “Pares cum paribus facillime congregantur”.

leopard73

Dom, 08/11/2020 - 11:22

Unaltro esaltato KOMUNISTA a Bruxelles si imparo tante COSE!!! inutili....

mike53

Dom, 08/11/2020 - 11:27

Patetico! C'è ben poco da festeggiare ed esultare! Elezioni farsa e brogli evidenti che i sinistri fanno finta di non vedere! A cominciare dalla frase imbarazzante e scioccante che pronunciò la Pelosi pochi giorni prima delle elezioni: "indipendentemente dal risultato, Biden sarà presidente"! E questa sarebbe la loro democrazia?

Ritratto di 02121940

02121940

Dom, 08/11/2020 - 11:34

Ammiro gli “Americani”, ma non li giudico mai, non sono giudicabili, anche se spesso hanno sbagliato, come l’altro ieri, ma sono fatti loro che non ci riguardano.

Fjr

Dom, 08/11/2020 - 11:34

Jaguar questi pensano che Biden sia il nuovo Marshall ,poveri illusi e poveri pure noi gestiti da questa masnada di incapaci

Dordolio

Dom, 08/11/2020 - 11:46

Aspettiamo l’insediamento di Biden chiosando Churchill... Arriverà la macchina presidenziale VUOTA... E ne scenderà Biden.

maurizio-macold

Dom, 08/11/2020 - 13:26

La destra italiana sta rosicando per il risultato delle elezioni USA. Il loro idolo, il super clown Trump, e' stato sconfitto e come fanno i bambini viziati non accetta la sconfitta. E non e' servito l'apporto (ridicolo e patetico) del cheer leader Salvini che das qualche tempo non ne azzecca piu' una.

zen39

Dom, 08/11/2020 - 14:38

Scene già viste con Obama. Allora il "we can" circolava anche in Italia e i "comunisti" che per cinquantanni ce l'avevano con l'imperialismo americano diventarono improvvisamente fan dello zio Sam solo perchè avevano in comune il nome del partito. Opportunisti e ipocriti come sempre. Ma le condizioni degli USA oggi creeranno una miscela tra repubblicani e democratici ad evitare una guerra civile e quindi di "domocratico" rimarrà solo il paese mentre il partito sarà qualcosa di diverso rispetto a quello che credono i "cattocomunisti" .

Dordolio

Dom, 08/11/2020 - 15:54

Macold, non si rosica per le lezioni USA. Dispiace solo per la sconfitta di un uomo coraggioso, virile e determinato, sovranista e legato alla tradizione. Quanto all’America - abbandonata ormai sicuramente al degrado di una sinistra DEI DISORDINI E DELLA SOVVERSIONE come si è visto - non ci importa nulla, anzi imbolsendosi renderà forse meno duro il nostro ruolo di oggettiva sua colonia. Peccato per il Mondo, che ritornerà preda di un vice Obama guerrafondaio amico dei suoi propri nemici. Come già visto, del resto...

Dordolio

Dom, 08/11/2020 - 16:27

Non so perchè nessuno voglia affrontare la presumibile MEDIOCRITA’ di Biden. Un consumato uomo dell’apparato, privo del carattere e del carisma che - oggettivamente - in termini diversi avevano sia Trump sia Obama. Quando quest’ ultimo era presidente Biden suo vice dava l’’dea di essere la sua ruota di scorta SGONFIA. Se ne deduce che chi riprenderà a governare sarà in realtà Obama e/o la sua Corte dei Miracoli. Ripeto di essere rimasto impressionato (prima che Obama lo sostituisse nelle apparizioni per evidente stanchezza) dall’aspetto di un Biden (sleepy Joe...) poco lucido a causa dell’età. Ben radiocomandato, ma dagli occhi spesso errabondi che ho riconosciuto tali e quali quelli di mio nonno, anziano e spesso assente...

Ritratto di Opera13

Opera13

Lun, 09/11/2020 - 16:21

@Dordolio Dom, 08/11/2020 - 16:27-non fa comodo per due motivi. 1. Perche fa comodo. 2. Rappresenta i'incarnazione della nuove sinistra. Slow, Sleepy, Shady, Childish, Violent..

EliSerena

Lun, 09/11/2020 - 16:30

Fa bene ad essere felice per l'Italia e per l'Europa per la vittoria di Biden Ma voi non perdete occasione per deridere, non capendo che in regime di covid non potendosi abbracciare con altri ci si deve accontentare del proprio abbraccio. Troppo sottile per Boezi Gentiloni