Bonino a Renzi: "Riveda l'accordo con la Libia sui migranti o niente accordo"

La storica leader dei Radicali: "Inaccettabile il patto del governo con la Libia. Come si fa a rivendicare il calo degli sbarchi se aumentano i morti in mare e quelli detenuti in Libia?"

Bonino a Renzi: "Riveda l'accordo con la Libia sui migranti o niente accordo"

Emma Bonino mette in guardia Matteo Renzi: l'alleanza alle prossime politiche non si farà se il Pd non cambia linea in materia di immigrazione.

In una lunga intervista pubblicata oggi da Repubblica, l'ex ministro degli Esteri spiega la propria posizione e quella dei Radicali italiani, da tempo corteggiati dal segretario dem nella speranza di poter lanciare una lista collegata nell'ambito di una coalizione allargata di centrosinistra.

"Da mesi mi sgolo contro l'accordo con la Libia sui migranti - protesta la Bonino - Con Renzi avremo forse un primo incontro lunedì, ma è tutto in alto mare. Mi pare evidente che il Pd debba rivedere le proprie posizioni in tema di immigrazione." Per la storica esponente radicale è "inaccettabile" rivendicare con soddisfazione il calo degli sbarchi, dal momento che "ne sbarcano di meno perché ne muoiono di più e perché ne rimangono di più nel grande buco nero dei centri di detenzione".

"L'obiettivo - spiega - era 'Lontano dagli occhi, lontano dal cuore'. I libici dicono di aver salvato negli ultimi mesi migliaia di persone ma poi di cosa succede veramente a questa gente non importa a nessuno." Parole molto nette, di cui Matteo Renzi non potrà che tenere conto se vorrà contare sull'appoggio dei Radicali alle prossime elezioni.

Commenti

Grazie per il tuo commento