Cambiano gli equilibri in Senato: a Renzi 11 voti in più

In Senato nasce il nuovo gruppo di Verdini. Ora si fanno i conti per il futuro della maggioranza

I "verdiniani" ostentano sicurezza e assicurano che entro martedì della prossima settimana verrà annunciata la nascita del nuovo gruppo al Senato. Parlano di un drappello di undici persone pronte a votare le riforme costituzionali e altri provvedimenti "caldi" per il governo. Ma sui veri numeri di Palazzo Madama sono pochi quelli pronti a scommettere perché maggioranza e opposizione nella Camera Alta hanno da sempre confini piuttosto labili, come dimostrano i numerosi cambi di casacca che ci sono stati dall’inizio della legislatura e come dimostra anche quanto avvenuto in commissione Affari Costituzionali dove le pregiudiziali di costituzionalità presentate al decreto di riforma della pubblica amministrazione sono passate per un solo voto di scarto costringendo la presidente Anna Finocchiaro a scendere in campo.

Nel Pd non si è così sicuri che il gruppo dei "verdiniani" nasca davvero prima dell’estate considerando che il rinvio a giudizio di Denis Verdini potrebbe complicare non poco le cose. E senza contare che la minoranza dem da sempre dice "no" a un nuovo gruppo che sia "sostitutivo" dei voti mancanti in casa piddì. Allo stato, però, se dovesse nascere "Azione liberal popolare", potrebbe cambiare non poco i confini della maggioranza a Palazzo Madama, arrivando a diventare probabilmente l’ago della bilancia della legislatura. Contando loro, infatti, si arriverebbe ad una maggioranza di circa 183 senatori contro i 126 dell’opposizione. Sempre che i 25 dem del documento a favore del Senato elettivo restino tutti con Renzi. In soccorso del premier poi vengono considerati ora altri due parlamentari ex M5S che hanno annunciato l'adesione alla componente dell’Idv: Alessandra Bencini e Maurizio Romani (pur mancando ancora un riscontro ufficiale negli uffici del Senato della loro adesione a tale componente).

A quota 183, insomma, ci si arriverebbe sommando i 113 del Pd (che senza i 25 sarebbero però 88), i 36 di Ncd (35 se, nel frattempo, Azzollini andrà agli arresti domiciliari), gli 11 che vengono attribuiti a Verdini, i 2 di Gal (Paolo Naccarato e Angela D’Onghia) che votano solitamente con la maggioranza, e i 19 delle Autonomie. Un quadro più che buono per affrontare le riforme in calendario da settembre al Senato, che potrebbe peggiorare, però, se i 25 dissidenti del Pd non votassero e se i "verdiniani" non dovessero riuscire a fare il gruppo. La "cifra" in quel caso si ridurrebbe a 147. Il che significherebbe per Renzi non avere più una maggioranza a Palazzo Madama che è invece di 161.

In Commissione Affari Costituzionali la nascita di "Azione liberal popolare" potrebbe essere un sollievo per i dem anche se i conti sono un po' complessi. Dei 28 componenti, nove sono del Pd, tre di Ncd e due delle Autonomie. Per un totale di 14. Che, se si aggiungesse Riccardo Mazzoni (ora in Forza Italia, ma di sicuro nella pattuglia verdiniana), diventerebbero 15. Mentre l’opposizione sarebbe di 12 contando che la tosiana Patrizia Bisinella la si considera ormai in quota alla maggioranza. Ago della bilancia però resterebbero sempre i tre della minoranza dem: Walter Tocci, Doris Lo Moro e Maurizio Migliavacca. Senza i loro voti, lo scarto sarebbe risicato: 13 a 12. Che potrebbero diventare 12 a 12 se la Finocchiaro, in quanto presidente e a differenza di oggi, non votasse.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di Memphis35

Memphis35

Gio, 23/07/2015 - 21:42

Conclusione pratica: ci terremo, bene che vada, il pagliaccio sui co.gli.oni sino al 2018. Quando in Italia si parlerà qualche dialetto subsahariano.

cgf

Gio, 23/07/2015 - 22:32

le poltrone sono già tutte okkupate, altra gatta per Renzie...

cgf

Gio, 23/07/2015 - 22:33

le poltrone sono già tutte okkupate, altra gatta per Renzie... ma lui è abituato a promettere e non mantenere.

Ritratto di Alberto43

Alberto43

Gio, 23/07/2015 - 22:33

Un governo ed una maggioranza super abusivi dovrebbero dettar legge fino al 2018? Ormai la democrazia è un ricordo e le elezioni sono una farsa da fare invidia alle operette di Franz Lehàr!

m.nanni

Ven, 24/07/2015 - 06:41

al centrodestra FI fanno davvero schifo; vedono la barca dondolare e passano con l'avversario ma nessun magistrato si permetterà mai di inquisire il Pd oppure Renzi per corruzione di parlamentari. perchè il reato di corruzione non si consuma soltanto davanti alla mazzetta ma anche a vantaggi di ogni altra natura. e l'Italia è governata da persone che hanno confidenza con la dignità, come io con le centrali atomiche!

meverix

Ven, 24/07/2015 - 10:00

La cosa che fa sorridere è che dall'inizio di questa legislatura oltre 200 parlamentari hanno cambiato casacca e solo il Berlusca è stato condannato a tre anni in primo grado per compravendita di parlamentari. Paese davvero ridicolo e magistratura ancor più ridicola.

maurizio50

Ven, 24/07/2015 - 10:17

Questi pagliacci non si sono fatti comprare: no! Han comprato la sopravvivenza fino al 2018 dei loro lautissimi stipendi, benefit, prebende e guadagni, traslocando nella maggioranza del bischero di Rignano. Nulla da dire Signori Giudici di Napoli e provincia???La Democrazia è salva!!!!

unosolo

Ven, 24/07/2015 - 10:19

quanti incontri con colombe e fagiani , , nulla di fatto con Berlusconi si ripiega su chi può proteggere dalla magistratura , essendo necessari al governo si tenta di salvarsi dagli attacchi partiti giorni dietro ed ecco che l'incontro di ieri è stato un chiarimento del motivo politico giustiziario si lasciano in buone ovviamente ma niente in cambio . Poltrone o assoluzione , comunque vada si salva visto che i sx sono sempre scagionati anzi trovano sempre collocazioni migliori di quel che lasciano.

Tuthankamon

Ven, 24/07/2015 - 11:28

Un altro tradiotre!!!

Tuthankamon

Ven, 24/07/2015 - 11:28

... traditore, confermo!!!

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Ven, 24/07/2015 - 11:35

Altro fuoriclasse della premiata scuderia Berlusconi. Lui sì che i purosangue sapeva sceglierli!