Il Colle avvisa i vicepremier: ora fate chiarezza

Mattarella lavora per la stabilità, ma il Paese non può più sopportare certi scontri

Roma - Verifica è una parolaccia da Prima Repubbica, come vertice, però sono proprio le due cose che servono adesso. Infatti, «chiaritevi», manda a dire Sergio Mattarella. Fissate presto il vostro incontro di maggioranza, guardatevi negli occhi, accertate la possibilità di proseguire l'alleanza, riprendete in mano i dossier rimasti aperti, concludete la stesura dei decreti lasciati a metà. In una parola, se siete ancora in grado, governate, perché l'Italia ha bisogno urgente di essere guidata.

Il telefono del capo dello Stato resta muto per tutta la giornata. Nessun colloquio ufficiale con Giuseppe Conte e i due vicepremier, niente contatti, nemmeno protocollari. Ma in qualche maniera il messaggio a Lega e Cinque stelle, all'indomani del voto che ha rovesciato i rapporti di forza interni della coalizione giallo-verde, è partito lo stesso. E il senso è appunto questo: fate «chiarezza» e fatela in fretta, perché il Paese non può sopportare un altro lungo periodo di immobilismo e di conflittualità. La situazione economica può precipitare, i mercati sono in allarme, lo spread si alza, incombe la lettera di richiamo di Bruxelles sul debito e i conti pubblici. A proposito, che idee avete per la prossima Finanziaria?

L'invito del Colle è in attesa di risposta. La palla ora è in mano ai partiti e si prevede che i tempi di replica «non saranno strettissimi». Mattarella, come prevede il suo ruolo, lavora per la stabilità, non spinge certo per accelerare un'eventuale crisi anche perché, se cade Conte, sarà difficile evitare le elezioni anticipate. Intanto si prepara alle prossime difficili settimane. Come? Le opinioni e le mosse del presidente, fanno sapere dal Quirinale, «dipenderanno dagli orientamenti delle forze politiche e di governo». Cioè, il capo dello Stato si regolerà a seconda dello scenario che verrà fuori al termine dell'atteso vertice di maggioranza. Si è trattato, spiegano, di elezioni europeo perciò se i partiti non chiedono cambiamenti, il presidente «non entra nemmeno in campo».

Dopo settimane di guerra fratricida, dopo un risultato elettorale che ha ribaltato le posizione, Salvini e Di Maio dovranno capire se esistono ancora le condizioni per proseguire insieme. É vero, le europee, in teoria, non devono avere per forza conseguenze sugli accordi di governo e sulla politica interna, però pure sul Colle si rendono conto che non si può far finta che non sia successo niente. Conte, già in grosse difficoltà, da domenica sera si è ulteriormente indebolito.

Il nuovo uomo forte è Salvini, come certificato dalle urne. Il leader della Lega la scorsa notte ha dato la linea, indicando tutta una serie di provvedimenti che aspettano il via libera. Dalla Tav alle opere pubbliche, dal decreto sulla sicurezza all'autonomia regionale. Che farà Di Maio? Ammainerà le bandiere grilline o continuerà a dare battaglia?

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

oracolodidelfo

Mar, 28/05/2019 - 08:46

Quando Mattarella "lavora" ....mi impensierisco....

Ritratto di Anna 17

Anna 17

Mar, 28/05/2019 - 09:13

L'ipocrisia non ha limiti. Lui ha imposto questo governo che a detta di tutti non poteva ne nascere ne governare. Anche se a distanza di un anno ora raccoglie felicemente quanto ha seminato. Spera sempre di fare un governo tecnico in cui rientrino tutti per continuare a distruggere il Paese e gli italiani. La volontà degli elettori? Per qualcuno non conta nulla. Come la democrazia, un optional.

Giorgio5819

Mar, 28/05/2019 - 09:37

Salvini chiede semplicemente di FARE. Se la banda di maio insiste nell' ideologia dell'immobilismo, del NO a qualsiasi iniziativa di sviluppo, é ora di tornare al voto. La politica della sinistra ( banda di maio é solo un grumo di comunisti travestiti ) é quella di portare l'Italia all'immobilismo e alla fame, per poi farsi belli regalando una pagnotta. Basta con questi parassiti, é più di 70 anni che intossicano la società.

acam

Mar, 28/05/2019 - 09:43

pure mattarella ha capito che ce vonno tre cose o sta solo a guardà? pe capicce: tasse, lavoro, povertà.

Ritratto di P4

P4

Mar, 28/05/2019 - 09:47

Obiettivo: Governo dei komunisti, con programma già pronto dalle elezioni del 4 marzo: Patrimoniale del 25% all'anno. In quattro anni tutti con una mano davanti e l'altra dietro.

Ritratto di Koerentia

Koerentia

Mar, 28/05/2019 - 09:55

Certo, i vicepremier devono far chiarezza (forse anche sul fatto che il redditto di cittadinanza e' finanziato con il prelievo dalle pensioni medio basse), ma come mai Mattarella non si rivolge al Presidente del Consiglio?

Ritratto di Menono Incariola

Menono Incariola

Mar, 28/05/2019 - 09:56

Ucci ucci sento odor di Cottarellucci...

Giorgio Colomba

Mar, 28/05/2019 - 10:03

Avendo negato allora un esecutivo Lega-Fi-FdI per ragioni meramente ideologiche, il principale responsabile dell'ulteriore protrarsi di questo esiziale stallo è proprio l'inquilino del Colle.

Mborsa

Mar, 28/05/2019 - 10:08

Penso che il PdR dovrebbe chiedere al PdC una verifica della tenuta della maggioranza, perché non possiamo correre il rischio di una rottura a settembre e rivivere l'autunno 2011!

antipifferaio

Mar, 28/05/2019 - 10:21

Egr. Presidente, onestamente chiarezza la fanno gli italiani in quanto, ricordiamolo sempre, essi sono rappresentati dai politici, non il contrario. Gli italiani dunque hanno decretato la fine anticipata di questa legislatura, nata male e che suppongo finirà peggio. Suppongo anche che se Lei dovesse constatare la paralisi amministrativa (quella politica c'è già), ai due contendenti più che alleati potrà concedere al massimo il tempo di "risistemarsi" per trovare alleanze per le quasi certe elezioni politiche 2020. Auguri e buon lavoro.

evuggio

Mar, 28/05/2019 - 10:27

Al colle serve un pallottoliere, io in cantina devo avere ancora il mio della mia infanzia, posso fargli la polvere e spedirlo!

Ritratto di Zizzigo

Zizzigo

Mar, 28/05/2019 - 10:42

"Mattarella, come prevede il suo ruolo, lavora per la stabilità"... ma se è stato lui che ha volontariamente creato il casino! Cos'è, una freddura?

Giorgio5819

Mar, 28/05/2019 - 10:46

@Giorgio Colomba10:03 : esemplare, massima condivisione.

michele lascaro

Mar, 28/05/2019 - 10:55

Il primo ad essere chiaro sarebbe dovuto essere lui quando, in barba al patto elettorale "rosatellum", avrebbe dovuto dare l'incarico di governo al centrodestra. e non lo ha fatto. Cosa significa esigere ora la chiarezza? Ogni poltrona, anche quella presidenziale, può essere occupata per l'eternità senza o con chiarezza. E ci si sta, sicuramente, comodi usque ad finem! (anche senza o con)

Ritratto di settimiosevero

settimiosevero

Mar, 28/05/2019 - 11:27

cucù sig.Presidente forse non se ne accorto ma chiarezza l'ha già fatta il popolo. o forse tale affermazione è dettata da un'oscura e sinistra ombra? Le ricordo sig.Presidente che Lei rappresenta tutto il popolo, non solo quella parte di radical-chic che hanno permesso la sua elezione.

Ritratto di faman

faman

Mar, 28/05/2019 - 12:01

Giorgio Colomba-Mar, 28/05/2019 - 10:03: e i numeri per questo esecutivo dove sono? ma sai contare?

Ritratto di faman

faman

Mar, 28/05/2019 - 12:03

Zizzigo-Mar, 28/05/2019 - 10:42: ma guarda che le uniche maggioranze posibili erano quella attuale, oppure 5 Stelle col PD.

Ritratto di faman

faman

Mar, 28/05/2019 - 12:06

Giorgio5819-Mar, 28/05/2019 - 10:46: dove hai visto i numeri per una maggioranza Lega-Fi-FdI nell'attuale parlamento? L'unica alternativa era 5 Stelle col PD.

Ritratto di faman

faman

Mar, 28/05/2019 - 12:11

settimiosevero-Mar, 28/05/2019 - 11:27: il Presidente chiede chiarezza al governo, perchè se un governo funziona, non può sciogliere le camere, il governo dovrebbe perdere la fiducia del parlamento o il Presidente del Consiglio dimettersi.

agosvac

Mar, 28/05/2019 - 12:32

Mattarella ha ragione a pretendere chiarezza dall'attuale Governo. Ma il primo a fare chiarezza dovrebbe essere lui stesso. Dovrebbe dire : o vi mettete d'accordo oppure sciolgo le Camere e si va ad elezioni anticipate. Allora sì che, finalmente si avrebbe chiarezza politica!!!

lappola

Mar, 28/05/2019 - 12:36

Se le espressioni del Presidente sono effettivamente queste, le interpretazioni espresse nell'articolo non sono del tutto appropriate. Per me questo è a tutti gli effetti un ultimatum; O vi date da fare voi o vi mando a casa io. Questo credo che volesse dire il Presidente, e senza cercare di addolcire la pillola, prendetela così.

Gianni11

Mar, 28/05/2019 - 12:37

Che non si preoccupi quello li'. Mo' gli arrivano tutti i decreti che non vuole firmare. E li dovra' firmare....tutti, cominciando con sicurezza-bis e flat-tax.

carpa1

Mar, 28/05/2019 - 12:42

Povero Mattarella! Il treno l'ha perso oltre un anno fa quando non fece neppure un minimo tentativo di evitare lo sbragamento causato dai 5asini col tira e molla sulla farsa chiamata "contratto di governo"; anche il più deficiente tra i peones che popolano questa repubblichetta si rendeva conto in che cul de sac sarebbe finito il paese. A quel tempo avrebbe almeno dovuto tentare un incarico al cdx (che sulla carta pure non aveva i voti che però avrebbe probabilmente trovato in parlamento) dal momento che tanto, peggio di così, non sarebbe certo andato; se non altro la partita, qualora non fosse andata a buon fine, non sarebbe arrivata a questo punto e saremmo almeno già passati ad un nuovo turno elettorale che molto probabilmente ci avrebbe dato quel governo che ora sarebbe in grado di affrontare una finanziaria un po' meno disastrosa di quella che si va profilando.

Ritratto di faman

faman

Mar, 28/05/2019 - 14:33

carpa1-Mar, 28/05/2019 - 12:42: mi sembra più logico dare l'incarico a chi i numeri già li ha. Dimmi un pò, chi poteva appoggiare un governo di minoranza di cdx?

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Mar, 04/06/2019 - 20:01

Se, se, se.... In fondo alla lunga serie di variabili ci mettiamo anche un altro piccolo "se", quello di Salvini, che dieci mesi fa ha dato la sua parola che vale cinque anni.