La crociata dei partigiani: difendere ladri e rapinatori

L'Anpi invoca la resistenza contro il decreto Sicurezza: "Stravolge la Carta". Salvini: "Sognano le bandiere rosse"

I «partigiani» fanno la resistenza civile al decreto sicurezza del ministro Salvini. Era inevitabile che l'onnipresente Anpi si facesse sentire e infatti l'Associazione nazionale partigiani ha sentito il bisogno di pubblicare una nota durissima sulle nuove norme in materia di immigrazione clandestina, rimpatrio per chi commette reati, spacciatori, parcheggiatori abusivi, mafiosi e stalker, anche se non riguardano strettamente i temi di cui, per statuto, dovrebbe occuparsi l'Anpi («far valere il diritto acquisito dei partigiani di partecipare allo sviluppo morale e materiale del Paese», «tutelare l'onore e il nome partigiano contro ogni forma di vilipendio o di speculazione» etc).

Ma siccome l'Anpi più che un'associazione di reduci è ormai un'entità politica che non perde occasione per entrare nel dibattito, ecco stracciarsi le vesti per la Costituzione messa in pericolo dal pacchetto di nuove regole previste dal decreto. «Con l'approvazione del decreto Sicurezza si stravolge di fatto la Costituzione e l'Italia entra nell'incubo dell'apartheid giuridico - tuona il presidente nazionale Anpi, Carla Nespolo - È davvero incredibile che sia accaduto un fatto simile, che sia stato sferrato un colpo così pesante al diritto di asilo, all'accoglienza, all'integrazione. A un modello che ha portato ricchezza e convivenza civile a quelle comunità che hanno avuto la responsabilità e il coraggio di sperimentarlo». Segue accorato appello alla popolazione democratica italiana a mobilitarsi, con ogni mezzo, per fermare la deriva autoritaria, in una riedizione della lotta di liberazione partigiana ma stavolta contro Salvini. «Non si può restare inerti. Non ci si può rassegnare a questo declino, alle pratiche ignobili contro la vita e la dignità dei migranti cui dovremo assistere. Facciamo appello alle coscienze delle cittadine e dei cittadini: che l'indignazione sia permanente, che non manchi occasione di riempire piazze e strade per un'Italia autenticamente umana. È ora di una straordinaria assunzione di responsabilità. Di organizzare una resistenza civile e culturale larga, diffusa, unitaria». L'Anpi fa appello anche al M5s, all'ala che fa capo al presidente della Camera Roberto Fico insofferente all'asse con la destra salviniana. Sulla stessa linea del fronte ci sono le Ong di Terre des Hommes e la Cgil (Camusso: «Il decreto sicurezza ci dice che non serve l'accoglienza ma carceri a cielo aperto nel nostro paese»). E ovviamente anche le associazioni che lavorano con gli immigrati, da Action Aid a Emergency, Save The Children Italia, Acli, A Buon Diritto e altre che parlano di «legge pessima» che aumenterà «ingiustizie e razzismo». Anche il Pd si attiva contro il decreto, con Martina che sogna un referendum per cancellarlo, anche se sui referendum non portano fortuna ai democratici.

Non sembra che il ministro dell'Interno sia però scosso dalla mobilitazione a sinistra. «I nostalgici delle bandiere rosse parlano di incubo e invocano la resistenza civile. Che paura! L'incubo erano i governi della sinistra, cacciati dagli italiani. Ora tornano finalmente ordine e rispetto. La pacchia è strafinita!» risponde sui social Matteo Salvini. Che poi domanda: «Quelli che stanno commentando il decreto sicurezza, lo hanno letto? È un testo che contiene più diritti per i rifugiati. Ovviamente ce sono meno per i rifugiati finti, per i molestatori e gli spacciatori. Io voglio semplicemente mettere le regole». Esulta il premier Giuseppe Conte: «Un altro pezzo del contratto di governo è stato realizzato. Proseguiamo così».

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

manson

Ven, 30/11/2018 - 08:53

ma qualcuno avrà mai il coraggio di far conoscere le nefandezze e i crimini compiuti dai partigiani? dai loro tribunali di sommaria giustizia presieduti da pertini, dalle violenze sessuali anche di gruppo? dal fatto che usavano la falce e martello per appropriarsi dei beni altrui? ora difendono la feccia, non mi stupisco

Aegnor

Ven, 30/11/2018 - 08:54

Niente di strano,difendono i loro simili e i loro intrallazzi

Ritratto di Nahum

Nahum

Ven, 30/11/2018 - 08:59

Non sono un sostenitore dell'ANPI ma quella proposta da Salvini non é l'unica via e solleva molti dubbi anche legali ...

mich123

Ven, 30/11/2018 - 09:08

Partigiani non ce ne sono più, é rimasta solo l'associazione.

Ritratto di lurabo

lurabo

Ven, 30/11/2018 - 09:10

guardi la foto e capisci perché l'italia è in queste condizioni

MarcoTor

Ven, 30/11/2018 - 09:15

Se quello di "partigiano" fosse un titolo al pari di "Dottore", dovremmo parlare di usurpazione di titolo... salvo rarissimi casi non esistono più partigiani in vita, la quasi totalità dei membri della cosiddetta Anpi l'unica guerra che hanno visto sarà stata qualche scaramuccia alle scuole medie.

Ritratto di Willer09

Willer09

Ven, 30/11/2018 - 09:18

Associazione da sciogliere subito. Comunque, via subito i sussidi statali che mi sembra siano circa 3 milioni di euro all'anno!!!! Andate a lavorare!!!!!!!

istituto

Ven, 30/11/2018 - 09:18

Ma esiste l'Associazione Discendenti Legioni Romane ? In caso non esistesse bisognerebbe crearla perché la sua mancanza creerebbe un pericoloso vulnus per la democrazia italiana ed un rischio per la pubblica sicurezza.

Trinky

Ven, 30/11/2018 - 09:19

Come hanno sempre fatto, dov'è la novità?

paco51

Ven, 30/11/2018 - 09:37

mi chiedo: come puoi stare con i partigiani? mah!

Darbula

Ven, 30/11/2018 - 09:38

Potrebbero presentarsi alle elezioni, magari come "Rifondazione Partigiana".

claudioarmc

Ven, 30/11/2018 - 09:38

Non c'è un detto che recita:"chi si somiglia si piglia"?

Palumbo

Ven, 30/11/2018 - 09:40

Ma i partigiani italiani non erano tutti deceduti? Se ancora sono tra i vivi dovrebbero avere almeno 100 anni. Questi sognano ancora di combattere,ma chi o cosa combattono se non loro stessi.

c'eraunavoltal'Uomo

Ven, 30/11/2018 - 09:42

" È davvero incredibile che sia accaduto un fatto simile, che sia stato sferrato un colpo così pesante al diritto di asilo, all'accoglienza, all'integrazione. A un modello che ha portato ricchezza e convivenza civile a quelle comunità che hanno avuto la responsabilità e il coraggio di sperimentarlo" QUALI SAREBBERO QUESTE COMUNITA'?---LE COOP????

giuromani

Ven, 30/11/2018 - 09:55

Questi eroici e coraggiosissimi reduci dalla guerra partigiana non si rassegnano alle pratiche ignobili contro la vita e la dignità dei migranti. Peccato che si siano invece rassegnati al declino della vita e della dignità degli Italiani.

Ritratto di navajo

navajo

Ven, 30/11/2018 - 09:57

Questo governo è stato VOTATO dagli italiani. La sinistra, i cui ultimi governi sono stati imposti, berci e blateri pure. Ma chi se ne frega dei loro squittii.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Ven, 30/11/2018 - 10:10

cosa vuole questa massa di terroristi rossi?

Fjr

Ven, 30/11/2018 - 10:13

Partigiani ,si come no so’ tutti morti

LP

Ven, 30/11/2018 - 10:24

Vigliacchi e banditi

nopolcorrect

Ven, 30/11/2018 - 10:30

L'ANPI è oggi un fenomeno residuale come LeU, è solo uno dei tanti centri sociali comunisti.

krgferr

Ven, 30/11/2018 - 10:32

Come sempre accade nel caso di guerre, specie quelle cosiddette "civili", entrambe le parti cercano di accaparrarsi al meglio le peggio risorse disponibili sul mercato, in pratica i migliori mercenari; così avvenne nella "guerra di liberazione". Poiché i vincitori sono stati i sia pur lontanissimi ispiratori degli Anpisti dell'ultima ora, costoro, probabilmente, si sentono in dovere di impedire che anche quella parte, forse piccola forse meno, di tali truppe che li aiutarono per la vittoria venga dimenticata o, peggio, denigrata. Saluti. Piero

Ritratto di pascariello

pascariello

Ven, 30/11/2018 - 10:43

Chi si somiglia si piglia, evidentemente i delinquenti vogliono proteggere i loro colleghi !

alex_53

Ven, 30/11/2018 - 10:55

Altro che partigiani, questi sono sfigati, In Italia il maggior danno che ha causato il fascismo è l'antifascismo.

cla_928

Ven, 30/11/2018 - 11:06

Va chiusa l'Anpi,non ha piu' ragione di esistere...ste pagliacci si fanno mantenere per spalleggiare la sinistra....BASTA

cribea2000

Ven, 30/11/2018 - 11:09

Non hanno niente da fare, sono i pensionati del PD. Ma non si può sempre consentire manifestazioni a cani e porci che forse rappresentano lo 0,0001% della popolazione di occupare strade e suolo pubblico !

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Ven, 30/11/2018 - 11:13

ANPI ASSOCIAZIONE NAZIONALE PARASSITI INUTILI

dagoleo

Ven, 30/11/2018 - 11:20

Difendono ladri, rapinatori e stupratori perchè molti di loro lo erano stati. Nulla di cui meravigliarsi.

Ritratto di 02121940

02121940

Ven, 30/11/2018 - 11:20

L'attuale "capo" della ANPI è una signora nata nel 1943. Difficile che abbia fatto molto a favore del bel Paese, almeno fino al 1945. Il fatto é che ormai i "partigiani" ancora in vita sono pochi e quelli che ci sono ovviamente sono molto vecchi, probabilmente interessati più a sopravvivere che alle manifestazioni partigian-comuniste del momento. Sfruttamento politico di fatti e cultura di politica di altri tempi.

Ritratto di elkid

elkid

Ven, 30/11/2018 - 11:23

---senza scomodare l'anpi -e senza fare articoli faziosi dicendo di voler tutelare ladri e rapinatori---ragioniamo in maniera neutra ed equidistante---ci sono indubbiamente degli scogli palesemente incostituzionali nel decreto e mi auguro che mattarella se li legga prima di apporre la firmetta d'uopo---ne cito solo due --che anche l'uomo della strada --ossia il destricolo delle elementari non potà non notare--sono stati aumentati i reati che prevedono la revoca del diritto d'asilo--e fin qui è ok--ma la revoca dello status arriva già dopo la sola condanna di primo grado--secondo voi è giusto?--ma non si è sempre detto che un tizio è innocente fino al terzo grado di giudizio?--altra cosetta palesemente incostituzionale del decreto--per reati gravissimi è prevista la revoca della cittadinanza--il che è palesemente in contrasto con la Carta --che recità che la cittadinanza sia un diritto inviolabile--neppure a pacciani si può togliere la cittadinanza--swag studia felpini

VittorioMar

Ven, 30/11/2018 - 11:28

..SI CONOSCONO BENE E SI SOMIGLIANO....e si AIUTANO !!

Polgab

Ven, 30/11/2018 - 11:39

Ma quali partigiani?! Molti sono impostori. Basta pensare che prima del 43' erano un manipolo, dopo i 43' qualche migliaia e ora dopo 70 anni sono 120 mila!!! Neppure in Francia dove i partigiani hanno veramente rischiato e combattuto il nazismo c'è un'associazione equivalente all'Anpi. Quelli rimasti, quelli veri sono meno di 5. Come fa l'Italia a averne 120 mila?

franfran

Ven, 30/11/2018 - 11:44

Normale per loro. Assassini e delinquenti sono sempre stati i loro eroi.

Giorgio5819

Ven, 30/11/2018 - 11:45

La conferma del loro sporco dna... pavidi, vigliacchi ignoranti personaggi di un teatrino di patetici nostalgici criminali.

kayak65

Ven, 30/11/2018 - 11:50

probabilmente siamo noi a non capire cosa si intende per partigiani. dal loro losco comportamento, arraffare soldi agli italiani e manifestare contro le vittime di violenza sono un'associazione per parteggiare a favore dei criminali specie se stranieri. e se la matematica non e' un'opinione significa che I novantenni attuali a 15 erano gia' nelle bande. quanti lo saranno stati davvero e sopratutto quanti ne sono rimasti?

Ritratto di Suino_per_gli_ospiti

Suino_per_gli_ospiti

Ven, 30/11/2018 - 11:54

@Nahum - felice hanukkah.

ugsirio

Ven, 30/11/2018 - 12:00

Leggete Pansa e saprete qual'è stato il comportamento dei partigiani "rossi" durante e dopo la guerra e poi ditemi se di questo dovremmo essere orgogliosi. Inoltre l'ultimo partigiano vivente è morto da tempo questa fondazione, come la sinistra, si è avvalsa e si avvarrà ancora per anni della guerra partigiana a fini propagandistici. Guerra partigiana che non fu solo sua e, in qualche caso, rivolta anche contro i partigiani di altra ispirazione politica.

Ritratto di Turzo

Turzo

Ven, 30/11/2018 - 12:07

Questi Kompagnucci dell'ANPI hanno pure un rigurgito di coscienza o tutta questa manfrina è per mondarsi l'animo rosso-sangue per tutti gli eccidi che hanno commesso? Ma andate a ciapà i ratt! Ah dimenticavo, nessuno scatto di amore per il popolo comunista venezuelano?

Ritratto di bandog

bandog

Ven, 30/11/2018 - 12:14

La crociata dei partigiani: difendere ladri e rapinatori...dovete capirli,tra cumparielli si coprono le...terga!!

cir

Ven, 30/11/2018 - 12:18

mio padre nel 44 ,nella gloriosa MONTEROSA andava sulle montagne a stanare i partigiani... peccato che alcuni sono sfuggiti !!

Ritratto di Turzo

Turzo

Ven, 30/11/2018 - 12:25

CIUCCIO ELPIR STUDIA!: Precludono l'acquisto della cittadinanza ai sensi dell'articolo 5: a) la condanna per uno dei delitti previsti nel libro secondo, titolo I, capi I, II e III, del codice penale; b) la condanna per un delitto non colposo per il quale la legge preveda una pena edittale non inferiore nel massimo a tre anni di reclusione; ovvero la condanna per un reato non politico ad una pena detentiva superiore ad un anno da parte di una autorità giudiziaria straniera, quando la sentenza sia stata riconosciuta in Italia. Per cui in forza di una legge si può togliere la cittadinanza.

Ritratto di 02121940

02121940

Ven, 30/11/2018 - 12:54

L'attuale "capo" della ANPI è una signora nata nel 1943. Difficile che abbia fatto molto a favore del bel Paese, almeno fino al 1945. Il fatto é che ormai i "partigiani" ancora in vita sono pochi e quelli che ci sono ovviamente sono molto vecchi, probabilmente interessati più a sopravvivere che alle manifestazioni partigian-comuniste del momento. Cultura politica e relativo sfruttamento (politico) dei fatti in stile "antico", di altri tempi.

Ritratto di elkid

elkid

Ven, 30/11/2018 - 13:20

---Turzo--il ciucciarello sei tu---copi ed incolli senza manco capire quello che scrivi----tu inizi l'intervento dicendo---------- "Precludono l'acquisto della cittadinanza"---e sei fuori tema come una cernia---qui si parla di chi la cittadinanza l'ha già ottenuta--e se poi commette reato --rimane un cittadino italiano che commette reato--

Anonimo (non verificato)

mariod6

Ven, 30/11/2018 - 13:43

Ripeto fino allo sfinimento : ANPI - Siete una congrega di scrocconi falsi e ipocriti. Vivete alle spalle delle istituzioni che continuano a mantenervi per paura di perdere la nomea di antifascisti ed essere attaccati dai centri asociali che voi sostenete. Nessuno di voi ha mai fatto il partigiano veramente e vi siete accorpati ai partigiani che ammazzavano italiani e tedeschi fregandosene delle rappresaglie e solo per mettere le mani sulle proprietà degli altri. Siete saltati fuori dalle cantine nelle quali eravate nascosti, con il fazzoletto rosso per farvi vedere e mettere le mani sulle proprietà dei vostri vicini che vi davano fastidio. Mia suocera (Buonanima, purtroppo) che era una vera Partigiana vi vedeva come il fumo negli occhi e vi aveva sempre bollato come impostori. Lei faceva la staffetta sull'Appennino e voi dove eravate nel 44 ?? In quale fogna eravate nascosti ??

ARGO92

Ven, 30/11/2018 - 14:11

SE AVETE UN PO I COSCIENZA LEGGETE SU FACEBOOK CHI ERANO VERAMENTE I PARTIGIANI E COSA HANNO FATTO IN SPECIAL MODO LE FAMOSE BRIGATE GARIBALDI DOPO POTRETE COMMENTARE L ANPI IERI KRIMINALI OGGI SANGUISUGHE

mariod6

Ven, 30/11/2018 - 14:11

Continuo a ripetere : • ANPI - Siete una congrega di scrocconi falsi e ipocriti. Vivete alle spalle delle istituzioni che continuano a mantenervi per paura di perdere la nomea di antifascisti ed essere attaccati dai centri asociali che voi sostenete. Nessuno di voi ha mai fatto il partigiano veramente e vi siete accorpati ai partigiani che ammazzavano italiani e tedeschi fregandosene delle rappresaglie e solo per mettere le mani sulle proprietà degli altri. Siete saltati fuori dalle cantine nelle quali eravate nascosti, con il fazzoletto rosso per farvi vedere e mettere le mani sulle proprietà dei vostri vicini che vi davano fastidio. Mia suocera (Buonanima, purtroppo) che era una vera Partigiana vi vedeva come il fumo negli occhi e vi aveva sempre bollato come impostori. Lei faceva la staffetta sull’Appennino e voi dove eravate nel 44 ?? In quale fogna eravate nascosti ??

ARGO92

Ven, 30/11/2018 - 14:18

PER FORTUNA ELKID E L ULTIMO CRETNO