Denunciati nove ultras di Lazio e Inter per i cori che inneggiavano al Duce

Milano Otto laziali denunciati per manifestazione fascista, un interista fermato in loro compagnia e denunciato per il possesso di un manganello telescopico: questo il primo bilancio delle indagini che la Digos milanese sta compiendo sulla iniziativa degli ultrà della Lazio che prima della semifinale di Coppa Italia col Milan hanno esposto in piazzale Loreto uno striscione in onore di Benito Mussolini salutando romanamente.

Tra i denunciati c'è Claudio Corbolotti, leader della curva laziale, riconosciuto dalla Digos come l'uomo che ha guidato la cerimonia. Il numero degli indagati potrebbe salire oggi, quando saranno disponibili i video delle banche di piazzale Loreto; ma è anche possibile che l'indagine si allarghi all'intero fenomeno delle commistioni tra tifoserie ultrà, estremismo politico e malavita organizzata. La convinzione degli inquirenti è che la commemorazione mussoliniana si inserisca in questo contesto.

LF

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti