Fatto e Report contro Fontana. Le balle pure sulle donazioni

Il governatore lombardo spiega per filo e per segno i fatti contestati dal quotidiano, che anticipa i contenuti della prossima puntata di Report: "Comprendo che l’esigenza sia far notizia e vendere copie, ciò che non comprendo sono le strumentalizzazioni"

Nuovo veleno da parte della stampa nei confronti del governatore della Lombardia Attilio Fontana, finito sotto attacco da parte de "Il Fatto Quotidiano" che con un articolo ha anticipato quelli che saranno i contenuti della nuova puntata di "Report".

Il fulcro delle accuse è relativo all'affidamento della fornitura di camici, da destinare alla Regione per l'emergenza Coronavirus, alla società "Dama Spa" senza che venisse fatta alcuna gara pubblica. Una società partecipata dalla stessa moglie di Fontana, che avrebbe, secondo l'articolo, ricavato circa 500mila euro dalla vendita dei dispositivi di protezione destinati agli ospedali lombardi.

"Ho dato mandato ai miei legali di querelare 'Il Fatto Quotidiano'. Si tratta dell'ennesimo attacco politico vergognoso, basato su fatti volutamente artefatti e scientemente omissivi per raccontare una realtà che semplicemente non esiste", affonda il governatore come riportato da AdnKronos. "Agli inviati della trasmissione televisiva 'Report' avevo già spiegato per iscritto che non sapevo nulla della procedura attivata da Aria e che non sono mai intervenuto in alcun modo", spiega ancora Fontana. "Oggi il titolo di prima pagina del 'Fatto' e il testo mettono in connessione la ditta fornitrice con la mia persona attraverso la partecipazione azionaria (10%) di mia moglie e invocano un conflitto di interesse peraltro totalmente inesistente, proprio perché non vi è stato da parte mia alcun intervento".

La realtà, tuttavia, pare essere ben diversa. Il fango del Fatto e di Report e le loro "balle" vengono spazzate via dallo stesso Fontana che interviene anche sulla propria pagina Facebook. "Il testo del 'Fatto' in maniera consapevole e capziosa omette di dire chiaramente che la Regione Lombardia attraverso la stazione appaltante Aria non ha eseguito nessun pagamento per quei camici e l'intera fornitura è stata erogata dall'azienda a titolo gratuito", precisa. "Ho anche dato mandato a miei legali di diffidare immediatamente la trasmissione 'Report' dal trasmettere un servizio che non chiarisca in maniera inequivocabile come si sono svolti i fatti e la mia totale estraneità alla vicenda".

"Strumentalizzate a fini politici anche le donazioni a favore degli ospedali lombardi", dice Fontana sfogandosi sui social network."Comprendo che l’esigenza sia far notizia e vendere copie, ciò che non comprendo sono le strumentalizzazioni scandalistiche tese a dare un’immagine distorta della realtà per abietti fini politici".

"Appurato che da Roma non sarebbero mai arrivati in tempo gli aiuti", puntualizza il governatore parlando degli esordi della pandemia, "Regione Lombardia è stata costretta ad incaricare la propria centrale acquisti, Aria Spa, per assicurare l’approvvigionamento di forniture e servizi per fronteggiare l’emergenza ricorrendo all’istituto della procedura negoziata ex art. 53 d.lgs. 50/2016 Codice degli appalti. Ogni giorno servivano centinaia di migliaia di mascherine, camici, visiere con urgenze e quantità che superavano di almeno cento volte (in alcuni casi anche migliaia) le ordinarie necessità di approvvigionamento pre Covid".

"Tra le tante aziende lombarde che hanno accolto la nostra richiesta di aiuto c’è la Dama Spa, che ha convertito la sua produzione in dispositivo di protezione individuale per medici e operatori sanitari, tanto che il 14 aprile 2020 erano diversi gli articoli apparsi sui media che riportavano questa notizia positiva", dice ancora il governatore."La stessa società si è distinta anche con una una donazione di 60.000 euro sul fondo straordinario per l’emergenza istituito da Regione Lombardia, e ha fornito gratuitamente mascherine e camici ad ospedali e amministrazioni comunali".

Quindi, aggiunge Fontana, a Dama Spa"una volta ottenute le certificazioni indispensabili per l’utilizzo sanitario - il 16 aprile - vengono ordinati 7.000 set costituiti da camice + copricapo + calzari al costo a 9 euro (prezzo più basso in assoluto) e 75.000 camici al 6 euro (anche questi i più economici). Le forniture iniziano il giorno dopo e vengono immediatamente distribuite nei reparti ospedalieri per proteggere medici e infermieri. L’azienda oggetto del servizio di ’Report’, accompagnava il materiale erogato attraverso regolare fattura stante alla base la volontà di donare il materiale alla Lombardia, tanto che prima del pagamento della fattura, è stata emessa nota di credito bloccando di fatto qualunque incasso", scrive ancora Fontana. "Nessuna accusa può esser fatta a coloro che nel periodo di guerra al Covid-19 hanno agito con responsabilità e senso civico per il bene comune. Respingo fermamente ogni strumentalizzazione affidando alle autorità competenti la tutela della Regione Lombardia", conclude.

Parole di solidarietà nei confronti del presidente della Regione vengono espresse anche dal vicepresidente del Senato Roberto Calderoli. "Alle sparate del Fatto Quotidiano ormai ci siamo abituati e penso che tutti siano capaci di fare la ‘tara’, ma che esponenti illustri, come sottosegretari e parlamentari di lungo corso della sinistra parlino di zone d’ombra o opacità da parte della Regione Lombardia e del Governatore mi lascia sconcertato e veramente mi fa esclamare: ma questi ci sono o ci fanno?", affonda il senatore del Carroccio.

"Perché qui siamo di fronte ad un’azienda che ha compiuto un nobile gesto di aiuto, nel massimo momento del bisogno, e questo gesto viene strumentalizzato per attaccare il governatore e la sua famiglia, e l’azienda stessa", puntualizza ancora. "Non pretendiamo che questi autorevoli esponenti della sinistra comprendano tutto ma almeno che sappiano leggere, perché anche l’articolo del Fatto Quotidiano conferma che si è trattato di una donazione. Mi domando: ma questa di non capire nulla è una malattia che appartiene alla maggioranza di Governo? Perché se fosse così si può anche trovare una cura, ovvero un lungo riposo dall’attività politica dopo un bel voto anticipato".

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

giosafat

Lun, 08/06/2020 - 10:20

Querele, querele. L'unico sale in grado di rimettere a posto quelle zucche vuote.

xgerico

Lun, 08/06/2020 - 10:42

Articolo e giustificazioni da comiche finali!

Ritratto di Nahum

Nahum

Lun, 08/06/2020 - 10:42

vediamo che succede ma chiarire tutto e presto é opportuno

Giorgio1952

Lun, 08/06/2020 - 10:48

La centrale Acquisti della Regione Lombardia ha fatto un ordine per 513mila euro alla Dama spa, che appartiene alla moglie ed al cognato del governatore. Il 22 maggio il cognato di Fontana storna la fattura, spiegando che era una donazione e che c'è stato un equivoco : "Quando io non ero in azienda durante il Covid, chi se ne è occupato ha male interpretato, ma poi me ne sono accorto e ho subito rettificato tutto, perché avevo detto ai miei che doveva essere una donazione"! Fontana: "Non sapevo nulla e non sono intervenuto in alcun modo" Sarà stato un malinteso, ma questa vicenda aggiunge note di opacità su Fontana & co. quando vengono beccati è successo tutto a loro “insaputa”, perché se non lo scopriva Report ....

xgerico

Lun, 08/06/2020 - 10:51

Qui quando qualcuno si mette in bocca la parola "ti querelo" e convinto di passare dalla parte della ragione!

Beatlesforever

Lun, 08/06/2020 - 10:52

Sveglia lombardi.che arriva la magistratura.il fatto Quotidiano rappresenta la monnezza di questo paese.report vergogna.fa'inchieste solo contro centro destra.avro visto 3volte e mi è bastato.perche report non và a indagare sprizman che ha preso una tranvata con le mascherine da 12milioni di euro?

buonaparte

Lun, 08/06/2020 - 10:56

vi ricordate l'inchiesta di report sulla abbazia presa in affitto da bannon in italia che loro hanno presentato come un reato invocando la famigerata giustizia italiana alla palamara? sapete come è andata a finire? il giudice ha dato ragione a bannon.. report e la rai con la 7 non ha riportato questa notizia anche difficile da trovare in internet-- meditate che dittatura della informazione che ce in italia. passa solo quello che vogliono la sinistra ed affini.

Thomas-1

Lun, 08/06/2020 - 10:58

Siete ridicoli....ma per davvero. Cioè fatemi capire, la ditta emette FATTURA pagabile a 60 gg e poi nota di credito SOLO dopo che viene scoperta la fornitura. E come si chiama questa? E poi il sig. Fontana è all'oscuro di quel che fanno moglie e cognato nella loro azienda. Fantastico. A me dispiace per questi poveri giornalisti, costretti ad arrampicarsi sugli specchi con questi articoli disdicevoli.

jaguar

Lun, 08/06/2020 - 10:59

È noto che la Lombardia fa gola alla sinistra, mi sembra logico che usi qualsiasi mezzo per conquistarla.

Happy1937

Lun, 08/06/2020 - 11:11

Una sinistra sciocca , senza idee e in compagnia con degli ignoranti che non hanno mai lavorato, non puo’ avere altro che il Fatto Quotidiano come organo ufficiale di disinformazione.

Petrovic

Lun, 08/06/2020 - 11:17

Le cose dette dalle due testate dovrebbero avere il solo scopo di informare la gente. Ma hanno solo questo scopo?

Libertà75

Lun, 08/06/2020 - 11:18

hahaha come è bello vedere gli analfabeti funzionali sostenere la fake news prodotta dai propri leader, invece che vergognarsi per essere pascolati, saltano su a sbraitare... Quando il materiale non c'è e per motivi di urgenza, si abbandona la procedura competitiva e si passa a quella negoziata... quindi presumere che la donazione fosse postuma a correzione di un conflitto di interessi è una baggianata che possono credere solo quelli che non hanno più della quinta elementare

Nicola48ino

Lun, 08/06/2020 - 11:18

Fontana il fatto e davigo ordinano e le televisioni obbediscono. Si parla di cdx e il falso quotidiano si scatena. Delle mascherine pagate e mai arrivate del lazio o delle barelle x nani o della moglie di sileri o di bonafede che ha liberato i mafiosi del 41 bis perché non fanno un report (non c'è il cdx non fa notizia). Ditelo alla botox a fazio che ci sono molti modi x godere, non c'è solo l'odio l'accanimento contro il cdx.

Libertà75

Lun, 08/06/2020 - 11:21

@thomas, si chiama per quello che è, un'informazione ritagliata per dare fiato a persone ignoranti in materia, perfavore studia

Pluto 2012

Lun, 08/06/2020 - 11:29

Una domanda forse ingenua! Perche Fontana ha chiesto alla Rai di non mandare in onda il servizio di Report sulla fornitura? Fontana anzi dovrebbe ringraziarla!!!!!! L'avere dato notizia che la sua famiglia ha donato oltre cinquecentomila euro di dispositivi alla Regione mi pare che giovi all'immagine Senza il servizio di Report nessuno avrebbe saputo di questa donazione

bernardo47

Lun, 08/06/2020 - 11:31

Sicuri delle giustificazioni?.......mah.

Ritratto di cicciomessere

cicciomessere

Lun, 08/06/2020 - 11:38

Fontana e compari di merende, puzzano di pesce marcio da 30 km di distanza ma vedo che parecchi commentatori adorano quella fragranza.

Giorgio1952

Lun, 08/06/2020 - 11:39

Pluto 2012 ha perfettamente ragione, il cognato non era in azienda però aveva lasciato detto che era una donazione, ma è stato male interpretato e la moglie di Fontana fa un bel gesto ad insaputa del governatore lombardo. Il principe De Curtis direbbe "Ma mi faccia il piacere".

Thomas-1

Lun, 08/06/2020 - 11:41

Libertà75. Io dovrò anche studiare, ma solo dopo che tu avrai imparato ad aprire gli occhi e a non deglutire le baggianate che questo giornale tenta di imboccare ai boccaloni come te.

flgio

Lun, 08/06/2020 - 11:44

Quando si parla di donazioni tra imprese ci sono già all'origine gli strumenti degli omaggi e le cessioni a scopi benefici. Fattura e nota di credito a posteriori è stata la scelta sbagliata anche se l'intento fosse quello della gratuità.

Mr Blonde

Lun, 08/06/2020 - 11:46

mah...che fontana non sa nulla che l'azienda della moglie dona camici alla regione di cui è presidente? excusatio non petita...

Ritratto di AQUILAVOLSE

AQUILAVOLSE

Lun, 08/06/2020 - 11:48

La storia della donazione creata dopo essere stati scoperti peggiora la situazione già di per sé molto sporca. Fontana però lo hanno scelto i lombardi ed è giusto che ora se lo tengano.

Ritratto di anticalcio

anticalcio

Lun, 08/06/2020 - 11:50

x bernarda47:purtroppo per te la trasmissione della domenica sera,portatore di tutte le verita',è stata sospesa....come fari ora ad attingere il VOSTRO Msiero della verita???

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Lun, 08/06/2020 - 11:50

Dopo “Casa Vianello” arriva “Casa Fontana”. Interno sera. Attilio: “Ciao amore, che hai fatto oggi?”. Roberta: “Le solite cose, ho portato fuori il cane, ho fatto il bucato, ah e con mio fratello ti abbiamo regalato mezzo milione di euro di camici”. Ma che strano … questi emettono una normalissima fattura di vendita con pagamento a 60 giorni “come da offerta” (???? Ma non era una donazione?), e solo 40 giorni dopo si accorgono dell’”errore” ed emettono nota di credito. Che nel frattempo Report avesse cominciato a ficcare il naso è un dettaglio. Ma meno male che i congiunti di Fontana sono così scrupolosi, se il cognato di Fontana non si accorgeva “dell’errore” la Regione glieli pagava quei camici. Del resto se fai un affidamento diretto (senza gara) e poi ricevi il materiale la fattura gliela paghi regolarmente.

dagoleo

Lun, 08/06/2020 - 11:52

più aizzano veleni e più le buscheranno alle elezioni.

Ritratto di bandog

bandog

Lun, 08/06/2020 - 11:53

Giorgio1952 Lun, 08/06/2020 - 10:48,già,già, come quello che ha uno chalet in suuuuizzera a sua insaputa!!!

Libertà75

Lun, 08/06/2020 - 12:11

@thomas, quindi prima vieni qui a fare domande retoriche, poi confermi di non sapere nulla della materia di cui vuoi parlare, infine pretendi che gli altri facciano cose prima che tu ti metta a studiare? Ordunque, tu sei legittimato nella tua ignoranza finché gli altri non la penseranno come te. Mi sa che è tornato il fascismo. Intanto, se non ti costa troppa polemica, vai a studiare procedura negoziata e competitiva e critieri di somma ed estrema urgenza. Poi torna e dì la tua da persona informata dei fatti. Può esserci sotto storie di favoritismi? Certo che sì, ma ciò che hai detto tu ed altri è pura ignoranza e neppure questo va taciuto.

Ritratto di giovinap

giovinap

Lun, 08/06/2020 - 12:12

... appena sono stati presi con le mani nella marmellata, da affare di famiglia è diventato donazione!

Thomas-1

Lun, 08/06/2020 - 12:34

Libertà75. Caro professorino, non fare lo gnorri. Quì si parla di qualcosa di quantomeno anomalo, guarda un pò ad insaputa di chi doveva sapere. E chissà se la mia ignoranza è pari al tuo sapere, chi lo può dire, ma non nasconderti dietro il dito ed informati tu prima sull'andamento vero dei fatti, che non trovi certamente su questo giornale. Dopo averlo fatto ritorna e ne discutiamo serenamente.

jaguar

Lun, 08/06/2020 - 13:13

Thomas-1, scusi se mi intrometto ma mi può dire su che giornale posso leggere l'andamento vero dei fatti?

Ritratto di cicopico

cicopico

Lun, 08/06/2020 - 14:46

Sono leghista ma fontana non mi piace.

Libertà75

Lun, 08/06/2020 - 15:01

@thomas, certo, io devo andare ad informarmi e tu devi evitare di studiare. Ripetuto 2 volte. Se vuoi raccontare cosa non ti torna dimmi pure, se devo andare a sciolinarmi un'intera puntata di Report che non è più all'altezza di quando c'era la Gabanelli (poteva risultare antipatica, ma di certo non ti dava l'impressione di perculare una certa area politica), passo. Tu non studiare e io vedo di non perdere tempo con indizi a vuoto, perché io a contrario di te, ti ho anche indicato cosa andare a studiare. Se poi, mi vuoi far perdere tempo con date fatture e note di credito, evidentemente non lavori con le medesime, ne vedo almeno 50 l'anno di fatture con indicazione pagamento e poi dopo una nota di credito.