Germania invasa da migliaia di spie turche

Sarebbero 6000 gli informatori turchi sguinzagliati in Germania dal Mit (il Servizio segreto di Ankara); è quanto riporta un articolo del giornale tedesco Die Welt da fonti dell'intelligence tedesca. La questione ha subito interessato gli organismi di sicurezza di Berlino e il Parlamento.

I 6000 informatori turchi si muoverebbero sotto il coordinamento di circa 800 agenti segreti per monitorare gli oltre 3 milioni di turchi emigrati. Un numero attivo impressionante che, in proporzione, supera addirittura quello della Stasi (il Servizio segreto della Ddr) ai tempi della Guerra Fredda. In pratica ogni 500 turchi in Germania, Erdogan avrebbe infiltrato un suo informatore.

Per ora l'attività di questo «esercito di spie» non sarebbe rivolta contro la Germania ma sarebbe una capillare rete che il governo di Ankara ha piazzato per controllare i dissidenti turchi e curdi all'estero; rete ampliata dopo il fallito colpo di Stato del Luglio scorso con lo scopo di bloccare le attività dei sostenitori di Fetullah Gülen, il miliardario nemico di Erdogan considerato il responsabile del golpe.

Ancora non è chiaro se questi informatori siano pagati dal Mit o prestino volontariamente il loro servizio. La seconda ipotesi sarebbe ancora più inquietante perché, un numero così alto di turchi-tedeschi potenziali spie di un governo straniero, metterebbe in discussione il processo d'integrazione della comunità turca in Germania. Modello la cui crisi è già confermata da diversi studi e ricerche; l'ultimo, un sondaggio dell'Università di Munster dimostra, tra le altre cose, che quasi la metà dei turchi di Germania preferirebbe rispettare la legge islamica piuttosto che quella tedesca.

L'immigrazione in Europa sta ponendo diversi rischi alla sicurezza degli Stati europei: per esempio il terrorismo. In Italia, recentemente il Copasir ha ammesso la possibilità che tra gli immigrati che arrivano sulle nostre coste (di cui solo la metà sono riconosciuti come profughi), possano nascondersi jihadisti e terroristi o in fuga o con il chiaro obiettivo di infiltrarsi nel nostro Paese; un'ammissione che era sempre stata negata all'opinione pubblica. Ora emerge un ulteriore pericolo per la sicurezza degli Stati: lo spionaggio da parte di nazioni straniere che utilizzano gli immigrati per svolgere funzioni di controllo sui propri connazionali e più in generale nel paese che li ospita. Un problema in più per porre in discussione il mito dell'accoglienza e dell'integrazione.

@Giampaolo Rossi

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di 02121940

02121940

Ven, 02/09/2016 - 09:27

Problemi di Merkel. Però noi abbiamo centinaia di migliaia di persone di pelle scura provenienti da numerosi paesi africani, classificati come clandestini, che non sanno e non vogliono fare niente, ma pretendono di essere mantenuti dal governo Renzi, cioè da noi, il popolo bue. Quanto a Merkel chi è causa del suo mal (e del nostro) pianga se stesso. Così è se vi pare.

Ritratto di 02121940

02121940

Ven, 02/09/2016 - 09:44

Problemi di Merkel. Però noi abbiamo centinaia di migliaia di persone di pelle scura provenienti da numerosi paesi africani, classificati come clandestini, che non sanno e non vogliono fare niente, ma pretendono di essere mantenuti dal governo Renzi, cioè da noi, il popolo bue. Quanto a Merkel chi è causa del suo mal (e del nostro) pianga se stesso. Così è se vi pare.

buri

Ven, 02/09/2016 - 09:46

non importa che siano turchi o di altre provenienza il fatto è che sono musulmani e delle leggi del paese ospitante se ne fregano, seguono la legge islamica anche se in palese contraposizione con le leggi locali, è quindi inutile di parlare di integrazione

ben39

Ven, 02/09/2016 - 10:03

La stessa identica cosa sta accadendo nei Paesi Bassi Olanda, dove sono state pubblicate liste nere dei dissidenti vittime di minacce anche fisiche da parte dei pro Erdogan.

Ritratto di MLF

MLF

Ven, 02/09/2016 - 10:58

Porte aperte ad oltranza? Benvenuti "migranti"? Risorse? Ecco il conto. Oltre a quello monetario. I virus si propagano sempre molto velocemente e fanno stragi, se non debellati in tempo. E siamo gia' in time-out da un bel po'. E ancora nessun antivirus in programma..

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Ven, 02/09/2016 - 11:18

perchè non ci sono forse anche in Italia? In Italia c'è di tutto da spie USA russe ISIS turche ecc ecc.

Ritratto di Leon2015

Leon2015

Ven, 02/09/2016 - 12:55

E che se vogliono spià in Italia? che abbiamo qualche segreto?

Ritratto di karmine56

karmine56

Ven, 02/09/2016 - 13:25

Giampaolo, stai scherzando? In Italia non si può mettere in discussione il mito dell'accoglienza.

agosvac

Ven, 02/09/2016 - 13:30

La Germania ha sempre avuta un enorme numero d'immigrati turchi e questo ben prima dell'immigrazione folle voluta dalla merkel.Pertanto il dubbio è che oltre alle spie turche oggi abbiano un gran numero di spie islamiche di altre etnie che si aggiungono a quelle turche.

killkoms

Ven, 02/09/2016 - 16:03

ormai i turchi in germania dettano legge!questo perché mentre gli altri immigrati, italiani in primis, si sono talmente bene integrati da essere ormai tedeschi i turchi sono rimasti turchi!hanno documenti tedeschi e cittadinanza, ma si considerano turchi e si sposano tra di loro,e mentre qualche turco tedesco sposa qualche tedesca (o un'altra straniera) che dopo si converte all'islam, eventuali relazioni di giovani turco-tedesche con elementi tedeschi o non turchi sono scoraggiate, e le poche che non ottemperano si giocano le i rapporti con le famiglie di origine!se l'europa,come credo,chinerà il capo di fronte alla minaccia turca di far saltare l'accordo sui migranti se ai turchi per accedere nella ue verrà ancora richiesto il visto,lo sarà su "desiderata" tedesca,per non avere grane coi turchi in germania..!

asalvadore@gmail.com

Ven, 02/09/2016 - 16:37

La Merkel si é messa in un bel pasticcio e bisogna che se ne tiri fuori al piú presto per il beneficio e integritá di tutta la UE. Non voler capire che Erfogan é un subdolo dittatore che mette le sue mani in casa altrui significa una notevole mancanza di cervello.