Politica

Leopolda, Serracchiani attacca Sel: così aiutate populismi

Il vicesegretario: "Nessuno si puo' appropriare della etichetta sinistra e dire che gli altri non ce l'hanno"

Leopolda, Serracchiani attacca Sel: così aiutate populismi

"C'è assoluto bisogno di unità e responsabilità a partire dal Partito Democratico. Nel Pd non c'è nessuno che può sentirsi abusivo e nessuno che può appuntarsi sul petto una etichetta di sinistra e dire che altri non ce l'hanno". Lo ha detto il vice segretario
del Pd Debora Serracchiani dal palco della Leopolda. Poi una stoccata a Sel e ai fuoriusciti dal partito: "Chi a sinistra del Pd dice che lo spazio c'è solo fuori dal partito si assumerà la responsabilità di lasciare spazio ai populismi". Nel Pd servono "unità e
responsabilità: c’è posto per tutti e non c’è qualcuno che ha diritto di stare dentro al Pd più di altri. Non c’è nessuno che può sentirsi abusivo e nessuno che possa appuntarsi sul petto un’etichetta di sinistra perché altri non ce l’hanno.

Il Pd è il partito del centrosinistra". "Chi pensa che c’è spazio solo fuori dal Pd deve assumersi la responsabilità di lasciare spazio ai populismi del M5S e della Lega Nord", ha aggiunto Serracchiani. La governatrice del Friuli Venezia Giulia ha lanciato un appello anche alle forze sociali: "C’è la possibilità per le forze politiche e per le forze sociali di mettersi insieme. Non si può pensare che la politica si divida tra chi daà lezioni sempre e comunque e quelli che quelle lezioni le ricevono".

Commenti