Una lezione ai poltronari grillini: tradire Salvini non basta a vincere

La maledizione dei Cinque Stelle: perdenti anche con il ribaltone. E, dopo aver "subito" Salvini, ora si trovano al guinzaglio del Pd

In Emilia Romagna ha mosso i primi passi e in Emilia Romagna ha subito una di quelle battute d'arresto da cui è sempre difficile rialzare la testa. Che nel Movimento 5 Stelle qualcosa si sia rotto, è chiaro a tutti da più di un anno e mezzo. Il 32% incassato alle elezioni politiche del 4 marzo 2018 è acqua passata. Tanto quanto lo sono i trionfi alle comunali a Torino e Roma dove a Beppe Grillo e compagni era riuscita l'impresa di piazzare Chiara Appendino e Virginia Raggi. Adesso non splendono più come un tempo. E in un lento ma costante logorio, già passato il 26 maggio 2018 attraverso la débâcle delle elezioni europee, si trovano a bruciare gli ultimi consensi che gli restano.

Il Movimento 5 Stelle non è finito. Ma sicuramente si trova in un cul-de-sac che difficilmente gli permetterà di intravedere una exit strategy vincente. Quella in cui si trova oggi è la stessa, drammatica posizione in cui era venuto a trovarsi all'indomani delle elezioni europee dell'anno scorsco durante le quali sprofondò al 17%. Allora a mettere sotto scacco matto Luigi Di Maio era stato Matteo Salvini, forte del 34% appena incassato. Oggi il "reggente" Vito Crimi si trova nelle mani del Partito democratico che, dopo aver ribaltato i rapporti di forza con l'alleato di governo, farà di tutto per diventare la guida di questo scassato esecutivo. Ma facciamo un salto indietro nel tempo e analizziamo le dichiarazioni rilasciate a caldo. "Non useremo questo voto per un regolamento di conti interni", aveva assicurato il leader leghista promettendo che non avrebbe mai usato i voti degli italiani "per chiedere mezza poltrona in più" nel governo. Al tempo le frizioni tra i due alleati erano consistenti ma mai quanto quelle che oggi dividono i grillini dai democratici. E poi, prima dell'estate delle trame di Giuseppe Conte e dei colpi bassi dei pentastellati, i livelli di consenso nel Paese erano ben altri rispetti a quelli di cui godono oggi i giallorossi.

Già allora, dal quartier generale dei grillini, era filtrato un certo "sconforto" nella gestione del movimento. Tanto che Di Maio, forse anche solo per inventarsi qualcosa da buttare in pasto ai suoi, aveva accusato la bassa affluenza alle urne ("soprattutto al Sud") e aveva invitato ad avere una maggiore attenzione ai territori. "Restiamo comunque ago della bilancia in questo governo", aveva poi concluso. Tuttavia, il ribaltamento dei pesi all'interno dell'esecutivo e il dilagare di Salvini nell'appeal sugli italiani avevano dimostrato il contrario. Tanto che nel giro di poche settimane erano venuti fuori tutti i problemi. Il leghista era andato per la sua strada finché Conte e i grillini non avevano iniziato a tramargli contro. Poi si era consumato lo strappo.

Per non morire al 17% Di Maio aveva pensato (erroneamente) di attaccarsi alla poltrona e cambiare alleato. Il patto con il Partito democratico gli ha fatto, se possibile, ancora peggio di quello con la Lega. E, a distanza di meno di cinque mesi, si è visto costretto a lasciare la guida politica del movimento e lasciare che i suoi si schiantassero sotto lo sguardo impotente di Crimi. L'attenzione al territorio non c'è stata e i consensi sono pressoché evaporati del tutto. Adesso, in un ovvio déjà vu, si ritrovano a gestire un nuovo ribaltamento di potere con Nicola Zingaretti e i suoi che già passano all'incasso. "È giusto che oggi si usi questo risultato per modificare l'asse politico del governo su molte questioni", ha subito avvertito il vicesegretario dem, Andrea Orlando. Già si torna a parlare di abrogazione dei decreti Sicurezza e dello ius soli per far virare il governo del tutto a sinistra.

Ora i Cinque Stelle potrebbero avere un'arma per riuscire a riprendere in mano il proprio destino: ammettere che sono maggioranza solo nei Palazzi romani e fare un passo indietro obbligando il presidente della Repubblica Sergio Mattarella a indire nuove elezioni. Ma difficilmente lo faranno. Preferiscono vivere ancora in questo limbo della politica in cui si credono ancora al 32%, come nel 2018.

Commenti
Ritratto di Zagovian

Zagovian

Lun, 27/01/2020 - 18:00

....fantasmi parlamentari di corpi che non esistono più!Voti "fantasma",....spettri parlamentari vaganti....

Ritratto di 02121940

02121940

Lun, 27/01/2020 - 18:07

Articolo illuminante. Però così é per cui non c'è via di uscita. Il vero problema é che questa non é una democrazia vera, ma una plutodemocrazia politica.

cesare caini

Lun, 27/01/2020 - 18:14

5S Prima di essere cancellati fate cadere questo governo e ritornate alle elezione forse Vi salvereste ancora !

Triatec

Lun, 27/01/2020 - 18:29

Dopo aver abolito la povertà ed essere riusciti a portare il PD al governo del Paese, ora hanno un unico obiettivo: lo stipendio per più tempo possibile, almeno fino 2023. Come Alfieri si sono legati alla poltrona.

apostata

Lun, 27/01/2020 - 18:30

più che lezione è eutanasia

GovernoTecnico

Lun, 27/01/2020 - 18:32

Chi ha tradito è Salvini rimpiangerà quel 8 agosto molto amaramente

Tommaso_ve

Lun, 27/01/2020 - 18:34

"È giusto che oggi si usi questo risultato per modificare l'asse politico del governo su molte questioni"... tradotto: o fate quello che vogliamo noi o fate quello che vogliamo noi. Punto. E magari manco graziano il vaffa-man...

Ritratto di stamicchia

stamicchia

Lun, 27/01/2020 - 18:52

Una lezione a slavini: tradire per opportunismo è da vigliacchi e gl’Italiani puniscono le vigliaccate nel silenzio dell’urna.

Ritratto di stamicchia

stamicchia

Lun, 27/01/2020 - 18:56

Una lezione a slavino: tradire i 5 stelle e gl’Italiani che supportavano la coalizione giallo-verde fa perdere lentamente ma inesorabilemente consensi. Il calo della Lega è ormai una stillicidio quotidiano.

Ritratto di Risorgeremo

Risorgeremo

Lun, 27/01/2020 - 19:08

Abbiamo un Parlamento totalmente disallineato dal paese reale. Capisco che non si può sciogliere il Parlamento ad ogni minima evoluzione degli orientamenti elettorali, ma qui siamo di fronte ad una situazione assolutamente straordinaria, un partito che in Parlamento rappresenta il 32% degli elettori, mentre in realtà nel paese reale vale il 5%. Che legittimità può avere un Parlamento del genere? I loro pochi elettori hanno un perso rappresentativo dieci volte superiore a quello degli altri?

lorenzovan

Lun, 27/01/2020 - 19:18

tradire salvini. e il papeete show l'hanno fatto i grillini ???.ma che ci provate a cambiar la storia ..anche quella recentissima ??? cavolo..mai perdete il vizio

marc59

Lun, 27/01/2020 - 19:23

Con i pidioti hanno perso anche la dignità.

ItaliaSvegliati

Lun, 27/01/2020 - 19:50

@Stamicchia hahahaha il M5s è scomparso hahaha...

Ritratto di Risorgeremo

Risorgeremo

Lun, 27/01/2020 - 19:55

@redazione. Non si possono lasciar passare commenti che contengono inaccettabili e palesi bestialità, sovente intrise di aggressività laida e provocatoria. Non è questione di censura, ma di decoro editoriale e di dignità del foro dove si postano le proprie riflessioni.

Surfer67

Lun, 27/01/2020 - 21:15

Salvini avrà sbagliato ma sicuramente no ad abbandonare i 5s ma ora loro sono a cinghia corta del pd... praticamente valgono meno di zero e per mantenere ld poche poltrone sltro che malox servirebbe

bernardo47

Lun, 27/01/2020 - 21:16

colpito renzi, colpito salvini ora tocca a di maio! al referendum del 29 marzo, si vota NO! VIVA LA COSTITUZIONE DI CALAMANDREI E DEI PADRI COSTITUENTI! GIU' LA MANI GRILLINE DALLA COSTITUZIONE!

maxfan74

Lun, 27/01/2020 - 21:19

Sono svaniti nel nulla, come giusto che sia.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Lun, 27/01/2020 - 21:25

@GovernoTecnico - perchè salvini rimpiangerà amaramente l' 8 agosto scorso? Maga circe che cosa gli succederà? Parla chiaro invece di fare i soliti abracadabra.

FRANGIUS

Lun, 27/01/2020 - 22:00

TE CAPI': IL VOTO REGIONALE NON C'ENTRAVA NIENTE COL GOVERNO,MA ORA ZINGARETTI VUOLE "CAMBIARE L'ASSE POLITICO" QUESTI RINNEGANO ANCHE I GENITORI.....ED I GRILLINI CI SON CASCATI PER LE BRAME POLTRONARE DEI PIDIOTI

Ritratto di Nahum

Nahum

Lun, 27/01/2020 - 22:38

Ah bello, è Salvini che se ne è andato dopo aver vampirizzato i 5S e pensando che tutti stessero al suo gioco... il vero traditore è il capitano capitone

Gianni11

Mar, 28/01/2020 - 01:46

Tradissero solo Salvini; tradiscono l'Italia e il popolo italiano, come il PD.

clickexange

Mar, 28/01/2020 - 05:21

Tra breve il Pd oltre il 40%, una naturale transumanza dei M5S e tutti voti delle Sardine, cosa hai fatto Salvini a far cadere un governo dove comandavi.....

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Mar, 28/01/2020 - 07:11

Quanto tempo passerà ancora prima di sapere dalle "Catalinarie" chi sono i traditori che congiurano contro il popolo?

Ritratto di tomari

tomari

Mar, 28/01/2020 - 07:20

bernardo47-Colpito Salvini? Con il 33%? Aspetta le politiche e te ne accorgerai...comunque i grillozzi al 5% sono sempre troppi!

Bobby_Tables

Mar, 28/01/2020 - 08:03

"tradire Salvini non basta a vincere". Veramente quello che ha tradito è Salvini, che ha intravisto la possibilità di mollare i 5S e ci ha scommesso sopra, prendendo una palata in faccia. Che poi i grillini siano in evaporazione è un altro problema, dovuto alla loro inconsistenza.

VittorioMar

Mar, 28/01/2020 - 08:08

....si dovrebbe interpellare la Corte Costituzionale su questa Situazione Anomala tra PARLAMENTO e TERRITORIO se E' SOSTENIBILE o da EQUILIBRARE.....a prescindere da Referendum od altro...

maurizio-macold

Mar, 28/01/2020 - 08:52

Salvini ha perso ed i suoi simpatizzanti devono farsene una ragione, e magari provare a riprendere a ragionare in proprio. Questo perche' e' molto probabile che il debba difendersi in tribunale ed abbandonare almeno per un po' l'attivita' politica. E se questo accadra' sara' un bene per tutti, leghisti compresi.

GovernoTecnico

Mar, 28/01/2020 - 08:54

@Leonida55 ovvio in Calabria la lega ha perso 10 punti rispetto le europee ed è solo l'inizio , Salvini farà la fine di Renzi

Papilla47

Mar, 28/01/2020 - 09:18

Il popolo grillino è stato riassorbito e i tanti "scappati da casa" sono ritornati all'ovile ma con una differenza. Parte di loro li ha catturati la lega e fratelli d'italia, parte sono diventati sardine e altri sono ritornati a sinistra. Ora il PD dovrà lavorare molto per accaparrarsi le sardine altrimenti sarà spazzato via proprio da loro.

clickexange

Mar, 28/01/2020 - 09:22

Non sono svaniti vanno nel PD che si portera' aoltre il 40%, d'altronde il Capitano ha personalizzato tutto pensando di essere immortale e gli altri pur di affossarlo si schierano anche col diavolo, non escludo anche Forza Italia insime al PD in una Grosse Coalition..

maurizio-macold

Mar, 28/01/2020 - 09:25

Signor LEONIDA55 (21:25), lei' e' accecato dal furore e dalla rabbia per la sconfitta elettorale di Salvini, ma se prova a ragionare capira' come la parabola del leader leghista sia in fase discendente. Se ne faccia una ragione, tutto passa, ed il suo capitan Rabbit non e' immortale.

Capricorno29

Mar, 28/01/2020 - 10:02

Che gioia vedervi al di sotto del 4% siete rancorosi vergognosi incapaci incompetente e inconcludenti e questa è la giusta fine che vi meritate SPARIRE DAL PARLAMENTO

Ritratto di pipporm

pipporm

Mar, 28/01/2020 - 10:04

Mistificazioni e memoria corta. Non è sono stati i 5S a tradire Salvini, ma Salvini a tradire i 5S, nello sfiduciare Conte nello stesso governo di cui facevano parte. Quindi oggi Conte lo sberleffa a pieno titolo e Salvini si sente "odiato". Anima santa