M5S giura amore al Pd: "In Umbria va male? Andiamo avanti lo stesso"

La grillina Lombardi apre ad altre alleanze con i dem: "A ogni elezione regionale o comunale bisognerà valutare le condizioni per andare insieme"

M5S giura amore al Pd: "In Umbria va male? Andiamo avanti lo stesso"

Movimento 5 Stelle e Pd ancora insieme? Perchè no... Roberta Lombardi, capogruppo M5S nella Regione Lazio, non chiude a futuri scenari che vedrebbero nuovamente coalizzati i due partiti dell'esecutivo, indipendentemente dal risultato che emergerà dalle elezioni Regionali in Umbria: "Io ho la sensazione che andrà bene". Infatti se dovesse andare male sarebbe comunque "la prova che è iniziato un percorso che va monitorato passo passo, accompagnandolo con una buona azione di governo".

E nel Lazio...

Dopo il test umbro andrebbe valutata ogni situazione nello specifico: "A ogni elezione regionale o comunale, bisognerà valutare le condizioni per andare insieme". E si stanno già gettando le basi: "So che in Emilia i miei colleghi ne stanno parlando e lo stesso avviene in Campania". Ma senza Vincenzo De Luca: "Se resta lui è una mission impossible".

La grillina ha poi parlato anche della situazione nella Regione Lazio, dove ci sarebbe un'apertura per collaborare con Nicola Zingaretti: è stata promessa comunque una linea da opposizione, ma se da parte del segretario del Pd dovesse arrivare "una proposta chiara io sarò la prima a portarla all'attenzione del gruppo e a chiedere che si metta al voto su Rousseau. Perchè noi siamo portavoce". La Lombardi infine ha spiegato quale sarebbe il piano del centrodestra laziale: "È sfracellato con i consiglieri che fanno mille giri da un gruppo all'altro, pensa di tirarci in mezzo con mozioni di sfiducia".

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti