Politica

Migranti, è scontro tra i ministri Salvini e Trenta

Dopo lo sbarco a Messina di 106 migranti, da una nave irlandese, il ministro dell'Interno Matteo Salvini tuona: "Giovedì porterò al tavolo europeo di Innsbruck la richiesta di bloccare l’arrivo delle navi delle missioni internazionali". Ma il ministro della Difesa Trenta lo ferma

Migranti, è scontro tra i ministri Salvini e Trenta

Improvviso scontro tra il ministero della Difesa e quello dell'Interno in materia di migranti. "Eunavformed è una missione europea ai livelli Esteri e Difesa, non Interni. Ciò che va cambiato sono le regole di ingaggio della missione e per farlo occorre farlo nelle sede competenti, non a Innsbruck", dove tra pochi giorni si terrà ilil vertice dei ministri dell'Interno dell'Unione europea. A dirlo, come riportano le agenzie di stampa, sono fonti della Difesa interpellate dopo le parole del ministro Salvini a proposito dello sbarco di 106 migranti soccorsi da un pattugliatore della missione Eunavformed.

Su Twitter Matteo Salvini aveva scritto: "Giovedì porterò al tavolo europeo di Innsbruck la richiesta di bloccare l’arrivo nei porti italiani delle navi delle missioni internazionali. Purtroppo i governi italiani degli ultimi 5 anni avevano firmato accordi perché tutte queste navi scaricassero gli immigrati in Italia".

A guidare il ministero della Difesa è Elisabetta Trenta, del Movimento 5 Stelle. Dal suo ministero fanno inoltre notare che "l'azione deve essere coordinata a livello governativo, altrimenti l'Italia non ottiene nulla oltre a qualche titolo sui giornali, fermo restando che la guida italiana per noi è motivo di orgoglio".

Dopo poco arriva la replica di Salvini, che parla alla festa della Lega di Adro (Brescia): "Giovedi sarò alla riunione dei ministri dell'Interno europei a Innsbruck e porterò la voce del 99% degli Italiani. Le donne e bambini che scappano dalla guerra trovano posto in Italia, per tutti gli altri posto non ce n'è".

Commenti