La mossa di Crocetta: aumento per i forestali

Poltrone agli attivisti del Megafono e un aumento da 80 euro in busta paga per 20mila forestali: le mosse di Crocetta prima del voto

La mossa di Crocetta: aumento per i forestali

Mancano poco meno di due mesi alle elezioni regionali in Sicilia e di fatto la campagna elettorale si accende. Ad infuocarla sono state le ultime mosse di Rosario Crocetta che proprio a poche settimane dal voto ha deciso di piazzare i suoi uomini nei posti chiave e di aumentare lo stipendio di circa 20mila forestali. Una decisione che ha fatto insorgere l'opposizione con Forza Italia che punta il dito contro il governatore per "voto di scambio". E così l'esercito infinito di forestali della Regione Sicilia riceverà un aumento in busta paga di circa 80 euro, cifra che ha tanto il sapore del bonus renziano. E l'adeguamento del contratto dei forestali ha stupito gli stessi sindacati di categoria che definiscono storico l'accordo trovato con la Regione: "È un fatto storico — dicono Cgil, Cisl e Uil siciliane — perché si sblocca una situazione ferma da sedici anni, riallineando i salari con quelli dei forestali del resto del Paese". Ma i botti di fine legislatura dell'ex sindaco di Gela non finsicono qui. Crocetta, come riporta Repubbica, ha nominato ai vertici di diversi enti tra cui quelli chiave, come ad esempio gli istituti autonomi case popolari, tutti attivisti del Megafono. Coincidenze o scelte elettorali?

Commenti