Politica

Napoli, rissa sfiorata all'assemblea provinciale del Pd

Nel corso dell'assemblea pubblica del Pd provinciale di Napoli, alla richiesta di dimissioni del segretario Massimo Costa, ne è scaturita una rissa tale che solo la polizia è riuscita a sedare

Napoli, rissa sfiorata all'assemblea provinciale del Pd

Gli animi nel Pd metropolitano di Napoli sono un po' troppo accesi. Nel corso dell'assemblea pubblica, tenutasi ieri ad Ercolano, vi è stato un vivace botta e risposta davanti alla richiesta di dimissioni del segretario Massimo Costa e ne è scaturita una rissa tale che solo la polizia di Stato, già presente all'evento, è riuscita a sedare.

Alla richiesta di dimissioni avanzate da Nicola Oddati, finalizzata ad azzerare i vertici del Pd provinciale ha risposto Tommaso Ederoclite che ha fatto presente al collega di partito di aver sforato il tempo e, quindi, che doveva concludere il suo intervento. Da sono nare le urla e le proteste in sala.

Il consigliere Regionale Pd e membro della direzione nazionale, Antonio Marciano, si legge su Il Mattino, ha attaccato:"Dire che la responsabilità è di tutti non deve significare che le responsabilità sono uguali per tutti. Qualsiasi ripartenza presuppone la ricostruzione di un pensiero e poi di un modello organizzativo e di nuove categorie per interpretare una società profondamente cambiata, ma poi sarà anche questione di nomi e cognomi credibili per guidare una risalita". "Chi ha guidato il partito a Napoli e in Campania - ha aggiunto - deve compiere un gesto di serietà e mettersi di lato per aiutare una ripartenza. Il tema è rispondere alle centinaia di migliaia di persone che ci hanno punito, alle quali dobbiamo dire con nettezza che abbiamo imparato la lezione".

Commenti