Nasce l'asse Ungheria-Salvini: "Così fermiamo l'immigrazione"

L'Ungheria fa da sponda alla linea politica del Viminale. Il ministro degli Esteri ungherese, Peter Szijjarto dichiara la sua vicinanza a Salvini

Nasce l'asse Ungheria-Salvini: "Così fermiamo l'immigrazione"

L'Ungheria fa da sponda alla linea politica del Viminale. Il ministro degli Esteri ungherese, Peter Szijjarto in un'intervista a La Stampa dichiara tutta la vicinanza del governo di Budapest al ministro degli Interni italiano sancendo di fatto un asse tra Roma e l'Ungheria. "Noi e Salvini siamo dei pionieri, entrambi abbiamo dimostrato che l’immigrazione può essere fermata. Lui l’ha fatto via mare in Mediterraneo, noi ungheresi via terra, lungo i Balcani", ha spiegato il titolare degli Esteri ungherese. L'intesa tra l'Italia e l'Ungheria è soprattutto sulla gestione della crisi migratoria: "Le nostre rappresentano più che altro posizioni condivise sul tema dell’immigrazione che non saranno ’politically correct’, ma senza dubbio pongono come priorità la questione della sicurezza dei cittadini dei nostri Paesi e dell’Europa in generale".

Infine il ministro degli Esteri ungherese parla anche dell'approccio sovranista del governo e del ministro Salvini: "Abbiamo molto rispetto per il ministro Salvini e per le sue politiche sull’immigrazione che ha portato avanti con successo fermando i flussi di migranti nel Mediterraneo. E a essere onesti ci piace l’approccio sovranista del vostro governo, vuol dire mettere l’interesse nazionale al primo posto. E devo dire che questo è uno dei principali meriti del presidente Trump e del suo ’America first’ che ha fatto da apripista e ha permesso a tutti i Paesi del mondo di mettere il proprio interesse nazionale prima".

Commenti