Ong, Fico frena Salvini: "Stato sta con gli ultimi"

Salvini "arresta" le Ong, Fico incontra Msf e Amnesty: "Lo Stato deve stare con gli ultimi". Fonti: "Nessuno scontro politico"

Ong, Fico frena Salvini: "Stato sta con gli ultimi"

Solo una coincidenza, sottolineano dalla Camera. Eppure nel giorno in cui Matteo Salvini "arresta" le Ong, accusandone alcune di fare "i taxi" per i migranti in mare e annunciando modifiche al regolamento messo a punto dal suo predecessore Marco Minniti, Roberto Fico incontra a Montecitorio Msf Italia e Amnesty International a cui promette vicinanza.

"Sono la terza carica dello Stato e non entro in queste questioni", ha detto il presidente della Camera, "Ritengo che chi fa solidarietà deve avere tutto il supporto dello Stato. Lo Stato deve stare vicino a chi aiuta gli ultimi, perchè la loro sofferenza è la mia sofferenza, la loro ricerca di una dignità è la mia ricerca, non solo in tema di migranti ma in generale di diritti. Ho incontrato Msf perchè è una Ong molto importante, che si occupa in tutto il mondo di aiutare le persone che hanno bisogno, ha campi in zone di guerra ed è impegnata soprattutto nel Mediterraneo. La solidarietà appartiene a tutti".

Due voci diverse dello stesso governo, anche se - assicura Fico - non c'è "nessuna contrapposizione politica": "Si tratta di incontri con diversi soggetti del mondo delle associazioni e delle organizzazioni non governative che stiamo tenendo nelle ultime settimane e che continueremo a tenere, come si vede osservando l'agenda", assicurano da Montecitorio, "Ci sono questi appuntamenti come quelli istituzionali con altri soggetti. Non c'è una chiave di contrapposizione politica, ma di continuità rispetto a un percorso che ha sempre connotato il lavoro di Fico".