"Ong? Mai detto taxi del mare" Ed è lite Di Maio-Saviano

Scintille tra Roberto Saviano e Luigi Di Maio. Al centro dello scontro le Ong. Lo scrittore punge il grillino su Facebook

"Ong? Mai detto taxi del mare" Ed è lite Di Maio-Saviano

Scintille tra Roberto Saviano e Luigi Di Maio. Al centro dello scontro le Ong. Di Maio in un'intervista sostiene di non averle mai definite "taxi del mare" per l'emergenza migranti. "Ho detto, sulla base di argomentazioni e indagini di alcuni pm italiani, che alcune ong difettano di trasparenza. Dovremmo verificare se stiano salvando o trasportando migranti, il che è molto diverso", ha affermato il candidato premier grillino in un colloquio con l'agnezia tedesca Dpa. Ma a stretto giro arriva la risposta di Saviano che su Facebook pubblica un post dello stesso Di Maio di aprile 2017 in cui affermava: "Chi paga questi taxi del Mediterraneo? E perché lo fa? Presenteremo un'interrogazione in Parlamento, andremo fino in fondo a questa storia e ci auguriamo che il ministro Minniti ci dica tutto quello che sa". Poi l'autore di Gomorra mette nel mirino pure il procuratore di Catania Carmelo Zuccaro: "Da nove mesi aspettiamo di sapere cosa ne sia stato del fascicolo conoscitivo sulle 7 ONG attive nel Mediterraneo con le loro 13 imbarcazioni che ha tanto pubblicizzato lo scorso aprile". Poi torna su Di Maio e gli dà dell'ignorante: "Chieda scusa agli italiani per aver difeso le ong dai suoi proditori e immotivati attacchi, dai sospetti senza seguito di Zuccaro e dalle azioni di Minniti". "Chieda scusa per aver fatto campagna elettorale (e questo governo, con Minniti, dopo di lui) sulla pelle di chi sta male, di chi merita una mano tesa e non le tante menzogne prodotte", ha concluso Saviano.

Commenti