La psico-setta new age nata negli Usa. L'illuminazione promessa dalla medium Jz

Judith Hampton si è arricchita scrivendo libri e fondando una scuola. Le pratiche tra musica e alcol per raggiungere la luce

La psico-setta new age nata negli Usa. L'illuminazione promessa dalla medium Jz

Il mondo sarebbe dovuto finire il 21 dicembre 2012. O almeno questo credevano alcuni adepti della Scuola di Illuminazione Ramtha (Ramtha's School of Enlightenment) che hanno preso parte negli anni agli eventi organizzati a Spinello, nell'Appennino romagnolo, dalla setta americana con sede a Yelm, nello Stato di Washington. Questa doveva essere anche la convinzione di Paolo Neri e Stefania Platania, la coppia che si è tolta la vita sabato sera nel Forlivese.

Per loro e per tutti i seguaci di Ramtha, Spinello era quel «posto benedetto» che sarebbe sopravvissuto alla fine del mondo, anche se la Scuola parla di mondo che cambia, non che finsce. E Ramtha the Enlightened One, è un saggio guerriero di 35.000 anni, che durante la sua incarnazione nell'antica Atlantide aveva brillato per conquiste militari, sperimentando l'«illuminazione». Poi, nel 1977 era tornato dal passato per parlare unicamente attraverso la discussa medium americana, JZ Knight, 76 anni, ex compagna di classe del guerriero ai tempi di Atlantide. Del rapporto privilegiato con Ramtha la donna, che in realtà di chiama Judith Darlene Hampton, ha fatto una fortuna, creando una scuola, scrivendo libri e partecipando a talk show. A Spinello i suoi seguaci hanno addirittura costruito case bunker per salvarsi dalla fine del mondo. Ma cosa è la Scuola di Illuminazione Ramtha? «Un'accademia della mente, che offre ritiri e laboratori a persone di tutte le età e culture», recita il sito. Le lezioni includono bere vino, fumare la pipa e ballare musica rock 'n' roll. Per gli adepti l'ossido nitrico del vino rosso e del tabacco da pipa aiuta a facilitare i cambiamenti nel cervello. Così per JZ Knight gli studenti, seguendo vari percorsi di meditazione, possono diventare «illuminati» e alterare la realtà a loro piacimento come sciamani. Poi un giorno potranno lievitare, predire il futuro, resuscitare i morti e anche far apparire l'oro nelle loro mani. Lo scopo finale porta all'ascensione del «corpo fisico» nel «corpo di luce». Purtroppo oggi in Italia ci sono circa 500 tra psicosette e gruppi pseudo religiosi, che conquistano con promesse seducenti, per poi condurre spesso alla schiavitù. Una stima degli adepti è difficile, ma oscillerebbero tra uno e due milioni. Tra le vittime a finire in trappola sono più uomini che le donne, nel 55 per cento dei casi professionisti. Le psicosette sono le più diffuse (41%). Ci sono poi un 30% di culti estremi, tra satanismo e spiritismo, e un 16% di sette magico esoteriche. Le vittime arrivano a subire abusi sessuali, allontanamenti da famiglie e amici e spesso un impoverimento economico che si traduce in fatturato di 8 miliardi di euro.

Commenti