Rossi smascherato: ha le case, ma non vuole profughi

Il governatore rosso su Facebook: "Li ospiterei, ma non ho abitazioni". Invece ne ha due

Ospitare i migranti? Sì, ma non in casa mia. Hanno il sapore di un amaro «vorrei ma non posso», le parole espresse dal governatore toscano Enrico Rossi su Facebook in risposta a chi gli chiedeva di dare l'esempio ai cittadini accogliendo in casa propria una famiglia di extracomunitari. «Non ho case, altrimenti lo farei volentieri» è in sintesi la posizione di Rossi. Peccato però che le cose non stiano esattamente così. Sull'onda emotiva delle tragedie legate alle migrazioni dalla Siria, la Regione Toscana ha istituito un numero di telefono dove i contribuenti possono dare la disponibilità per ospitare i migranti. Il presidente Rossi non ha perso tempo, e ha subito postato sul social network l'immagine di una famiglia in fuga dalla guerra, insieme alle indicazioni per farsi avanti. Qualcuno ha chiesto a Rossi quanti profughi ospiterà lui, e la risposta del futuro candidato alla segreteria nazionale del Pd non si è fatta attendere: «Ho solo l'abitazione in cui vivo, insieme a mia moglie, e poiché è una piccola casa non ho la possibilità di ospitare altrimenti lo farei». Discorso chiuso? Macché: è bastata una breve ricerca sul sito della Regione Toscana per scoprire che il governatore un'altra casa la possiede eccome, insieme a tre fondi e un terreno (più una barca a vela tutt'altro che spartana). Mentre chiede ai cittadini toscani di mettere a disposizione i propri immobili per i migranti, insomma, Enrico Rossi si tira fuori raccontando su Facebook di non poter dare il proprio contributo. Le informazioni patrimoniali del presidente fanno parte degli adempimenti previsti da una legge regionale del 2012 che all'insegna della trasparenza impone ad assessori e consiglieri di mettere in piazza i propri beni. Quindi è proprio Rossi ad aver autocertificato le sue proprietà, che includono – insieme a tre fondi, un terreno, la barca e l'auto – anche una casa in un Comune della provincia di Pisa, dove sembra risiedano suoi parenti.

E così per la seconda volta in pochi mesi – dopo il caso della foto pubblicata insieme a una famiglia Rom in piena campagna elettorale, costata a Rossi roventi polemiche e la perdita di qualche punto percentuale – il governatore si ritrova nell'occhio del ciclone. A decine, gli utenti di Facebook hanno rinfacciato a Rossi la scarsa attenzione che la Regione riserva a loro familiari alle prese con problemi sanitari, ad esempio. E la topica è grave: il governatore ha raccontato il falso sulla rete pur di non prendersi in casa una famiglia di migranti. La campagna della Regione Toscana, in ogni caso, continua a far discutere perché rivolta esclusivamente ai profughi: se fosse un italiano bisognoso a chiamare – magari uno delle 25mila famiglie toscane ancora in lista d'attesa per una casa popolare – riceverebbe picche. Per questo motivo il capogruppo regionale di Fratelli d'Italia Giovanni Donzelli ha istituito una linea telefonica dedicata a chi vuole accogliere persone senza tetto perché ridotte in condizioni di povertà. «Rossi è il solito radical chic di sinistra – spiega Donzelli – che fa il finto generoso con i profughi. Questi personaggi neanche sanno quali sono i problemi degli italiani, perché fa più chic aiutare l'immigrato che l'italiano, salvo poi tenersi stretta la barchetta per le vacanze».

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

geronimo1

Gio, 10/09/2015 - 10:28

Ehi, ipocritone, anche le nostre non sono disponibili!!!!!! Vorremmo tutti come te, ma non possiamo!!!!!

giovauriem

Gio, 10/09/2015 - 10:31

finalmente ! voi de il giornale , avete scoperto l'acqua calda , non ne potevamo più di mangiare pesce e carne cruda ,i comunisti sono , tutti , intellettualmente arraffatori , ladri e bugiardi .

kallen1

Gio, 10/09/2015 - 10:36

E' il solito modo di agire dei PiDioti: armiamoci e partite! Mi sembra che la storia si ripeti anche se con colori diversi... Ma una cosa li accumuna e cioè quel senso di dittatura tanto caro al pifferaio fiorentino.

Ritratto di Italia Nostra

Italia Nostra

Gio, 10/09/2015 - 11:06

Falso e ipocrita come tutti i rossi.

filder

Gio, 10/09/2015 - 11:28

Dobbiamo avere comprensione se il governatore rosso non potrà ospitare i profughi in casa sua perché molto probabilmente cerca di evitare rogne con i suoi vicini zi@@@@i(rom) che probabilmente non sarebbero compatibili con la convivenza dei presunti immigrati.

ilbarzo

Gio, 10/09/2015 - 12:03

Non vedo il motivo per cui un cittadino che ha una o più case debba prendere per forza in casa propria dei profughi.Guarda caso,che le case se le è fatte da solo.Pur non essendo dalla sua parte politica,stò dalla sua parte.

Palladino

Gio, 10/09/2015 - 12:38

...inutile,essere bugiardi e spacconi è nell'indole dei toscani in genere,figurarsi nei toscani rossi. Ma andate a cagare branco di ipocriti.

piertrim

Gio, 10/09/2015 - 12:38

@ibarzo: concordo con lei, ma non sto dalla parte del governatore pinocchio che i "profughi" non solo non li ospita mentendo sulle sue disponibilità immobiliari ma fa molto peggio fingendo indignazione e cercando di scaricarli su altri e sulla finanza pubblica.

Ritratto di Zizzigo

Zizzigo

Gio, 10/09/2015 - 12:40

L'ospitalità, pagata dagli italiani, è conveniente, per chi ha abitazioni sfitte ed abbastanza malridotte. Anch'io "ospiterei" dei "profughi", se non fossero "avventurieri clandestini"!

roliboni258

Gio, 10/09/2015 - 12:40

buffone

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Gio, 10/09/2015 - 12:44

BUGIARDO COME IL SUO PADRONE, VERME SCHIFOSO COME IL SUO PADRONE E FALSO VERSO I MIGRANTI.

Ritratto di bimbo

bimbo

Gio, 10/09/2015 - 12:44

Chiedo venia per il mio intervento, ma perché non POSSONO PAGARE UN AFFITTO come fanno tutti i cristiani nel mondo????

Ritratto di bingo bongo

bingo bongo

Gio, 10/09/2015 - 12:52

Il "non nel mio giardino" ricorda qualcosa a qualcuno?

Ritratto di alejob

alejob

Gio, 10/09/2015 - 13:06

Questi SINISTROIDI sono una banda di USURPATORI. Sono peggio di coloro che dicono (Tu devi fare quel che dico ma non quel che faccio). TUTTA LA SINISTRA sono più o meno dello stesso stampo ed è per questo che parecchi anche se non la pensano in quella direzione si accodano, perché hanno capito che con dei FARABUTTI SIMILI, si possono fare soldi.

Ritratto di ohm

ohm

Gio, 10/09/2015 - 13:08

Uno che racconta balle non può esercitare una carica pubblica ! o si?