Sbuca all'improvviso con la bicicletta: bimbo di 4 anni muore sotto uno scuolabus

Il piccolo è stato travolto davanti alla madre e a un gruppo di genitori

Sbuca all'improvviso con la bicicletta: bimbo di 4 anni muore sotto uno scuolabus

Un attimo di distrazione ed è stato investito dallo scuolabus sotto gli occhi della mamma. Così un bambino di 4 anni è morto ieri a Castagneto Carducci, frazione di Donoratico, nel livornese, centrato in pieno dallo scuolabus. La tragedia è avvenuta davanti alla madre del piccolo e a decine di genitori che proprio in quel momento stavano andando a prendere i figli a scuola.

L'incidente è accaduto poco prima delle 13 nel centro del piccolo paese in provincia di Livorno, vicino all'incrocio tra via Mazzini e via Veneto, nei pressi di una chiesa. Secondo quanto ricostruito dai primi soccorritori, chiamati dai testimoni, il bambino si trovava in sella alla sua bicicletta quando è sbucato all'improvviso in strada tra le auto posteggiate vicino al marciapiede, invadendo la carreggiata. Una tragica fatalità ha voluto che in quell'istante stesse transitando lo scuolabus, che non ha potuto evitare l'impatto.

I primi soccorsi al bambino sono stati forniti da una dottoressa di passaggio, poi sono subentrati i sanitari del 118 a bordo di due ambulanze della Croce Rossa che per oltre venti minuti hanno provato a rianimare il piccolo con un defibrillatore procurato da una persona del paese. Tuttavia ogni tentativo di salvargli la vita è stato inutile: sin dall'inizio le sue condizioni sono apparse disperate e sembra che il bimbo sia morto sul colpo, a causa di un arresto cardiaco causato dal trauma con l'automezzo.

A confermare la dinamica dei fatti anche il sindaco: «I soccorsi sono stati immediati ha spiegato in lacrime il primo cittadino di Castagneto Carducci, Sandra Scarpellini - c'era una dottoressa vicino al luogo dell'incidente che è intervenuta immediatamente a tentare una rianimazione». Nel frattempo, era stato attivato anche l'elisoccorso, ma quando il Pegaso è atterrato in un campetto di calcio poco distante, il piccolo non respirava già più. «È stato terribile, non ci sono parole davanti a una tragedia come questa che colpisce l'intera comunità. Ora non possiamo fare altro che stringerci intorno a questa famiglia», ha aggiunto il sindaco. Per effettuare i rilievi e gli accertamenti del caso, sul luogo dell'incidente sono arrivati gli agenti della polizia municipale e i carabinieri. A quanto risulta, al momento dell'impatto il conducente dello scuolabus stava viaggiando da solo sul mezzo e stava andando a prendere i bambini della scuola elementare in uscita. L'uomo lavora per una cooperativa che ha in appalto il servizio, ed è stato trasportato in ospedale in stato di choc.

Dal canto suo, il bambino aveva da poco iniziato l'inserimento alla materna «Il Parco» di Donoratico. Anche lui, come tanti coetanei, aveva ricominciato la scuola dopo i lunghi mesi di stop dovuti all'emergenza sanitaria. Nessuno avrebbe potuto immaginare che il destino avrebbe bussato alla sua porta non appena iniziato il lento ritorno alla normalità.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti