Sibilia non cambia idea: "Lo sbarco sulla Luna? Controverso"

Il grillino, da sempre "scettico" sullo sbarco sulla Luna, ora è sottosegretario all'Interno. Ma non cambia idea: "Siamo nel paese delle mezze verità..."

Sibilia non cambia idea: "Lo sbarco sulla Luna? Controverso"

Se c'è una cosa che non si può contestare a Carlo Sibilia è quella di non essere coerente. Nemmeno l'essere passato da semplice attivista del Movimento 5 Stelle a sottosegretario all'Interno - e i riflettori puntati su di lui - gli ha fatto cambiare idea.

"Uhh, è un tweet di qualche anno fa...", ammette in un'intervista al Corriere a chi gli ricorda di aver sostenuto in passato che lo sbarco sulla Luna non è mai avvenuto. Ma poi ribadisce: "È controverso quell’episodio... Sono tanti gli episodi controversi. Al Monte dei Paschi di Siena, ad esempio, sono spariti 100 miliardi, c’è un morto di mezzo e non si trova un responsabile. Come dice Gianna Nannini: 'Sei nato nel paese delle mezze verità...'".

Nell'intervista Sibilia ripercorre le tappe della sua carriera politica iniziata "con un meetup ad Avellino nel 2005". "Tutto per le balle di rifiuti che avevo davanti casa", sostiene, "Non si può capire cosa sono i rifiuti dalle nostre parti se non ci si vive. La terra invasa da talmente tante buste bianche da sembrare neve. Ho fatto un progetto per lo smaltimento - sono laureato in biotecnologie a Perugia, università in inglese - e l’ho mandato al sindaco. Aspetto ancora la risposta".

E ora l'esperienza al Viminale, dove è arrivato perché "serviva una persone che conoscesse bene il Movimento Cinque Stelle", anche se non ha ancora deleghe. "Gli enti locali mi piacerebbero molto. E anche la sicurezza", dice, "Salvini? L’ho conosciuto al giuramento. Ci siamo scambiati i numeri di telefono lì".

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti