Dalla Sicilia a Ischia Così M5S difende l'illegalità "necessaria"

Di Maio in comizio giurava: "L'abusivismo colpa della politica, ma la casa è un diritto"

Hanno costruito le case sul letto del fiume che con la piena si è ripreso il suo spazio travolgendole. In Sicilia l'abusivismo edilizio è la regola, non l'eccezione, di cui però ci si accorge solo quando una casa crolla sotto un terremoto o spazzata via dal fango. Sei zone di Messina, 230mila metri quadrati dove vivono 6.400 persone, sono abusivi. La Regione Sicilia ha chiesto lo stato di emergenza ma la Protezione civile ha risposto di no per una ragione semplice: le case abusive stanno lì dal terremoto del 1908 e un'emergenza che dura 110 anni è un controsenso. Stessa storia a Casteldaccia. La villetta portata via dall'esondazione del Milicia (9 morti) non doveva essere lì, a poche decine di metri dall'acqua come parte di due lottizzazioni abusive con case fuori legge, fognature che scaricano nel fiume, totale illegalità alla luce del sole. Una storia all'italiana: da dieci anni pendeva l'ordine di demolizione del Comune ma i proprietari l'hanno impugnato al Tar, che se l'è presa comoda. Nel frattempo, con la demolizione congelata, è stata la pioggia a prendere l'iniziativa.

L'abusivismo edilizio come necessità, la casa irregolare come diritto costituzionale. È stato persino teorizzato dal M5s, che sulle case abusive al Sud (suo bacino elettorale) ha sempre derogato dallo sbandierato principio della legalità. «Se l'abusivismo è colpa della politica la casa resta un diritto» spiegò Di Maio durante l'ultima campagna elettorale siciliana, coi grillini che promettevano massima comprensione ai residenti abusivi (il sindaco M5s di Bagheria è sotto processo per abusivismo). Non che la politica di altro segno si sia comportata diversamente, le sanatorie e i condoni si sono ripetuti, le demolizioni rarissime. In Sicilia dal 2004 a oggi sono state emesse 6.637 ordinanze di demolizione, di cui 1.089 effettivamente diventate esecutive meno di una su sei. Mentre tra il 2016 e il 2017 sono stati abbattuti appena 71 immobili abusivi, un numero ridicolo se si calcola che solo in Provincia di Agrigento sono censite 17mila case abusive su 38mila abitanti, quasi una ogni due agrigentini. Tutti aspettano una sanatoria, magari da decenni, così mentre le pratiche prendono polvere la gente continua ad abitarle come nulla fosse. Dal 1985 a oggi quasi il 60% delle case abusive dell'isola è in attesa di sanatoria e su 207mila pratiche presentate con le sanatorie degli anni 1985, 1994 e 2003 sono 133mila le domande ancora inevase.

Non che l'abusivismo sia una specialità solo siciliana, anzi. Un rapporto Istat certifica che l'indice di abusivismo edilizio arriva al 49,9% del patrimonio immobiliare al Sud, il 20,7% al Centro mentre al Nord non supera il 5,9%. Dal 2004 a oggi, su oltre 71 mila immobili interessati da ordinanze di demolizione, più dell'80% risulta ancora in piedi. E si moltiplicano: ogni 100 nuovi edifici in regola, ne nascono altri 20 abusivi. Nel periodo 2005-2015, spiega il sito Truenumbers, la regione campione di abusivismo edilizio è stata la Campania, con una quota del 50,6%: per ogni cento costruzioni autorizzate ne sono state costruite altre 50 abusive. Comprese zone sismiche o a rischio, come Ischia. Sull'isola colpita dal terremoto nel 2017 ci sono 600 case raggiunge da ordine di demolizione e oltre 27mila pratiche di condono avviate durante le sanatorie. Il M5s è riuscito ad infilarne un'altra dentro il dl Genova, anche se Di Maio alle Iene nega: «Stiamo parlando di persone terremotate che devono ricostruire la propria casa e basta!» (il Pd chiede di votare un emendamento che sopprima il condono). Gli abusivismi edilizi magari portano alle tragedie ma le sanatorie portano voti.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di Koerentia

Koerentia

Lun, 05/11/2018 - 08:21

La casa e' un diritto nel rispetto delle regole. Finiamola di scusare gli abusivi. Molto pesso gli abusi sono seconde e terze case. Piantamola a "piagnuccolare" su atti che non si giustificano. Chi costruisce abusivamente va messo direttamente in galera in attesa del processo perche' mette a repentaglio la vita degli altri ed i cocci economici li devono pagare tutti.

Giorgio5819

Lun, 05/11/2018 - 08:22

Illegalità, un termine sempre caro alla sinistra, una colonna portante del finto buonismo speculativo comunista, un fiore all'occhiello di certe parti d'Italia.

Ritratto di giorgio.peire

giorgio.peire

Lun, 05/11/2018 - 08:23

DE MAIO VATTENE!

leopard73

Lun, 05/11/2018 - 08:25

Caro di maio il diritto non puo essere oltre la legge, le regole vanno rispettate inutile girarci attorno!!

Ritratto di anticalcio

anticalcio

Lun, 05/11/2018 - 08:26

una gaffe tira l'altra...e i loro elettori? ancora in fila pe ril reddito di cittadinanza,stando sdraiati sul divano??

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Lun, 05/11/2018 - 08:28

buffoni, ma smettetela di blaterare! siete ridicoli :-)

Happy1937

Lun, 05/11/2018 - 08:30

5 Stelle i "puri" che favoriscono l'abusivismo per raccattare voti.

semelor

Lun, 05/11/2018 - 08:33

No, no proprio no! Il sud deve imparare, ripeto deve imparare a fare le cose nella legalità altrimenti non usciranno mai dalla melma dove sono immersi. Cambiare la mentalità del ”chiagni e fotti” in tutti i sensi. Ad esempio le case abusive non pagano IMU e 3/4 del sud lo è, poi gli allacciamenti luce acqua gas come fanno a farli se la casa è abusiva? Quindi deduco che evadono, evadono su tutto. Adesso si arrangiano.

Giorgio5819

Lun, 05/11/2018 - 09:03

Bestie ! Cos'é l"illegalità necessaria" ? Quella che regna da 100 anni al sud?, Quella di cui é pregna roma ? Quella che serve a chiedere investimenti per il mezzogiorno? Quella che inventa il reddito di fancazzismo per riempire le tasche dei "divanisti" meridionali tutti lacrimeemercedes? PAGLIACCI !!

Marguerite

Lun, 05/11/2018 - 09:04

TUTTE LE COSTRUZIONI ABUSIVE DEVONO ESSERE DISTRUTTE !!! PAESE CORROTTO VERGOGNOSO !!!

Ritratto di Azo

Azo

Lun, 05/11/2018 - 09:09

Si, """SOLAMENTE LA PRIMA CASA, MA NON SUI LETTI DEI FIUMI"""!!!

Gianca59

Lun, 05/11/2018 - 09:22

Dopo il bell' esempio in Sicilia, è proprio sicuro di voler chiudere un occhio sulla' abusivismo ischitano ?

Ritratto di MIKI59

MIKI59

Lun, 05/11/2018 - 09:24

La casa è sì un diritto, ma deve essere fatto tutto nella legalità e qui deve intervenire lo Stato che deve appianare le pratiche burocratiche, affinché per costruire non bisogna attendere generazioni.

elpaso21

Lun, 05/11/2018 - 09:26

L'unica cosa a cui si pensa è demolire. Costruire MAI.

giovanni951

Lun, 05/11/2018 - 09:28

il condono di Ischia - come tutti i condoni - é una vera porcata. Che hanno fatto tutti i governi.

jaguar

Lun, 05/11/2018 - 09:30

Va bene, la casa è un diritto, però perché al Sud non rispettano le regole? Ci sono provincie dove le costruzioni abusive sono il 60%, poi succedono i disastri e si lamentano. Di Maio può dire quello che vuole, ma dovrebbe spiegare perché al Nord l'abusivismo quasi non esiste, è forse merito della politica?

INGVDI

Lun, 05/11/2018 - 09:39

I grillini hanno la cultura dei centri sociale, è pertanto normale succeda anche questo. Non è normale invece che ci sia il placet di Salvini, vero colpevole di quanto sta accadendo.

Ritratto di onefirsttwo

onefirsttwo

Lun, 05/11/2018 - 09:48

Onefirsttwo dice : Fin che la barca va lasciala andare ! STOP E quando la barca non va più mettiti a cantare ! STOP Yeeeeeeeeeeeeeeeeeaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaahhhhhhhhhhhhhhhhhhh .

Marguerite

Lun, 05/11/2018 - 09:49

ELo aso21 ! Ignorante come tutti gli Italiani che vogliono tutto senza fare sforzo !!! L’Italia è il,paese d’Europa dove ci sono più case di proprietà !!!! Nella maggior parte dei paesi IL POPOLO È IN AFFITTO !!!! ItalIa paese sfaticato !!! Ma dite voi, vi sembra normale che i paesi dove la gente è in affitto debba aiutare l’Italia dove sono quasi tutti proprietari e anche con case abusive ???

Marguerite

Lun, 05/11/2018 - 09:50

DI MAIO FUORI PRIMA DI JUNKER !!!!!

nerinaneri

Lun, 05/11/2018 - 09:50

...su internet si trova facilmente chi ha fatto i vari condoni...

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Lun, 05/11/2018 - 09:52

@semelor 08:03...concordo!Solo in Italia(fra i Paesi Occidentali),accadono certe cose......ed il M5s le "scusa",...le "accetta"(assieme al PD & soci)...Insomma,per farla breve,in Italia solo il 40,forse il 45% di "ITALIANI",vive nella legalità(intesa come norme di comportamento "civili","non furbescamente vissute"),il resto si ARRANGIA!Tutti i "diversamente Italiani",si ARRANGIANO pure(a carico del SISTEMA),per cui il risultato è quello che è...purtroppo!

do77

Lun, 05/11/2018 - 09:58

Ho una casa al sud. Ho sempre pagato tutto (imu, tari,tasi, canone Rai), i miei genitori hanno sempre pagato tutto.Tutto è in regola. È una vergogna per le persone oneste l’abusivismo. Non deve essere giustificato in nessun caso l’abuso edilizio (quello di necessità è un’invenzione tutta italiana). Se non ci si può mantenere una casa si va in affitto, punto.

Ritratto di Muk

Muk

Lun, 05/11/2018 - 09:58

Il giornale è diventato illeggibile, brutto, con questa continua campagna elettorale. Ma pensate che noi e-lettori siamo fessi? I 5 stelle non ci piacciono ma voi ancora meno! Dovrebbe esservi chiaro ormai: basta liberal! Non so cosa nascerà, spero una vera destra che abbia il coraggio di emerginare certa gentaglia con il suo seguito.

schiacciarayban

Lun, 05/11/2018 - 10:15

Dopo l'obbligo flessibile per i vaccini, si sono inventati l'illegalità necessaria, che razza di buffoni! A quando l'evasione fiscale involontaria?

alberto_his

Lun, 05/11/2018 - 10:17

Via libera alle ruspe! Nessun indennizzo a chi edifica fuori dalla legalità

roberto del stabile

Lun, 05/11/2018 - 10:24

e poi i cinque stelle protestano per il condono!!?? ma se non ci fossero i condoni vorrei sapere cosa farebbe il sig. di maio sulle falde del vesuvio dove ci sono migliaia di casa abusive ed in terreno pericolosissimo dove se ci fosse un risveglio del vesuvio i morti sarebbero decine di migliaia.

Giorgio5819

Lun, 05/11/2018 - 10:25

schiacciarayban, commento da condividere appieno, complimenti.

Ritratto di giovinap

giovinap

Lun, 05/11/2018 - 10:31

infatti il reato di abusivismo edilizio esiste solo solo in sicilia, ad ischia e al sud! al nord c'è di peggio, solo che siete più "furbi", questi giorni in televisione tutti abbiamo visto le case e le strade a cavallo, dentro o al disotto dei fiumi al nord, ma al nord non esiste il reato di abusivismo edilizio per che gli abusi e gli scempi edilizi li fate con decreto, trentino, friuli e veneto docet. capitolo a parte è la liguria che è tutta abusiva da 100 anni ma con decreto, il ponte morandi costruito sopra a fianco e dentro le case, il porto di rapallo è un mostro di abusivismo, edilizio/ambientale(oltre che di ignoranza ingegneristica/progettuale)la stessa strada che conduce a portofino è un evidente abuso edilizio, ma con decreto, e ora i danni li dovranno pagare tutti gli italiani compresi quelli del sud.

pardinant

Lun, 05/11/2018 - 10:40

Prima si devono fare le regole necessarie, poche e condivise dal Popolo, poi dovranno essere individuate le aree interessate al divieto di edificazione in quanto sottoposte a rischi, senza cadere nel solito sciovinismo pubblico di omettere una ricerca serie e inserire nel divieto buona parte del territorio, quindi permettere di costruire con un minimo di burocrazia e senza alcun adempimento pubblico se non per le somme da riscuotere per il rilascio delle concessioni e per i controlli che dovranno essere continui e capillari in quanto le regole minime. Attualmente è una brodaglia lurida di normative nazionali, regionali e comunali e molto lunga dovuta a piani regolatori, vincoli di ogni genere spesso contrastanti, vincolo idrogeologico, ambientale, paesaggistico, segue c

pardinant

Lun, 05/11/2018 - 10:41

continuo normativa antisismica anche in zone ove mai un fabbricato è crollato per terremoto, distanza dai corsi d'acqua e dalla riva e nei Comuni ove insistono tecnici con più fantasia la strada per nuove regole è sempre aperta pur di bloccare l'edilizia privata. Circa l'edilizia pubblica che dovrebbe rispettare tutte le regole alla perfezione mi pare che la realtà sia molto contrastante con ponti che crollano o scuole allagate o crollate alla prima scossa di terremoto o concessioni su spiagge demaniali con intrinseco il permesso a costruire. In un Paese se l'edilizia è ferma è ferma anche la sua economia e chi scrive non è certo per interesse presente, passato o futuro.

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Lun, 05/11/2018 - 10:49

Allora caro Di Maio se serve l'illegalità necessaria facciamo Due itaglia ed ognuno si gestisce la sua parte.Al nord non puoi aprire una finestra senza il consenso mentre al sud si costruiscono case ed i sindaci fanno finta di non vedere.Basta con gli abusivi di qualsiasi paese e si rispettino le regole.Poi si parla di una Italia unica.!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Palumbo

Lun, 05/11/2018 - 10:55

Mandiamolo in un manicomio per disastrati mentali, se non in galera a riflettere sulle sue "minchiate". Aiutiamo i cittadini veramente e non dandogli un sussidio della cittadinanza che è servito solo a far crescere i voti al M5S.

frabelli1

Lun, 05/11/2018 - 11:12

Come mai questi difensori della legalità, della non prescrizione, del “senza macchia” ora difendono l’illegalità? Hanno presi molti voti da quella parte? L’abusivismo va condannato perché costruito senza regole, senza controllo, senza rispettare certi vinvoli. Scopettò, ciò che è stato costruito va distrutto. Nella tragedia si scopre che la costruzione abusiva è stata data in affitto. Cosa ancora più grave perché si ricava un profitto illecito. Ma i pm... dormono.

ondalunga

Lun, 05/11/2018 - 11:37

giovinap....sei il solito becero, al nord è tutto abusivo ? Ma ci sei mai stato prima di sparare le tue inutili cattiverie ? Sei solo invidioso per me e siccome non sei afftto onesto neacnhe con te stesso di sparare ste stupide bordate. Vieni a mettere su un mattone abusivo magari in zone di pregio come una volta era Ischia...vieni su dai e ti renderai conto che non è affatto possibile !

FrancoS73

Lun, 05/11/2018 - 11:41

L'Illegalità necessaria difesa da Tutti i Politici (che peraltro hanno acconsentito sommessamente l'ILLEGALITA' DELINQUENZIALE) - Vedere l'indecenza del nostro Sistema Giuridico !!

mcm3

Lun, 05/11/2018 - 11:43

ma proprio voi avete il coraggio di parlare di legalita', condoni ed abusivismo ??? senza vergogna

schiacciarayban

Lun, 05/11/2018 - 12:20

giovinap - mi sembra che tu stia delirando, ma cosa dici? Addirittura dici che il ponte Morandi e il porto di Rapallo sono abusivi! Ma conosci il significato della parola abusivismo?

Ritratto di giovinap

giovinap

Lun, 05/11/2018 - 12:21

ondalunga, vuoi convincere me o te stesso? io dovrei essere invidiosi di che cosa, se rispetto a te posso dire di vivere in paradiso! se vuoi dialogare parla su ciò che ho scritto(fatti) non le tue chiacchiere da mescita di vino leghista!

ondalunga

Lun, 05/11/2018 - 13:20

giovinap, sei solo un invidioso, io nel tuo paradiso non ci vivrei mai ne ci crescerei i figli e ciò che scrivi non sono fatti ma tue pure invenzioni, dai vieni a costruire una villetta sulla spiaggia, provaci !