Ma gli uomini in divisa non perdono la calma

"Mantenete la calma". I due agenti di Trieste sono appena morti. L'invito arriva via radio sulle volanti della polizia. Ecco l'audio originale

Mantenere la calma. Sempre. Quando ti insultano, quando ti sputano. Quando in piazza ti arriva addosso di tutto e vorresti caricare e fargliela vedere. Da uomo a uomo, se uomini sono quelli capaci di vomitarti addosso il peggio e poi fuggire sapendo di farla franca. Sapendo che tanto i benpensanti, i barricaderi da salotto stanno dalla loro parte. Sapendo che un poliziotto, un carabiniere, una divisa oggi conta meno di un due di briscola. Mantenere la calma quando chiedi i documenti e ti ridono in faccia, ti minacciano, ti menano. Quando a un posto di blocco uno dei tanti ragazzotti ubriachi di movida ti compatisce perché tu, col misero stipendio che prendi, mica te la puoi permettere un fuoriserie così... Mantenere la calma sempre. Anche quando all'improvviso, quando meno te l'aspetti, ti uccidono due colleghi. Amici, mariti, padri... Che ne sanno gli altri. È un attimo. La sera prima li avevi salutati, magari ci avevi anche cenato insieme e poi via, non ci sono più. E non sai a che santo votarti, non sai che fare, non sai da che parte ricominciare. Mantenere la calma quando dentro hai il terremoto, quando comanda la pancia, quando vorresti toglierla quella divisa per un paio di ore e andare fuori a regolare i conti. Mantenere la calma perché quella è la parola d'ordine, la consegna. Che arriva via radio a tutte le pattuglie dalla voce emozionata di un dirigente, subito dopo l'assassinio di Pierluigi e Matteo. Mantenere la calma perché quella è l'esigenza, perché così insegnano ai corsi, perché solo così ci si protegge in servizio e si proteggono i cittadini di un Paese che farebbe bene a ricordarselo più spesso. Che ci sono agenti, sovrintendenti, ispettori, commissari che rischiano la vita ogni giorno senza aspettarsi riconoscenza. Che ci sono agenti, sovrintendenti, ispettori e commissari che si sentono impotenti e disarmati. Che prima di mettere le manette ad un balordo ci devono pensare mille volte. Che se arrestano un criminale il giorno dopo più che in cella rischiano di ritrovarselo sotto casa o davanti alla scuola dei figli. Ti si smuovono le viscere. Ma bisogna mantenere la calma.

Commenti
Ritratto di Memphis35

Memphis35

Dom, 06/10/2019 - 09:32

"Non è il tempo di rispondere con la pancia". Verissimo. Si risponde con il voto. Vero, Lamorgesi di turno?

HARIES

Dom, 06/10/2019 - 10:32

Quel messaggio è fondamentale e dovrebbe essere recepito soprattutto da coloro che hanno maggiore responsabilità affinché la forze dell'ordine non subiscano tragedie come queste. E, conoscendo quanti affronti devono subire questi servitori dello Stato, allora è importante che in primis: Presidente Della Repubblica, Magistratura, Parlamento, risolvano al più presto le questioni di giustizia e ordine pubblico.

munsal54

Dom, 06/10/2019 - 11:17

Gli uomini in divisa non perdono la calma perchè sono degli inguaribili eroi. in uno stato democratico è civile se ad un controllo ti ridono in faccia dagli una manganellata in testa; se il ragazzotto ubriaco ti deride dagli una manganellata in testa cosi gli insegni a vivere; se ti uccidono un collega, devi difenderti e sparare per uccidere. Non si può mantenere la calma (?) per rispettare una consegna che non ti permette di fare il tuo dovere di difendere il cittadino e te stesso. Per assicurare sicurezza, libertà e democrazia (vera) "LE CONSEGNE ERRATE NON SI ESEGUONO "

fifaus

Dom, 06/10/2019 - 11:27

smettiamola di chiamarli "servitori" dello Stato, chiamiamoli "rappresentanti" dello Stato!

rawlivic

Dom, 06/10/2019 - 12:05

infatti si deve rispondere col manganello e con i 9x19...

maurizio-macold

Dom, 06/10/2019 - 12:10

Signor MEMPHIS35 (9:32), abbiamo avuto governi di destra e di sinistra e su certi argomenti non e' stato fatto nulla o proprio poco. E succede cosi' che un cittadino qualsiasi di nome Rubio faccia una critica educata alle istituzioni e venga insultato e persino minacciato di morte da persone che la pensano come lei. Neanche le tragedie ci uniscono.

agosvac

Dom, 06/10/2019 - 12:18

Loro, le Forze dell'Ordine, sono veri eroi. Mantengono la calma anche quando sono tartassati dalle critiche. Anche quando subiscono inchieste, a volte giuste ma più spesso ingiuste, dalla magistratura. Se solo avessero potuto ammanettare il sospettato, non sarebbe successo niente, i due poliziotti sarebbero ancora vivi. Ma non potevano farlo senza incorrere in un'inchiesta per maltrattamenti. Già perché per alcuni magistrati anche ammanettare un sospettato è "maltrattamento".

Tergestinus.

Dom, 06/10/2019 - 12:23

E invece no, dovrebbero decidersi a reagire e a farlo una buona volta, questo benedetto colpo di stato! Quanto dovremo ancora aspettare?

Cheyenne

Dom, 06/10/2019 - 12:23

LAMORGESI E GABRIELLI BUFFONI DIMETTETEVI E SPARITE VOGLIAMO SALVINI

ex d.c.

Dom, 06/10/2019 - 16:17

Forse qualche volta un po' di calma in meno salverebbe loro la vita anche se, purtroppo,rischierebbero un processo