Pusher tenta fuga in Porsche poi dà un pugno al carabiniere

Uno spacciatore tenta la fuga dai carabinieri a bordo di una Porsche. Dopo l'inseguimento, colpisce con un pugno al torace un militare. Arrestato per spaccio, resistenza a pubblico ufficiale e lesioni

Pusher tenta fuga in Porsche poi dà un pugno al carabiniere

Pusher si mette in fuga sulla Porsche, poi dà un pugno al carabiniere:arrestato.

Pensava di farla franca, sì. Ma, di certo, non sarebbe mai passato inosservato a bordo di una ruggente Porsche Cayenne tra le viuzze di Caivano (Na), nel bel mezzo della notte. Eppure, uno spacciatore, 41 anni di Orta di Atella, ci ha provato lo stesso a seminare i militari che lo rincorrevano. L'uomo, già noto alle forze dell'ordine, è stato tratto in arresto dai carabinieri della Tendenza di Caivano per detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale. Il malvivente, infatti, oltre ai reati di cui sopra, ha colpito con un pugno al torace uno dei militari che lo aveva accerchiato durante l'inseguimento.

Si trovava in Via Atellana, nel rione Iacp di Caivano, quando ha notato una volante della dei carabinieri aggirarsi nella zona. Senza pensarci su due volte, lo spacciatore si è messo alla guida della sua rampante Porsche Cayenne nera ed è scappato via come una sceggia. Ma, all'occhio fulgido dell'Arma, si sa, i dettagli non sfuggono quasi mai. Figurarsi poi, se si tratta di una vettura dalle dimensioni non propriamente trascurabili.

Neanche a dirlo, i militari sono saltati a bordo dell'auto di servizio e si sono dati all'inseguimento del pusher. Una corsa forsennata tra le strade della piccola cittadina in provincia di Napoli che ha rischiato di degenerare in qualcosa di più grosso. Il tallonamento è andato avanti per un bel pò di minuti. E mentre l'uomo tentava di disfarsi della cocaina di cui era in posso lanciandola all'esterno del finistro (circa 14 bussolotti da 14 grammi cada uno), un'altra pattuglia dei carabinieri veniva allertata. Così, all'incrocio tra due strade, lo spacciatore si è ritrovato nel mezzo tra due volanti. A quel punto, ha ben pensato di abbandonare l'auto e darsela a gambe. Ahilùi, però, è stato accerchiato in men che non si dica.

Mentre era sotto assedio, ha tirato un pugno al torace ad uno dei carabiniere ma, per fortuna, senza gravi conseguenze. Inutile dire che le manette sono scattate all'istante.

Il quarantunenne è stato denunciato per detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale.

Commenti