Ostia, ancora un cadavere sul lungomare

Un marocchino senza fissa dimora è stato trovato morto sul lido di Ostia all'interno di una cabina di una spiaggia abbandonata che veniva utilizzata da alcuni senzatetto per poter dormire

L'allarme è stato lanciato da un senzatetto che dormiva proprio nella cabina della spiaggia abbandonata dove è stato rinvenuto il cadavere di un cittadino straniero del '69

Intorno alle 17 di ieri, riporta Roma Today, Il corpo di un uomo senza documenti è stato rinvenuto da un senzatetto che dormiva in una spiaggia abbandonata di Ostia. Sul posto è stata inviata un'ambulanza del 118 insieme ad un'automedica e ad una pattuglia della Polizia, le autorità intervenute hanno soltanto potuto constatare il decesso dell'uomo.

La polizia scientifica ha analizzato il corpo appurando che il cadavere non presentava evidenti segni di violenza. Era riverso tra i quattro letti che i senzatetto hanno messo dentro la casetta di legno che funge da ricovero, in una spiaggia abbandonata del lungomare Vespucci. Sono stati ascoltati anche i senzatetto che dimorano all'interno della cabina, senza che le loro dichiarazioni fossero giudicate utili ai fini della ricostruzione delle cause che abbiano portato alla morte del cittadino marocchino.

Il marocchino era senza fissa dimore e la sua salma è stata trasportata nel Policlinico di Tor Vergata dove l'Autorità Giudiziaria ne ha disposto l'autopsia per poterne trovare la causa del decesso.

Ad inizio ottobre un altro uomo era stato trovato morto tra le due di Ostia. In quel caso si trattava di un cittadino italiano di 69 anni.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.