A Roma è degrado senza fine: una discarica pure ai Parioli

Immondizia e accampamenti tra via Archimede e viale Maresciallo Pilsudski: ecco la discarica con vista sull'Auditorium di Renzo Piano. La denuncia dei residenti: "Non si passa più sul marciapiede e di sera c'è da aver paura"

Nella Roma grillina accampamenti e degrado sono arrivati anche tra i palazzi della Roma bene. Siamo tra via Archimede e viale Maresciallo Pilsudski, nell’elegante quartiere Parioli. La terrazza sull’Auditorium progettato da Renzo Piano si è trasformata in un ricovero per sbandati.

"Di sera diventa pericoloso, bisogna per forza girare accompagnati, c’è gente di colore, stranieri in generale, che si sistemano a dormire qui", ci dice una residente. I segni dei bivacchi sono evidenti: materassi, coperte, cocci di bottiglia e resti di un fuoco acceso nella notte. Forse dalle prostitute che scelgono questi anfratti bui per esercitare. Lo dimostrano preservativi e indumenti intimi sparsi su quello che doveva essere uno spazio verde a disposizione degli abitanti del quartiere. "Per le donne sole è diventata una zona off limits", denuncia il custode di una palazzina.

Persino salire e scendere le scale che collegano le due vie è ormai una vera e propria impresa. In alcuni punti i gradini sono rotti, la pavimentazione è sconnessa e inghiottita dalle erbacce che la rendono viscida e insidiosa. Per una persona anziana è impossibile percorrere questo tratto di strada. "Io non ci passo mai, eppure sarebbe comodo per noi che lavoriamo qui, parcheggiare e salire senza fare tutto il giro, ma purtroppo è impraticabile", conferma anche una ragazza impiegata in uno dei tanti uffici della zona.

E invece chi parcheggia su viale Maresciallo Pilsudski ha difficoltà persino a lasciare l’auto perché un tratto della via, proprio quello che corre parallelo a via Archimede, si è trasformato in un immondezzaio. Il marciapiede è invaso dalla spazzatura e dai resti dei lavori di potatura degli alberi di qualche settimana fa. Rami secchi e fogliame che non sono mai stati rimossi, né dall’Ama, né dal servizio giardini. Nel frattempo, si sono accumulati rifiuti di ogni genere. L’aiuola che collega le due vie è piena di scarti. Dalle bottiglie vuote ai wc: c’è veramente di tutto.

Eppure siamo in una delle zone più eleganti della città. "Lì sotto ormai è difficile passare anche a piedi", denuncia un'altra residente. Sulla strada sono state sistemate anche un paio di poltrone e dei bracieri. "Sono settimane che nessuno interviene - aggiunge - l’immondizia è qui da giorni e giorni". "Almeno possiamo dire di vivere in una città democratica che, seppure in negativo, non fa discriminazioni tra il centro e la periferia", ironizza una signora.

"È una situazione che abbiamo più volte segnalato, il problema è che Ama e Servizio Giardini si rimpallano le responsabilità", fa sapere Rino Fabiano, assessore all’Ambiente del II Municipio. "Il Servizio Giardini – chiarisce - dice che il suo compito si esaurisce con la potatura e che il personale non è autorizzato a scaricare i rifiuti, Ama dice che non è di sua competenza e finisce che a rimetterci è l’immagine della città".

Anche sul versante del decoro non si riesce ad uscire dall’impasse. La difficoltà nel programmare l’intervento, fa sapere Fabiano, è dovuta al fatto che le operazioni di bonifica sono fuori dalla copertura della Tari. "Il nuovo ufficio dell’Ama che dovrebbe occuparsi del decoro - ci spiega - può rimuovere fino a cinque metri cubi di materiale ad intervento, mentre lì ce ne sono di più e quindi andrebbero stanziati dei fondi". "Sono situazioni fastidiose – aggiunge – che il Campidoglio fatica a risolvere".

E così una delle strade più belle del quartiere è stata consegnata a degrado e abbandono.

Commenti

DRAGONI

Ven, 24/01/2020 - 18:11

ROMA E' PASSATA DALKLA CLOACA MASSIMA DEI ROMANI , ANCORA FUNZIONANTR,ALLA DISCARICA MASSIMA A CIELO APERTO DEI GRILLINI.

Ritratto di No_sinistri

No_sinistri

Ven, 24/01/2020 - 18:35

I romani sono tanto bravi a lamentarsi ma un po' meno a tirarsi su le maniche, o no?

polonio210

Ven, 24/01/2020 - 18:57

Non si può dire che l'amministrazione Raggi non sia una amministrazione democratica:infatti il pattume è distribuito equamente su tutto il territorio capitolino,dalla più profonda periferia fino al più esclusivo quartiere.Ricordate il motto dei M5S che era"uno vale uno"?Peciò in ogni quartiere,in ogni via,ad ogni incrocio,in ogni area disponibile,sono state accumulate montagne di monnezza nel totale rispetto del loro famoso motto.

trasparente

Ven, 24/01/2020 - 19:15

Gente con la puzza sotto il naso, è quello che si merita.

Calmapiatta

Ven, 24/01/2020 - 21:05

Una Roma già avviata al degrado dalla lunga esperienza di governo di sx e devastata da una breve quanto fallimentare esperienza di dx, si è votata al M5s, che prometteva serietà, rispetto dei cittadini e impegno....di tutto ciò non si è visto nulla. Roma degradata era e tale, se non peggio, é.

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Sab, 25/01/2020 - 00:27

Da Vedi Napoli e poi Mori a ... Vai a Roma e scompari sotto la monnezza.