Roma, scatta il maxi piano antidroga: città al setaccio

Il Questore Carmine Esposito annuncia le prossime azioni: "Meccanismi di contrasto sul territorio, diversi orari e diverse forze coinvolte"

Foto di repertorio

Dopo l'omicidio Luca Sacchi, a Roma è previsto a stretto giro il via a un maxi piano antidroga. Nel fine settimana sono stati già messi a segno molti sequestri di cocaina, hashish, marijuana ed eroina che hanno portato a diversi arresti. Circa 20 persone sono poi finite sotto la lente di ingrandimento degli investigatori. Tra messaggi in codice, movimenti sospetti e attese al fianco dei portoni di casa, la situazione sta davvero degenerando e la città ora finirà al setaccio.

Il piano

L'obiettivo principale è quello di colpire economicamente gli affari legati alla criminalità comune e organizzata. Al centro vi è l'individuazione di orari e luoghi specifici di spaccio. Soprattutto dopo il tramonto prenderà vita una serie di blitz presso locali pubblici e circoli privati. Come riportato dal Corriere della Sera, il Questore della Capitale ha emanato un'ordinanza - che però deve ancora entrare in vigore - che prevede una rimodulazione dei servizi di controllo dedicati all'antidroga.

Intervenuto a Radio Rai, Carmine Esposito ha annunciato: "Questa settimana inizierà il nostro lavoro in alcune zone della città. Vareremo piani dedicati. Roma è una città enorme, quindi le attività criminali non sono identiche". Il Questore ha rivelato che saranno attivati "meccanismi di contrasto differenziati sul territorio, con diversi orari di intervento e diverse forze che intervengono. Presto sceglieremo queste zone: per ora ne abbiamo individuate due o tre fortemente a rischio". I controlli saranno visibili e i cittadini si accorgeranno della nuova impronta: "Anche questo sarà un messaggio per tutti: è necessario guardare alle forze di polizia con grande fiducia".

Segui già la pagina di Roma de ilGiornale.it?

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.