Roma, somala tenta di rapire una bimba. Ma se la cava solo con la denuncia

Per l’africana, con una lunga lista di precedenti alle spalle, arriva una denuncia a piede libero ma non l’arresto. La preoccupazione della madre della bimba di 21 mesi

Ha cercato di rapire una bimba in pieno centro a Roma, ma la clandestina e pregiudicata somala se la cava con una semplice denuncia a piede libero.

Il fatto si è verificato lo scorso lunedì verso le 8:30 del mattino nel centro storico della Capitale, vicino alla stazione Repubblica della metropolitana. La piccola, di 21 mesi, si trovava nel suo passeggino e la nonna la stava accompagnando all’asilo nido. Improvvisamente l’africana, una donna di 50 anni senza fissa dimora ben nota alle forze dell’ordine, si è avventata sulla bambina e l’ha afferrata, tentando di portarla via con sé. Immediata la reazione della nonna, che ha anche iniziato a gridare, richiamando l’attenzione di due passanti. Il loro aiuto ha contribuito ad impedire il rapimento ed a mettere in fuga la somala.

I carabinieri del comando Roma centro hanno raccolto la denuncia del padre della bimba e per ricercare la responsabile hanno fatto affidamento sulla descrizione fornita dalla nonna e sulle immagini riprese da alcune videocamere di sorveglianza. Nel diramare l’identikit, comunque, sono state fornite unicamente notizie sulla costituzione fisica della responsabile, una donna “alta e grossa”.

La somala, individuata nelle vicinanze della stazione Repubblica, è stata fermata dai carabinieri e portata in caserma per le consuete operazioni di identificazione. Trattasi di clandestina con una lunga lista di precedenti alle spalle, ma nessuno di questi elementi, compreso il tentativo di rapimento, è stato sufficiente a motivare un arresto. Per la procura della Repubblica di Roma è bastata una semplice denuncia a piede libero, con l’accusa di tentata sottrazione di minore.

Qualcuno ha parlato di possibili patologie di tipo psichiatrico dell’africana, come riportato da “Il Messaggero”, una motivazione che non basta ad allontanare le preoccupazioni della madre della piccola. “Se anche fosse quale possibilità di protezione avrebbe se non un ricovero in un reparto psichiatrico in ospedale? Ringraziamo i carabinieri per avere subito trovato e fermato questa persona pericolosa. Però, ora, non vorremmo che il loro lavoro fosse vanificato. Soprattutto non vogliamo correre il rischio di rincontrare quella donna”.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di diplomatico

diplomatico

Sab, 06/04/2019 - 14:25

Il pericolo non è che questa clandestina africana squlibrata mentale con precedenti penali a un tentato sequestro di minore possa incrociare di nuovo la madre della piccola... il pericolo è che NESSUNO vuole farsi carico della responsabilità di impedire a questa estranea delinquente di ripetere lo stesso crimine o di commetterne altri. In questo paese, intontito dalla mortale demagogia della sinistra, prevale la paura a riconoscere il diritto/dovere di tutelare gli italiani in modo, ed è di questa paura che ci dovremo liberare a partire dalle prossime elezioni europee.

Ritratto di diplomatico

diplomatico

Sab, 06/04/2019 - 14:32

... precedenti penali E un tentato ...

colomparo

Sab, 06/04/2019 - 14:53

Per gli stranieri certi ns magistrati riservano spesso e volentieri un trattamento privilegiato, il contrario di quelo riservato ai cittadini italiani !! Urge una riforma radicale della giustizia italiana.

Ritratto di bandog

bandog

Sab, 06/04/2019 - 14:57

clandestina,nota per precedenti penali, bla bla..ANCORA IN ITALIA???

Ritratto di bandog

bandog

Sab, 06/04/2019 - 14:57

poi se sucede qualcosa di peggio,vedremo un'altra toga piagnucolare???

CidCampeador

Sab, 06/04/2019 - 15:36

il vero pericolo viene dalle toghe di un certo tipo

Massimom

Sab, 06/04/2019 - 17:24

Non è bianca, non è italiana, è una risorsa per i compagni pidioti, perciò qualunque reato commetta la farà sempre franca.

maurizio50

Sab, 06/04/2019 - 17:25

Mandatela a Santa Marta. Forse, per il bene degli Italiani, si convincerà a rapire Don Francesco, il Parroco della Pampa!!!

Ritratto di hernando45

hernando45

Sab, 06/04/2019 - 17:28

Gli Italiani ancora non se ne sono resi conto,che in Italia (quando non stanno governando i ROSSI) comanda la magistratura!!!!jajajajajaja.

lisanna

Sab, 06/04/2019 - 17:37

squilibrata con precedenti ? ci credo poco allo squlibrio, molto di piu' ai molteplici precedenti che ovviamente la lasciano a piede ;libero. poveri noi!

Ritratto di cicciomessere

cicciomessere

Sab, 06/04/2019 - 17:42

Peccato che nessuno di quelli che l'hanno bloccata , le abbia tirato un destro come si deve.

bruco52

Sab, 06/04/2019 - 18:09

la solita storia, clandestina, con numerosi precedenti penali, ma libera di circolare e fare danni...zecche e toghe rosse i veri razzisti, nei confronti del popolo Italiano, che odiano perché non si piegano ai loro voleri...

carlottacharlie

Sab, 06/04/2019 - 18:12

Cosa volete che sia per uno dei soliti giudici senza giudizio ed ottuso? È solo una rapitrice di bimbi e di colore, mica è una bianca e magari italiana.

rosolina

Sab, 06/04/2019 - 18:13

ci stanno prendendo in giro

Giorgio5819

Sab, 06/04/2019 - 18:30

"clandestina e pregiudicata somala "..."semplice denuncia a piede libero"...continua lo schifo... se é clandestina e pregiudicata, COSA FA IN GIRO QUESTA BESTIA ??... a chi é simpatica ??...

Giorgio5819

Sab, 06/04/2019 - 18:32

...in attesa che riesca nel suo intento criminale, libera di circolare e ammorbare la società con la sua schifosa presenza...

giovanni235

Sab, 06/04/2019 - 18:50

Ha trovato il giudice sbagliato,che per un rapimento ,sentite sentite,l'ha denunciata.Una toga rossa non l'avrebbe denunciata e le avrebbe concesso di portarsi via la bambina altrimenti,poveretta,si sarebbe sentita umiliata.E questa gente non va umiliata.

Ritratto di Raperonzolo Giallo

Raperonzolo Giallo

Sab, 06/04/2019 - 19:16

Normale attività Pidiota di protezione risorse clandestine.

Robdx

Sab, 06/04/2019 - 19:23

Tutta la mexxxa portata dal pd

baronemanfredri...

Sab, 06/04/2019 - 19:32

DOPO QUESTO REATO GRAVISSIMO TENTATIVO DI SEQUESTRO CON RATTO DI BAMBINO, ED AVENDO GIA' SCRITTO LA MAGISTRATURA ITALIANA E' INCONCLUDENTE, PENSO E RIPENSO CHE NON HO TORTO. PURTROPPO. ORMAI L'ITALI FA SCHIFO. OGNUNO DEVE PENSARE A FARSI GIUSTIZIA DA SOLO, IN FEDE LO SOTTOSCRIVO.

Ritratto di stenos

stenos

Sab, 06/04/2019 - 21:33

L’unico da condannare per squestro di persona è Salvini...le risors via libere come l’aria,

Ritratto di moshe

moshe

Sab, 06/04/2019 - 21:57

... la classe dei magistrati si esprime ogni giorno ..... ma arriverà un giorno ..... che li farà piangere !

routier

Dom, 07/04/2019 - 08:17

Questa clandestina e pregiudicata sarà una parente stretta di una certa FRANCA FARLA (meglio conosciuta come: farla franca). Alla faccia di noi italioti.

Seawolf1

Dom, 07/04/2019 - 09:20

la bambina non era parente di nessun magistrato, vero?

Seawolf1

Dom, 07/04/2019 - 09:23

solo una denuncia a piede libero, come dire "arrivederci alla prossima"

maxxena

Dom, 07/04/2019 - 09:43

Se non avessero "edulcorato" la volontà popolare risultante dal referendum per la responsabilità civile dei magistrati, questi fatti non succederebbero... Nessuno di questo fatto antidemocratico parla più. Invito anche gli altri lettori di qualsiasi opinione politica a discuterne sempre più spesso perchè ciò che era stato richiesto dagli Italiani riacquisti la valenza originaria. In fondo avere dei magistrati che applichino la legge consapevoli delle proprie responsabilità sarebbe utile proprio a tutti.