Cinque consigli per lavare le mani nel modo giusto

Ogni giorno le nostre mani vengono a contatto con centinaia di migliaia di batteri

Siamo sicuri di pulire nel modo giusto le nostre mani? Sono la parte più esposta del nostro corpo e vengono a contatto con ogni tipo di superficie senza che noi ce ne accorgiamo, così come non ci rendiamo conto che in media, poi, ci tocchiamo il volto almeno una volta ogni quattro minuti nell'arco della nostra giornata.

Diverse malattie infettive, tra l'altro, possono trasmettersi con il contatto delle mani da persona a persona, e per questo motivo, per eliminare germi e batteri, è necessario essere sicuri di lavare le mani con attenzione e nel modo corretto.

Ecco sette pratici consigli da non sottovalutare:

1. La durata è fondamentale: bisognerebbe infatti spendere almeno 20 secondi tra insaponatura, lavaggio e risciacquo. Il sapone poi è un’arma a doppio taglio: è di sicuro un importante alleato per la pulizia, ma i detergenti chimici possono essere nutrienti ideali per i batteri, se non risciacquati correttamente. Non esagerate con le dosi quindi: più sapone si usa, più dovrete risciacquare a fondo.

2. Asciugare bene le mani: con le mani bagnate il trasferimento di batteri é 500 volte più veloce che con le mani asciutte. Gli asciugamani usa e getta o le salviettine di carta sono di sicuro sono i metodi più efficaci. Con asciugamani e panni invece bisogna fare attenzione: se rimangono umidi necessitano di lavaggi frequenti.

3. I germi sono ovunque. Fate attenzione agli oggetti che toccate più di frequente e puliteli spesso: tastiere dei computer, smartphone, tablet, cuffie, occhiali, sono tutti oggetti di uso quotidiano che dimentichiamo di pulire ed è proprio lì che si insidiano germi e batteri.

4. I guanti per pulire. Sono sicuramente utilissimi ma possono diventare controproducenti se non si cambiano con frequenza. La durata di un paio di guanti per le faccende domestiche non dovrebbe superare il mese di vita.

5. Il sapone per i piatti fa male alla pelle. Innazitutto non uccide i batteri, ma li rimuove e poi la maggior parte dei detergenti per piattiè dannosa per la pelle a causa del livello di pH troppo forte. Ricordatevi dunque di tenere accanto al lavabo della cucina anche un dispenser di sapone per le mani.