Skoda mette il 4x4 allo «Yeti»

Londra«Questa è la Jaguar Xj per la nuova generazione di appassionati. Una Jaguar Xj che rompe con la tradizione, che non vuole essere una berlina riservata ai clienti di una certa età, ma un’auto di gran classe, di altissime prestazioni per guidatori giovani che, in una vettura della casa inglese, cercano non solo uno status symbol, ma tutto il piacere luxury-performance». Così Jay Leno, ha descritto la nuova Xj in occasione della presentazione ufficiale, che ha avuto luogo alla Saatchy Gallery di Londra. Leno è stato il mitico conduttore del «Tonight Show» della Nbc che egli ha ereditato, nel 1992, da Johnny Carson e che, con la sua dirompente verve, ha portato a picchi di audience da record. La Jaguar lo ha scelto come chaperon della serata perché, oltre a essere un personaggio pubblico notissimo nel mondo anglosassone e un conduttore formidabile, è anche un grande appassionato di auto e possiede vari modelli della marca inglese, tra cui una Xk 120 del 1958, da cui è rimasto affascinato all’età di 10 anni e che ha ritrovato, e acquistato, molto tempo dopo. Oltre a Leno, sulla piattaforma girevole con al centro la nuova Xj pronta per essere svelata, sono saliti il direttore generale di Jaguar, Mike O’Driscoll, e Ian Callum, responsabile dello stile. La nuova Xj sviluppa, in forme ancora più affascinanti, il filone stilistico aperto dalla Xf. Il frontale ha personalità ancora più forte, con la calandra più ampia e il cofano accuratamente scolpito da nervature che sottolineano lo slancio e la grinta della vista anteriore.
In effetti, la Xj è bella e forte da togliere il fiato da qualunque angolo di prospettiva perché ha linee pulite, elegantissime, come nel profilo dell’abitacolo, raccordate senza che si palesi la ricerca forzata di un tema stilistico. Il tema è, semplicemente, un’immensa, naturale eleganza di assieme. Come è sempre stato nel Dna di tutte le Jaguar.
Questa volta è una eleganza piena di slancio, muscolosa quanto basta a far capire che sotto queste forme raffinate si nasconde un potenziale prestazionale tra i più elevati di questa classe. Le motorizzazioni, annunciate a questo momento, sono già note: il nuovo V6 3.0 turbodiesel da 275 cavalli, l’ugualmente nuovo V8 di 5 litri alimentato a iniezione diretta di benzina, nelle due versioni da 385 cavalli, aspirata, e da 510 cavalli, sovralimentata dal compressore volumetrico Eaton.
La tecnologia di eccellenza Jaguar si conferma nella costruzione in alluminio e magnesio della scocca, con ricorso a tecnologie aerospaziali di assemblaggio che, già sperimentate con pieno successo sulla precedente edizione di Xj e sull’attuale Xk, sono state ulteriormente evolute. Il risultato è una berlina di oltre 5,10 metri, dall’abitabilità semplicemente sontuosa (ci sarà anche questa volta una versione a passo allungato), ma che pesa mediamente 200 chilogrammi meno delle concorrenti di pari livello. Il risultato è una superba berlina di classe ineguagliata, ma in grado di sviluppare anche prestazioni travolgenti, anche in termini di dinamica di guida. Tra le caratteristiche innovative, che sottolineano ulteriormente l’impegno di Jaguar nella ricerca di una qualità esclusiva, citiamo il tetto totalmente panoramico, in cristallo anch’esso derivato dall’esperienza aerospaziale, un impianto audio da vero auditorio e il display ad alta definizione al centro della plancia che consente di visualizzare, sul lato pilota, il navigatore e, sul lato passeggero, un film o un altro programma di intrattenimento. Inutile sottolineare la qualità eccelsa degli interni, della nappa della selleria, degli inserti, classici o hi-tech a scelta, perché essa fa parte della più rigorosa tradizione dell’industria automobilistica britannica. Le voci di corridoio indicano in 52.500 sterline il prezzo di ingresso.
Quattro i livelli di equipaggiamento: Luxury, Premium Luxury, Portfolio e Supersport. Tra le dotazioni tecnologiche, sospensioni pneumatiche e differenziale a controllo elettronico. La produzione è affidata allo storico impianto di Castle Bromwich.
Il principale mercato della nuova Xj saranno gli Stati Uniti. In Italia è attesa all’inizio del nuovo anno.

Commenti

Commenta anche tu
Grazie per il tuo commento