Smart come Beatles. E come Jack Guinness

Geniale come il padre Marco, fondatore e presidente di BasicNet, con il pallino dell'imprenditoria fin da quando era ragazzino? Non conosciamo i suoi sogni di ragazzo - Lorenzo Boglione non ha ancora trent'anni - ma di sicuro è talmente smart da fare, da alcune stagioni, le scarpe a Pitti Uomo con Superga, uno dei marchi del gruppo di cui è vice-president for sales. L'intero staff della più importante manifestazione di moda maschile al mondo, calza infattI lo speciale stivaletto antipioggia modello Beatles con tomaia in gomma, fodera in cotone e suola in gomma stampata appositamente creato dal centro ricerca e sviluppo dell'azienda, che in numeri significa 5 milioni di paia di scarpe prodotte all'anno.«Siamo trasversali, trans generazionali e trans-stagionali» dice Lorenzo sottolineando il nuovo corso di una scarpa che per prima al mondo ha utilizzato negli anni Venti la tecnologia della vulcanizzazione della gomma. Allora produceva già stivali e galosce per migliorare le condizioni di lavoro di contadini e lavoratori delle risaie. Poi ha reso la suola talmente confortevole da assicurare autentico sollievo allo staff della manifestazione fiorentina dove senza colpo ferire si percorrono chilometri da uno stand all'altro e spesso si sta in piedi. Ma essere smart per Lorenzo significa appuntarsi come fiore all'occhiello il successo della capsule permanente chiamata «Love D» realizzata in collaborazione con giovani designer fra i quali, di recente, Marta Ferri. «Ora vogliamo spingere il marchio verso l'inverno e verso l'uomo anche se i nostri consumatori da sempre abbracciano un segmento molto vasto, dai bambini ai nonni. Ma non è tutto perché rispetto a quaranta anni fa quando le cosiddette scarpe da ginnastica si usavano solo per le attività motorie, oggi le abbiamo rese perfette per tutti i contesti» spiega Boglione ponendo l'accento sulla collaborazione con l'attore e dj Jack Guiness, primo volto maschile delle collezioni Superga. «Jack utilizzava già le nostre sneaker così ci è sembrato perfetto per comunicare un concetto importante: l'uomo può calzare le Superga sempre, sia nelle occasioni formali sia in quelle normali. Come dimostra Guiness quando le porta con cappotto e pantaloni eleganti o come ha fatto in passato Chiambretti che le ha messe sotto lo smoking» osserva Boglione mentre le fan dell'intrigante modello e attore inglese sono già allertate per la sua venuta a Pitti. Qui «la scarpa degli italiani» presenta le novità per il prossimo inverno: la collezione Q3Q4 2016 dove oltre all'iconico modello 2750 declinato in molteplici colori, materiali e fantasie tra cui un bellissimo gessato, c'è anche un'ampia gamma di proposte con particolare attenzione a nuovi tessuti e grafiche. In particolare lo scarponcino basso personalizzato Yong Bae Seok, ossia un modello stile montagna con tomaia in pelle scamosciata e nylon e suola in gomma stampata e l'originale mocassino slip on con tomaia in cotone gommato e pelle scamosciata.LuSer

Commenti