Amici 2019, tra vincitori e vinti ecco che fine faranno i cantanti

Alberto, Giordana Angi, Tish, Jefeo, Alvis, Mameli e Alessandro Casillo sono gli ex allievi del talent show di Canale 5 ormai in giro per l'Italia per gli Instore. Tra bilanci personali e desideri per il futuro, ecco cosa accadrà nella vita dei cantanti nati su Canale 5

A due settimane dalla finalissima di “Amici di Maria De Filippi”, si può tracciare un bilancio discografico su vincitori e vinti tra i cantanti della diciottesima edizione del talent di Canale 5, ideato e condotto da Maria De Filippi. Nella classifica FIMI degli album più venduti della settimana, al primo posto c'è Alberto Urso, il tenore vincitore del programma. Per la seconda settimana consecutiva è in vetta. La seconda classificata del programma Giordana Angi è al terzo posto tra gli album più venduti con “Casa”.

Cosa è successo a tutti gli altri protagonisti musicali dello show? Bisogna scendere al quindicesimo posto per trovare Tish, Jefeo con “Teenager” è 33esimo, Mameli con “Inno” è 56esimo mentre Alessandro Casillo con “XVII” è al 61esimo. Infine, Alvis è al 73esimo posto. Da segnalare che Casillo si è ritirato dal programma poco prima delle assegnazioni definitive delle maglie per il Serale. Insomma, di certo c'è un vincitore che è appunto colui che ha trionfato alla finalissima di “Amici”. Tutti gli ex allievi sono impegnati negli instore, quindi la loro permanenza nella classifica degli album è garantita. Cosa accadrà dopo? Difficile prevederlo, per dirla alla Gianni Morandi “Uno su mille ce la fa”. Però le sorprese sono in agguato, soprattutto in vista del prossimo Festival di Sanremo, sezione Giovani e Big. Noi li abbiamo incontrati per tracciare un bilancio e anche per capire quali saranno i loro progetti futuri.

Alberto Urso:
“Il calore della gente che mi incontra gli instore è davvero straordinario e anche nella mia Messina davanti a seimila persone è stato pazzesco. Li ho abbracciati uno ad uno. Non voglio assolutamente fermarmi qui. Per ora promuovo il mio primo album 'Solo' a cui tengo molto. Poi cercherò di mettere a fuoco quello che è successo e sta succedendo nella mia vita. Il mio obiettivo è comunque non proporre solo il genere lirico ma spaziare anche nel mondo del pop. Cosa che peraltro ho fatto dentro la scuola di Amici e mi sembra che il pubblico abbia apprezzato parecchio”.

Giordana:
“Casa è un disco che è nato di corsa. Alcuni brani li avevo presentati già ai provini, altri li ho chiusi nello studio dentro Amici. 'Questa vita', ad esempio è nata mentre ero in casetta con altri finalisti. Tra le tracce del disco c'è solo una cover 'Formidable' del cantautore belga Stromae. Quando mi sono presentata ai provini, l'ho cantata. Una canzone che mi ha colpito per la scrittura e il modo crudo di raccontare la vita. In questo momento sono stupita per quello che mi sta succedendo, vivo di gratitudine incredibile nei confronti della famiglia, di “Amici” e anche nei confronti management, nella discografica Virgin. Tutti questi sentimenti mi stanno portando già a scrivere altre cose. Ho quasi il disco prossimo pronto!”.

Alessandro Casillo:
“Amici è stata un’esperienza importante per me. Prima di tutto mi ha aiutato a conoscere in fondo me stesso, più di quanto pensassi. Oggi che quell’esperienza è finita, sono soddisfatto della strada che sto percorrendo e sono felice di dove sto andando, come cantante e come persona. Ho intitolato il disco 17 perché è un numero che ricorre nella mia vita da anni. Ad ogni occasione in cui me lo sono ritrovato lì a comparire per caso in giorni, situazioni o occasioni importanti, sono sempre rimasto senza parole! 7 tracce su 9 sono state scritte o co-scritte da me. Sono legato allo stesso modo a tutto l’album. Parla tantissimo di me, è quasi tutto autobiografico. Forse “Sono io” è la canzone che mi rappresenta di più, che mi racconta più a 360°, ma non per questo la amo più delle altre”.



Jefeo:
“Teenager è la radiografia non solo della mia vita, ma anche di quella di tanti miei coetanei. Canto la spensieratezza dei videogame ma anche degli amori. Tutte situazioni e vicende che si affrontano in questo periodo della vita in cui inizi a crescere e a capire un sacco di cose. 'Teenager' è il mio manifesto generazionale. La bellezza di questo progetto è che siamo indipendenti e ci stiamo muovendo seguendo le direttive creative che ci piacciono di più”.

Tish: “Regola numero uno: mai fidanzarsi con i colleghi!”
“Tutti i brani del disco rappresentano la mia vita e raccoglie anche il mio percorso dentro Amici. La musica per me è stata ed è terapia, sfogo, le mie canzoni sono autobiografiche, canto dell'amore in modo amaro. E no non avevo nessun interesse nei confronti dei miei colleghi dentro la scuola. Tra le regole fondamentali per una cantante c'è sempre quella di non fidanzarsi mai con un componente del gruppo. Per me erano tutti compagni di classe e basta. Scrivo soprattutto in inglese perché è una lingua universale. L'italiano non mi ha mai intrigato perché non è la mia madrelingua è nemmeno il serbo lo è”.

Mameli:
“Prima di entrare ad Amici ho percorso una parentesi pop con un progetto legato alla mia ex etichetta discografica Sugar. Poi ho capito che non era la mia strada e mi sono totalmente rimesso in discussione per capire dove volessi andare. Ho capito che la musica era la mia ragione di vita, ma che era giunto il momento di esprimere me stresso al 100%. Ed è esattamente quello che è successo ad Amici e lo avete visto tutti. Mi sono messo in discussione, ero scettico nei confronti dei talen ma è stata una vetrina pazzesca. Sto già pensando al prossimo disco, dopo 'Inno', sarà spontaneo, sincero e fatto con amore”.

Alvis:
“Ho cercato e cerco, attraverso questo album che porta il mio nome, di comunicare tante cose diverse. Sono tracce differenti, musicalmente parlando, nate tre mesi prima di entrare ad Amici. Gli ultimi brani li ho chiusi dentro la scuola. Questa esperienza per me è stata fondamentale, ho imparato tante cose e a livello di visibilità ho ottenuto un ritorno per me inimmaginabile. Adesso voglio costruire piano piano il mio percorso”.

Segui già la nuova pagina pop de ilGiornale.it?

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.