Cultura e Spettacoli

Cecchi Paone: "Non faccio orge. Mi piacciono i ragazzi sotto i 35 anni"

Intervistato dal settimanale Chi, Alessandro Cecchi Paone parla della sua vita privata e si lascia piuttosto andare

Cecchi Paone: "Non faccio orge. Mi piacciono i ragazzi sotto i 35 anni"

Ora che Alessandro Cecchi Paone è fuori dalla casa del Gf Vip può spiegare senza troppi tentennamenti il suo ruolo, la sua posizione, il perché dei suoi attacchi e anche rivelare qualche dettaglio in più della sua vita privata.

Può e lo fa in un'intervista esclusiva al settimanale Chi. Alessandro Cecchi Paone non si tira indietro nemmeno alle domande più scomode, spiega che il suo compito era quello di "riaccendere le passioni, nonché gli animi, dei ragazzi della Casa. Nessun copione, sia ben chiaro, ma quello era il mio compito" e parla della sua vita privata.

"Se vuole sapere se faccio orge o chissà quali pratiche, la risposta è no - inizia il conduttore -. Sono monogamo e, a letto, sin troppo tradizionale. Per eccitarmi, fortunatamente, non ho bisogno di espedienti, ma solo di una piacevole intesa emotiva. Non ho mai nascosto che non vado oltre i 35, ma non c’è una spiegazione, se non che ho una grande passione per l'aspetto socratico dei rapporti".

Questi sono i gusti di Cecchi Paone, anche se attualmente è single. In estate, infatti, ha chiuso "una storia con una persona carina e piacevole". E in tutto questo non contempla affatto la possibilità di diventare padre: "L’idea non mi ha mai sfiorato in questi anni. Nemmeno nella precedente vita con Cristina (Cristina E. Navarro, sua moglie fino al 2011). C’è un’altra leggenda che vuole che io sia papà di due ragazzi, ma è priva di ogni fondamento. La solitudine non mi spaventa. Perché anch’io ho una sorta di famiglia allargata. D’estate, nella mia casa a Positano, siamo tantissimi e non c’è cosa più bella. L’amore cambia, è vero, ma l’affetto resta".

Commenti