Così hanno messo in bella mostra le parti intime di Tom Cruise

Cuori ribelli è una pellicola ambientata alla fine dell'Ottocento, durante la corsa alla terra in America: per far sì che la storia risultasse verosimile, il regista Ron Howard chiese a Tom Cruise di mettere in mostra le sue parti intime

Cuori ribelli, le parti intime di Tom Cruise messe in bella mostra

Cuori ribelli è il film di Ron Howard del 1992 che andrà in onda questo pomeriggio alle 16.06 su Rete 4. Nonostante la critica fu alquanto tiepida nell'accoglienza alla pellicola, soprattutto a causa del "finto" accento irlandese di Tom Cruise, Cuori ribelli ottenne un grande successo di pubblico e ancora oggi è considerato un vero e proprio cult.

Cuori ribelli, la trama

È la fine del diciannovesimo secolo e Joseph Donnelly (Tom Cruise) è un irlandese che deve affrontare la difficile situazione economica in cui imperversa la sua famiglia. Quando il nucleo famigliare non riesce a pagare l'affitto, il proprietario dell'immobile decide di dare fuoco alla casa, risvegliando in Joseph un'ira primordiale. Accecato d'odio, il ragazzo decide di vendicarsi del suo proprietario terriero, andando a casa sua per togliergli la vita, ma quando arriva nella tenuta la sua strada incontra quella della figlia dell'uomo, Shannon (Nicole Kidman). La ragazza è contraria ai valori che la famiglia le vuole inculcare e al ruolo che la società le ha destinato. Così, incredibilmente, i due si mettono d'accordo per scappare dall'Irlanda e fuggire in America, con la speranza di riuscire ad ottenere un appezzamento di terra per poter vivere senza sottomettersi a nessuno. Dopo un viaggio tutt'altro che privo di problemi, i due arrivano a New York e riescono in qualche modo a trovare di che vivere, sebbene debbano fingere di essere fratello e sorella. Ma tra Joseph e Shannon è già scoppiata una forte attrazione, un sentimento che spaventa entrambi.

Così vennero usate le parti intime di Tom Cruise

Sebbene - come scritto dal sito dell'Internet Movie Data Base - Cuori ribelli sia diventato un film comico in Irlanda per via dell'accento usato dai due attori protagonisti, la pellicola di Ron Howard è molto amata in ogni altra parte del mondo. È indubbio che il successo del film sia in parte dovuto anche alla scelta di far interpretare i due protagonisti a Tom Cruise e Nicole Kidman, che all'epoca erano sposati da due anni, dopo essersi conosciuti sul set di Giorni di tuono nel 1987. Come gli altri film in cui hanno recitato insieme, come ad esempio Eyes Wide Shut, anche Cuori ribelli ha in qualche modo benificiato dell'intimità che intercorreva tra i due e che permetteva un certo tasso di libertà al regista Ron Howard. Una libertà che si rese necessaria in una scena specifica.

Verso l'inizio del film, infatti, Joseph è addormentato in un letto, completamente nudo eccezion fatta per un'insalatiera che gli copre le parti intime. Un'insalatiera che Shannon, incuriosita dal trovarsi per la prima volta davanti a un uomo nudo, deve sollevare per sbirciare. Come riporta IMDB, però, Ron Howard non fu soddisfatto dell'interpretazione di Nicole Kidman in quella scena. Così, all'insaputa dell'attrice, il regista chiese a Tom Cruise di togliersi la biancheria intima e di rimanere davvero nudo. Così quando si girò di nuovo la scena, Nicole Kidman si trovò davanti le parti intime del marito di modo che la sua reazione sorpresa fosse più reale e verosimile.

Il matrimonio tra Nicole Kidman e Tom Cruise finì nel 2001 e secondo alcuni pettegolezzi la rottura fu dovuta al coinvolgimento di Tom Cruise al culto di Scientology. L'attore, però, secondo quanto scrive US Magazine, chiese che le motivazioni dietro al divorzio rimanessero private e disse: "Lei sa perché ci siamo lasciati e lo so anche io. Lei è la madre dei miei figli e le auguro il meglio. Ma penso che bisogni andare avanti. E non lo dico con leggerezza. Non lo dico con niente. Le cose capitano e tu puoi fare tutto quello che puoi, in qualsiasi modo, ma poi arriva un punto in cui l'unica cosa che puoi fare è affrontare la dura realtà".

Commenti