"Emma lesbica? Tutta la verità". E la cantante s'infuria col magazine

Emma Marrone non ha digerito lo "scoop" della rivista Io Spio e sui social lo ha attaccato duramente: "Adesso andate a guardarvi allo specchio e vergognatevi"

"Emma lesbica? Tutta la verità". E la cantante s'infuria col magazine

Da quando Fabrizio Corona è uscito dal carcere di copertine se ne è "guadagnate" e di "pubblicità" pure. L'ex re dei paparazzi, prima, è finito dentro una presunta rissa, poi, ha rotto con Silvia Provvedi e infine si è riavvicinato alla sua ex moglie Nina Moric. Nel mentre non ha mai smesso con le serate, gli eventi e con la sua linea di moda Adalet. Ma Corona non si è fermato qui: ha dato vita anche a una rivista di gossip. Io Spio. Che - diciamocelo - già il titolo la dice lunga. E proprio la copertina di questa settimana ha sollevato un vero e proprio polverone. Ma proprio mentre scriviamo questo articolo, Corona ci tiene a precisare: "Ho collaborato con la suddetta rivista come testimonial. Non mi occupo nè de contenuti nè delle copertine. Dinnazi a una cosa del genere posso solo prendere le distanze e dire che i dispiace molto pur non avendone responsabilità.Ciò che ès critto appartiene al Medioevo. La risposta di Emma sarebbe stata la mia risposta". Quindi lui, in teoria, non c'entrerebbe nulla.

Ma torniamo alla copertina. Cosa ha fatto infuriare la cantante? Un titolo su Emma Marrone, una verità "nascosta" su Emma Marrone che non è piaciuta alla diretta interessata. Qualche ora fa, infatti, la cantante salentina è sbottata sui social e, riprendendo il titolo "Emma lesbica? tutta la verità!", ha urlato in faccia al magazine tutto quello che ha sempre tenuto dentro in queste settimane.

"Emma lesbica? tutta la verità! - si legge nel post di Instagram -. Adesso ve la dico io la verità. La verità è che fate schifo, molto schifo! La verità è che questo Paese sta tornando nel Medioevo e l'omosessualità sta diventando un problema da 'combattere'. Con questo titolo da quattro soldi frutto di un 'giornalismo' alla deriva non state ferendo me che ho le spalle larghe e le vostre cazzate me le metto in tasca da 10 anni. Con questo titolo avete offeso la vostra dignità in primis e poi quella degli altri. Con questo titolo avete evidenziato il marciume di questa società ipocrita e razzista. Non aggiungo altro perché vi commentate da soli".

E dopo la sfuriata, Emma Marrone aggiunge: "Un bacio a tutti gli amici 'omosessuali'. Sentitevi liberi sempre e senza nessuna riserva di vivere la vostra vita, i vostri sentimenti e la vostra libertà. Viva l’amore senza pregiudizio. Con i vostri giornali accendiamo il fuoco dell’amore. E adesso andate a guardarvi allo specchio e vergognatevi".

Parole piuttosto forti. Parole uscite dal profondo. Parole che hanno ricevuto diversi commenti, tra questi anche quello delle Donatella. Non si sa se sia stata Silvia o Giulia a scrivere, fatto sta che anche loro sono andate contro il magazine: "Brava Emma".

“Emma lesbica? tutta la verità!” Adesso ve la dico io la verità. La verità è che fate schifo,molto schifo! La verità è che questo paese sta tornando nel Medioevo e l’omosessualità sta diventando un problema da “combattere”. Con questo titolo da quattro soldi frutto di un “giornalismo” alla deriva non state ferendo me,che ho le spalle larghe e le vostre cazzate me le metto in tasca da 10 anni. Con questo titolo avete offeso la vostra dignità in primis e poi quella degli altri. Con questo titolo avete evidenziato il marciume di questa società ipocrita e razzista. Non aggiungo altro perché vi commentate da soli. Un bacio a tutti gli amici “omosessuali”. Sentitevi liberi sempre e senza nessuna riserva di vivere la vostra vita,i vostri sentimenti e la vostra libertà. Viva l’amore senza pregiudizio. Con i vostri giornali accendiamo il fuoco dell’amore. E adesso andate a guardarvi allo specchio e vergognatevi.

Un post condiviso da Emma Marrone (@real_brown) in data:

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti