Gli esperti contro la svolta nutrizionista a DiMartedì: "Si fa un calderone"

Il talk politico di Giovanni Floris vira sull'alimentazione, ma gli esperti non sono d'accordo con le chiacchiere da salotto tv

I telespettatori di La7 si saranno accorti che da un po' di tempo a questa parte, probabilmente per dare un'aria di freschezza e novita al format, il talk politico di approdondimento condotto da Giovanni Floris, ha introdotto un intero segmento dedicato a nutrizione a alimentazione.

Una scelta che vira verso l'inchiesta e l'ambizione di fare servizio pubblico che però rischierebbe di cadere nel "terrorismo mediatico". È questa la tesi, infatti, di due chimici che pubblicano una lunga lettera su Il fatto alimentare, dove spiegano che spesso gli esperti chiamati a parlare in studio, invadono ambiti non proprio di loro competenza, scadendo in imprecisioni o addirittura informazioni scorrette che non fanno altro che creare confusione in chi ascolta il programma e poi si ritrova a dover fare la spesa con troppo.

I due ricercatori sono Simone Bidali e Alberto Mariani, entrambi laureati in chimica e dottori di ricerca in scienze chimiche. Il primo lavora presso il Dipartimento di Chimica e Farmacia dell’Università di Sassari mentre il secondo, sempre nel dipartimento della stessa università, è professore associato di chimica industriale e dei polimeri.

A proposito dei contenuti affrontati durante una puntata di DiMartedì, scrivono: "si fa un calderone di concetti poco chiari e fuorvianti, utilizzati in maniera quasi terroristica. Immaginiamo che probabilmente ciò derivi da un bagaglio culturale quanto meno insufficiente e certamente inadeguato".

La lettera poi si conclude con un suggerimento: "Sarebbe il caso che, volendo svolgere un apprezzabilissimo servizio al cittadino, non ci si limiti a invitare esperti di altre tematiche che si improvvisano anche esperti di chimica, ma occorrerebbe l’opinione di un chimico vero e proprio. Inoltre, sarebbe opportuno dedicare una puntata a fare chiarezza sui tanti falsi luoghi comuni che gravitano intorno alla chimica di tutti i giorni, in primis sfatando il mito del “naturale”.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.